NEWS

Seat: nel 2019 il record di vendite

Pubblicato 25 marzo 2020

Migliorato il risultato del 2018: 574.978 consegne. Record anche per la produzione e il giro d’affari.

Seat: nel 2019 il record di vendite

LA GERMANIA IN TESTA - Nel 2019, per il secondo anno consecutivo, la Seat ha stabilito un nuovo record di vendite: ha consegnato 574.708 automobili, il 10,9% in più rispetto al 2018. La gran parte è stata targata in Germania, dove la casa spagnola ha raggiunto le 132.537 immatricolazioni (il 16,1% in più rispetto al 2018), che si è riconfermata il primo mercato al mondo davanti alla Spagna, con 107.954 auto (lo 0,2% in più), e al Regno Unito, cresciuto del 9,5% a 68.822 nuove immatricolazioni. Positivi anche i numeri della produzione: 592.019 le auto fabbricate, il 12,1% in più rispetto al 2018. Di queste, 500.005 sono state prodotte nell’impianto catalano di Martorell.

L’ULTIMO ANNO DI DE MEO - Questi dati, annunciati nel corso della presentazione del bilancio 2019, fanno il paio con quelli relativi al giro d’affari, cresciuto dell’11,7% a 11,16 miliardi di euro. Positivo anche il profitto calcolato dopo le tasse: ha raggiunto i 346 milioni di euro, il 17,5% in più rispetto ai 294 milioni del 2018, a testimonianza dell’ottimo lavoro svolto dal manager italiano Luca De Meo, alla guida del costruttore spagnolo fino al 7 gennaio 2020, quando ne sono state annunciate le dimissioni (dal 1 luglio 2020 sarà a capo del Gruppo Renault). Alla luce dei risultati, la casa spagnola ha voluto assegnare un bonus di 1.550 euro ai suoi 14.663 dipendenti e ha deciso di finanziare il programma di investimenti con 1,26 miliardi di euro, la cifra più alta della sua storia, che servirà per la gran parte a sostenere la ricerca e lo sviluppo (stazioni 705 milioni). 

2020 DIFFICILE - La casa spagnola non ha voluto fornire stime per il 2020, in quando consapevole dell’impatto che il coronavirus e l’emergenza sanitaria avranno sulla produzione e le consegne. La Seat, tuttavia, ha confermato che nel 2020 e il 2021 arriveranno 5 fra auto ibride ed elettriche: sono le plug in Seat Leon e Tarraco, l’elettrica el-Born e le plug in Cupra Leon e Formentor.



Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
25 marzo 2020 - 20:49
Bravi, le vendite sono poco meno di Fiat al momento ed era considerata la Cenerentola del gruppo VAG, e queste Seat sono ancora poco rispetto alle Cupra, poi certo anche a me i nomi Seat e Cupra dicono meno di zero, questo forse è il limite di Seat.
Ritratto di BioHazard
25 marzo 2020 - 21:10
Fiat nel mondo vende 1.8 milioni di auto, quasi il triplo di Seat... Se per te 574.000 è poco meno di 1.8 milioni auguri...
Ritratto di Giuliopedrali
26 marzo 2020 - 09:18
Mi riferivo all'Europa, dove Dacia o Seat vendono quanto Fiat e vengono dal nulla. Seat adesso inizierà a vendere nel mercato sudamericano dove si sa si parla spagnolo e auguri !
Ritratto di remor
25 marzo 2020 - 21:56
Premesso che un trend positivo resta comunque un trend positivo e quindi andrebbe complimentata. Tuttavia, a proposito del discorso cenerentola, era il lontano anno 2000, e Seat vendeva oltre 434.000 vetture laddove Dacia appena entrata nel gruppo Renault ne vendeva boh, nemmeno si trova il dato (nel 2005 vendeva nemmanco 30.000 vetture). Oggi in Europa Dacia vende più di Seat (e lo fa oramai dal 2013), con in particolare nel 2019 576k vetture per la rumena contro 505k per la spagnola. E nonostante poi la rumena conti di fatto 5 modelli a listino contro i 7 della spagnola.
Ritratto di Oxygenerator
25 marzo 2020 - 22:32
@ remor La butto là, ma in realtà senza saperlo. È possibile che tra i due brand ci sia una differenza di prezzo ? Credo di si. E probabilmente a favore di Dacia che credo sia il marchio generalista con i prezzi più bassi in assoluto. Un po il motivo per il quale la Fiat vende tanto la Tipo. Basso prezzo per bassa qualità.
Ritratto di remor
25 marzo 2020 - 22:43
Veramente la Golf penso venda molto più della Tipo, e a prezzi ben più alti. Quindi costa (come modello o gamma) meno = vende di più, non mi sembra a livello equazione automatica
Ritratto di Oxygenerator
25 marzo 2020 - 23:13
@ remor La golf è un caso a parte fin dagli anni 80. Non si può prendere a paragone. Generalmente le low cost, Dacia, Fiat etc vendono abbastanza bene perché costano molto meno rispetto alle altre. Tra Dacia e Seat che era il motivo della mia domanda, credo che Dacia sia molto più economica e quindi diciamo più facilitata ( forse ) nelle vendite.
Ritratto di Vincenzo1973
25 marzo 2020 - 23:57
Il paragone tra tipo e dacia non regge secondo me. Viste bene entrambe in previsione di un acquisto. La.prima ha interno robusti, simili a quelli che ho avuto nelle ultime due ford, quelli Dacia sono due spanne sotto ...
Ritratto di remor
26 marzo 2020 - 08:26
La Golf è, imho, un caso come tutti gli altri altrimenti lo sarebbero anche altre storiche bestseller nei propri segmenti a partire (sul versante opposto a livello prezzo) dalla Panda. La non attinenza fra costo e successo a me continua a non sembrare per nulla evidente: la Clio precedente costava più della Sandero e vendeva di più, ma contemporaneamente costava meno della Fiesta (o i20 o Ibiza) eppure anche in tal caso vendeva lo stesso di più.
Ritratto di remor
26 marzo 2020 - 08:40
Fra l'altro, volendo per un attimo sposare la tesi contraria alla mia, asserire invece che strategicamente sarebbe stato meglio mantenere un profilo più basso al marchio spagnolo per permetterle (ripeto secondo tale tesi) di vendere di più come accade per Dacia, significa implicitamente dare torto alla strategia del gruppo tedesco, facendo invece passare che meglio sarebbe stata magari una gestione all'italiana (quando le seat erano in praticate fiat ricarrozzate in maniera un po' più economica).
Pagine