NEWS

Richiamo per 3,3 milioni di Toyota

30 giugno 2016

La Toyota ha avviato due procedure di richiamo per difetti all’airbag e al sistema di scarico. Diversi i modelli interessati.

Richiamo per 3,3 milioni di Toyota

INTERVENTO PLURIMILIONARIO - La Toyota ha comunicato di aver lanciato due grandi richiami per complessive 3,37 milioni di vetture. Il primo è relativo a un problema di airbag e riguarda 1,43 milioni di auto. Il secondo richiamo è invece legato a un difetto del sistema di controllo delle emissioni e interessa 2,87 milioni di veicoli. 932 mila vetture sono toccate da entrambi i problemi. La casa ha anche aggiunto che non le risultano casi di incidenti con morti o feriti. Inoltre è stato precisato che il problema dell’airbag non riguarda quelli manifestati dal componente prodotto dalla giapponese Takata, ma su airbag forniti dalla svedese Autoliv. Il richiamo per l’airbag riguarda i modelli Prius ibrida, Prius plug-in Lexus CT200h prodotti tra ottobre 2008 e aprile 2012, e di cui 743.000 unità sono state vendute in Giappone, 495.000 in Nord America, 141.000 in Europa, 9.000 in Cina e 46.000 in altri paesi.

AIRBAG IN FUNZIONE CON L’AUTO FERMA - Il difetto agli airbag consiste nella possibilità che si verifichino delle fessure nel sistema di gonfiaggio, così che il cuscino d’aria può gonfiare parzialmente, senza peraltro che ci sia alcun segnale dell’entrata in funzione del dispositivo. La Autoliv ha comunicato di aver riscontrato il caso in sette vetture. Tutte erano parcheggiate senza nessuno a bordo, e dunque il problema non ha provocato nessun danno alle persone. La causa del problema deve essere ancora studiata ma si stima che l’intervento potrà avere un costo compreso tra 10 e 40 milioni di dollari.

IL PROBLEMA ALLO SCARICO - La seconda iniziativa di richiamo riguarda i modelli Toyota Prius, Auris, Corolla, Zelas, Lucas e le Lexus HS250h e CT200h, prodotte dall’aprile 2006 all’agosto 2015. Si tratta di 1,55 milioni di auto vendute sul mercato giapponese, 713.000 in Europa, 35.000 in Cina e 568.000 altrove, con l’esclusione del Nord America. Anche in questo caso il problema consisterebbe in una incrinatura nel rivestimento di componenti del sistema di controllo delle emissioni. Il cedimento darebbe luogo a danneggiamenti dei condotti di carburante, con conseguenti perdite.

Aggiungi un commento
Ritratto di anarchico2
30 giugno 2016 - 11:13
Qualità totale? Fuffa totale.
Ritratto di MAXTONE
30 giugno 2016 - 12:12
I richiami fanno parte della soddisfazione del cliente e quindi del concetto di qualità totale dell'auto la quale sarà perfetta dopo averle sostituito la componentistica difettosa (come scritto da Dicoluc proveniente da terzi, vedi gli airbag svedesi), io da possessore Lexus sarei solo felice come un Pasqua se mi sostituissero totalmente gratis componenti riconosciute come difettose.
Ritratto di Zot27
30 giugno 2016 - 12:17
Se Toyota\Lexus fuffa totale, allora gli altri .. ma in che mondo vivi
Ritratto di anarchico2
1 luglio 2016 - 09:27
Se la qualità ERA totale, comprendeva tutto. A me che acquisto non frega niente se il componente è fatto da terzi, problemi loro. Con tutta evidenza manca una fase di test che li verifichi prima dell'installazione. Volevo evidenziare come mettersi su un piedistallo non paga, al primo errore (e questo non è il primo) si paga lo scotto. Ricordate "Das Auto"?
Ritratto di Zot27
1 luglio 2016 - 10:41
Stavo per dire c'è una bella differenza tra europei e giapponesi, ma poi ho pensato allo scandalo dei consumi .. Ma comunque è da molti anni che Lexus\Toyota svettano in affidabilità e io personalmente posso confermarlo
Ritratto di MAXTONE
1 luglio 2016 - 11:48
SI ma i giapponesi quali? Mitsubishi e Suzuki ovvero due realtà molto piccole dell'industria automobilistica giapponese dunque ben poco rappresentative. Hai letto al riguardo qualcosa su Toyota? Io no e non credo proprio che Toyota abbia bisogno di barare su consumi ed emissioni, vista l'efficienza dei suoi powertrain ibridi credo sia l'ultimo gruppo al mondo che ne abbia bisogno. VW e' il gruppo più grande della Germania e dunque il più rappresentativo come Toyota e' il maggior rappresentante del Giappone, a ciascuno il suo.
Ritratto di supermax63
2 luglio 2016 - 05:57
x anarchico2:Qualità Totale significa avere il coraggio di effettuare i richiami non ignorarli per l'oggettiva criticità che implicano !!!
Ritratto di nicktwo
30 giugno 2016 - 12:05
premessa importante, svincoliamo il discorso da toyota perche' vale per tutti e non c'entra col caso specifico... il fatto della fornitura esterna per me e' relativo... e l'azienda che da luogo al prodotto finale deve comunque assicurare anche i componenti terzi mettendoci la faccia se questi non sono universali, tipo pneumatici o lampadine, ma fatti secondo specifiche del costruttore singolo auto... altrimenti con la logica opposta alla fine su un'auotmobile ci sara' meta' dei componenti non direttamente realizzati dalla casa madre e dire qualita' toyota o qualita' fiat o qualita' volvo diventa solo un eufemismo... saluti
Ritratto di MAXTONE
30 giugno 2016 - 13:03
La globalizzazione vuol dire questo esimio.
Ritratto di faustopeano94
30 giugno 2016 - 14:13
Mi viene in mente un detto stupido che però si sente spesso: Guidi Toyota sei un idiota!
Pagine