NEWS

Le Rolls-Royce classiche diventano elettriche

Pubblicato 24 agosto 2020

Un’azienda inglese propone la conversione di Phantom V e Silver Cloud. Prezzi a partire da 390.000 euro.

Le Rolls-Royce classiche diventano elettriche

PER CLIENTI USCLUSIVI - La Rolls-Royce ha confermato di essere interessata alla propulsione elettrica dichiarando che lancerà la sua prima vettura a batteria quando la tecnologia consentirà di soddisfare pienamente le esigenze della casa specializzata in vetture di super lusso. Nel frattempo però esiste una fascia di clietela di super ricchi che vede di buon occhio un approccio più green anche per quel che riguarda la propria collezione di auto classiche, anche a costo di "sacrificare" pezzi di un certo valore. E la Lunaz, azienda britannica specializzata in conversioni di auto classiche in elettriche, intende proprio soddisfare questa domanda.

RIFATTA DA CIMA A FONDO - La Lunaz ha convertito in auto elettriche due Rolls-Royce degli Anni 60: la Phantom V (la limousine per uomini d’affari e capi di stato, qui sotto) e la Silver Cloud (il modello più “normale”, foto qui sopra). La prima a vedere la luce è la Phantom V che verrà prodotta in non più di 30 unità con un prezzo di listino di 557.000 euro (tasse escluse). La Phantom V viene completamente “spogliata” e ricostruita in un completo restauro che interessa la carrozzeria e il telaio, successivamente viene installato il powertrain elettrico sviluppato dalla Lunaz, composto da una maxi batteria da 120 kWh in grado di garantire una percorrenza di 482 km. 

COSTA MENO - La Rolls-Royce Silver Cloud viene invece proposta in diverse tipologie di carrozzeria, tra cui limousine a quattro porte, coupé a due porte e coupé drop head con prezzi a partire da 390.000 euro (tasse escluse). La Silver Cloud convertita ha una batteria da 80 kWh che consente un'autonomia di guida di circa 483 km. L’azienda inglese non si è limitata alla semplice riconversione da endotermico a elettrico con annesso restauro della carrozzeria, ma ha dotato le Rolls-Royce di tutti i moderni comfort, compreso un sistema di infotainment integrato che include il navigatore, due schermi dietro i tavoli per gli occupanti posteriori, un sistema di climatizzazione con la possibilità di impostare la temperatura per ogni occupante e un sistema audio dedicato. 

C’È ANCHE IL BAR - Sul primo esemplare di Rolls-Royce Phantom V completato, c'è anche un servizio bar al centro della divisione privacy costruito su misura per adattarsi alla marca di tequila preferita dal cliente, così come un moderno telefono cellulare criptato per la privacy. Ogni esemplare realizzato potrà comunque essere personalizzato sulla base delle esigenze del cliente, che possono andare a modificare tutti gli elementi dell’auto, compresa la disposizione dei posti.





Aggiungi un commento
Ritratto di BioHazard
24 agosto 2020 - 17:37
"Io preferisco una Seat Mii elettrica" cit. treassi
Ritratto di flavio84
24 agosto 2020 - 18:15
Tanto x cambiare...
Ritratto di katayama
24 agosto 2020 - 18:34
Ormai per vedere qualche macchina vera m'è rimasto solo il servizio webcam di Autostrate per l'Italia a schermo intero.
Ritratto di colvee
24 agosto 2020 - 18:54
Bene, ci vuole una mano da parte di tutti a salvare il pianeta.
Ritratto di NITRO75
25 agosto 2020 - 09:17
Ne riparliamo quando sarà ora di smaltire le batterie di questa portaerei.....
Ritratto di RubenC
25 agosto 2020 - 09:32
1
Le batterie vengono riutilizzate come accumulatori domestici o industriali, e poi dopo circa 20-30 anni buona parte delle componenti viene riciclata. Fonte: Quattroruote (che non è certo un giornale di "pro elettrico"...)
Ritratto di 82BOB
24 agosto 2020 - 22:05
2
Sono sempre affascinanti questi restomod!
Ritratto di Rav
24 agosto 2020 - 22:16
3
A mio modesto parere queste trovate sono un po' come prendere la Gioconda e ridisegnarle i vestiti che vanno di moda oggi per "attualizzarla". Queste vetture sono figlie del loro tempo e come tali dovrebbero rimanere come sono. Le elettriche sono auto del nostro tempo e fra 50anni forse diventeranno classiche e verranno soppiantate da nuove tecnologie. Già ce ne sono poche di auto d'epoca, di quel calibro poi, per cui andarle a profanare facendone degli ibridi non mi piace per nulla. Semmai elettrificassero tutte quelle macchine vecchie e di scarso interesse storico, ma ancora buone per muoversi in città.
Ritratto di flavio84
25 agosto 2020 - 01:10
Parole sante, ora gli ecologisti del forum si incazzeranno a morte...
Ritratto di Meandro78
25 agosto 2020 - 01:28
Gli imbecilli nazielettricari, vorrai intendere...
Pagine