NEWS

Renault Espace: quella che fu la regina delle monovolume

Pubblicato 24 gennaio 2023

Lanciata nel 1984, tra gli automobilisti in cerca di spazio e comfort la Renault Espace si impose presto come una validissima alternativa alle “solite” station wagon. Ecco la sua storia.

Renault Espace: quella che fu la regina delle monovolume

UNA SPECIE ORMAI QUASI ESTINTA - La maggior parte degli automobilisti in cerca di un’auto grande, comoda e adatta ai lunghi viaggi, oggi si orienta a colpo sicuro su una suv. Fino a non molto tempo fa, però, in alternativa alla classiche station wagon, chi aveva bisogno di tanto spazio per persone e bagagli, optava ben volentieri per una monovolume. Una categoria di vetture “uccisa” proprio dall’avanzata inarrestabile delle sport utility, e ormai quasi completamente estinta. A inaugurarla, lanciando un modello basato su innovativo format di veicolo multispazio in verità già esplorato nel decennio precedente in Italia dall’architetto Mario Bellini con il concept Kar-a-sutra e da Giorgetto Giugiaro con la Lancia Megagamma, è stata la Renault Espace

FU UNA VERA RIVOLUZIONE - Apparsa per la prima volta nel 1984, la Renault Espace ha cambiato per sempre il nostro modo d’intendere il concetto di auto da famiglia. Con le sue comode e ampie poltrone singole, orientabili e rimovibili, questa squadratissima e innovativa multispazio francese consentiva di sfruttare in molti modi diversi il tanto spazio a disposizione nell’abitacolo. Il quale, grazie anche al pavimento completamente piatto, poteva all’occorrenza trasformarsi in una specie di piccolo “salotto su ruote”. Ma i tempi sono cambiati anche per la regina delle monovolume: la Espace di prossima generazione, che sarà svelata dalla Renault la prossima primavera, dei cinque modelli che l’anno preceduta manterrà solo il nome, “cedendo” alla moda delle suv (qui per saperne di più). Un motivo in più per ripassare insieme, anche per immagini, generazione dopo generazione, le tappe della sua lunga e fortunata carriera.

Aggiungi un commento
Ritratto di Road Runner Superbird
24 gennaio 2023 - 16:36
Ok è una monovolume quindi non puo' essere "bella" nel senso stretto del termine, ma quella del 1984 ha un design tanto funzionale quanto futuristico (sembra un prototipo da salone) e il nome non puo' essere piu' che azzeccato. Anche quella del 2002 è notevole, moderna e originale. Le altre piu' anonime.
Ritratto di impala
24 gennaio 2023 - 21:20
... e quanta gente delusa dalla pessima affidabilità di questo renault espace
Ritratto di BZ808
24 gennaio 2023 - 23:20
Ti dirò Road Runner, per me è bella proprio perché monovolume: ho sempre avuto una predilezione per questo tipo di carrozzeria, anche i piccoli monovolume come la Idea/Musa o le citycar che a essi strizzavano l'occhio come la Matiz (Lucciola).
Ritratto di Miti
25 gennaio 2023 - 08:00
1
@BZ808 ...quella del '96 non è malvagia.
Ritratto di BZ808
25 gennaio 2023 - 08:34
È la mia preferita!
Ritratto di Miti
25 gennaio 2023 - 08:57
1
Ma tutti questi presunti problemi ! Del dci ?
Ritratto di Quello la
24 gennaio 2023 - 18:58
Auto pratiche, ok, ma le auto belle sono altre. E poi c'è chi mi parla male dei SUV. Ma per favore.
Ritratto di Volandr
25 gennaio 2023 - 11:45
Si parla male dei suv per altri motivi, non per l'estetica, che rimane sempre personale.
Ritratto di Quello la
25 gennaio 2023 - 12:05
Parcheggi sul marciapiede, caro Volandr? :-)
Ritratto di Volandr
25 gennaio 2023 - 23:00
Quello la: parcheggi sui marciapiedi e in doppia fila (che viste le dimensioni dei suv diventa tripla fila). Fari ad altezza nuca, ostruzione della visuale, ansia di essere travolti... Hai voglia, a trovare motivi. :-)
Ritratto di PongoII
24 gennaio 2023 - 19:39
7
Le ultime monovolume (oramai, ahimè non le fanno più) avevano linee decentissime per essere veicoli di metri 5x1,8x2. Ho un Galaxy M.Y. '06 comprato nuovo la settimana successiva alla nascita del secondo figlio: trotta ancora dignitosamente con 225.000 (ed altri 2 occupanti nati dopo...). L'Espace fu l'antesignana del segmento e pure la prima a cambiare linea e "mission" per uniformarsi alle nuove mode. Ora, volendo avere ancora un'auto per lunghi viaggi con tutta la famiglia devo scegliere quelli commerciali o derivati da essi...
Ritratto di BZ808
24 gennaio 2023 - 23:17
Un mito, senza dubbio. A parte la IV tutte belle. La mia preferita, anche se non l'ho vissuta ma solo ammirata, la III. Peccato il suo nome debba essere usurpato da un SUV!
Ritratto di Sprint105
25 gennaio 2023 - 10:54
In famiglia abbiamo avuto le prime due. Gran macchina, versatile come nessun'altra.
Ritratto di Rav
25 gennaio 2023 - 13:01
3
Una grande perdita quella delle monovolume che per abitabilità e qualità della vita a bordo non hanno eguali in qualsiasi altro segmento. Fossi una flotta di noleggio mi rifornirei da qualche brand americano o giapponese che ancora ne ha a listino perchè a nolo in vacanza sono davvero la scelta giusta. Purtroppo o mer fortuna invece nella vita di ogni giorno sono pochi quelli che necessitano di 7 posti e probabilmente hanno sopperito con le multispazio. Dispiace che veicoli storici come l'Espace siano stati riproposti in salsa diversa e snaturata, a quel punto meglio cambiare nome. È ovvio che una crossover o un suv siano più belli da vedere di un monovolume, ma come tutto anche la destinazione d'uso è completamente diversa. Sarebbe come voler far apparire bello, possente e filante un Ducato, limitandone la capacità di carico.
Ritratto di redelsilenzio
26 gennaio 2023 - 09:45
10
Grande macchina, pratica per famiglie numerose come ormai non ce ne sono.
Ritratto di Fausto Carello
26 gennaio 2023 - 10:26
Ho posseduto una Espace Quadra comprata nuova fine anni 80, ho fatto più di 70.000Km senza il minimo problema e ho solo bellissimi ricordi. Peccato che il mercato non richieda più queste MPV perché io le trovavo molto pratiche.