NEWS

Realtà virtuale: Hyundai e Kia ci credono

Pubblicato 20 dicembre 2019

Hyundai e Kia utilizzano la realtà virtuale per accelerare e rendere più efficiente lo sviluppo dei nuovi modelli.

Realtà virtuale: Hyundai e Kia ci credono

TEMPI E COSTI SCENDONO - La Hyundai e la Kia, che fanno parte dello Hyunday Motor Group, al fine di ridurre i costi di sviluppo di un veicolo e ottimizzare la produttività utilizzeranno la tecnologia della realtà virtuale. Nello specifico, il nuovo sistema, operativo presso il Centro di Ricerca e Sviluppo di Namyang, in Corea del Sud, si occupa dell’analisi e della valutazione della qualità e della sicurezza delle vetture. Le nuove tecnologie VR nascono per migliorare l’efficienza e la qualità dei processi: il gruppo Hyundai prevede una riduzione dei tempi di sviluppo dei veicoli del 20% e dei costi annuali del 15%. Un’efficienza che genera un ciclo di reinvestimenti in ricerca, accelerando i tempi e aumentando la redditività

SI USA IN TEAM - Gli ingegneri e i progettisti, indossando il visore dotato di 36 sensori di rilevamento dei movimenti, possono “virtualmente” entrare nelle simulazioni di sviluppo dell’auto, valutandone diversi aspetti e iniziando a percepire le forme interne ed esterne dei prodotti ancora prima che vengano realizzati fisicamente i modelli. In questo modo sarà possibile simulare elementi di design interni ed esterni (come luci, colori e materiali), ma anche altri componenti come le portiere, il bagagliaio, il cofano, i tergicristalli ed elementi quali l'ergonomia e l'aerodinamica. Il nuovo VR design evaluation system, questo il nome del sistema, può supportare fino a 20 utenti contemporaneamente, garantendo così la collaborazione congiunta di diversi team. Il sistema consentirà inoltre di sviluppare le tecnologie di sicurezza, in quanto i partecipanti possono virtualmente testare veicoli in diverse situazioni e ambienti simulati tra cui autostrade, strade urbane, colline, gallerie e condizioni di scarsa illuminazione.

IMPIEGHI FUTURI - Ulteriori applicazioni della realtà virtuale vedranno questa tecnologia impiegata nello sviluppo delle future soluzioni di mobilità, come i livelli avanzati della guida autonoma. Infatti, grazie ai processi di verifica virtuale, sarà possibile accelerare lo sviluppo e le fasi di implementazione. Benefici anche per il controllo qualità. Laddove i precedenti processi di verifica della qualità cominciavano con la dispendiosa fabbricazione di un veicolo di prova, grazie all’implementazione della realtà virtuale questo processo può essere realizzato virtualmente durante la fase di pre-produzione, riducendo così notevolmente i costi.

VIDEO


Aggiungi un commento
Ritratto di Pompilio
20 dicembre 2019 - 17:07
Ormai i coreani sono a livello della migliore concorrenza europea e giapponese. Per quanto riguarda l'affidabilità poi sono avanti addirittura..
Ritratto di massimo246
24 dicembre 2019 - 15:26
Già da un po' di anni. Molta gente è ancora ferma all'idea delle Hyundai/Kia di 20 e passa anni fa.
Ritratto di 1951
21 dicembre 2019 - 07:59
Perché Hyundai e Kia che sono lo stesso gruppo non unificano i punti di assistenza? Le meccaniche sono le stesse. Con vantaggi per tutti, per le case e per i clienti.
Ritratto di Mattia Bertero
21 dicembre 2019 - 17:55
3
La mia concessionaria Kia fa anche Hyundai, officina compresa.
Ritratto di massimo246
24 dicembre 2019 - 15:26
Generalmente è già così.
Ritratto di 1951
24 dicembre 2019 - 19:24
A Roma non e' cosi. Ognuno fa assistenza per conto suo. Sono pochi centri e spesso distanti. Contenti loro......