NEWS

Seat: i pezzi arrivano alla fabbrica con i droni

Pubblicato 16 luglio 2019

La casa spagnola trasporta per via aerea volanti ed airbag, dal centro logistico alla fabbrica di Martorell, distanti circa 2 chilometri.

Seat: i pezzi arrivano alla fabbrica con i droni

ADDIO AL TRAFFICO - Per sveltire le consegne verso la fabbrica spagnola di Martorell, dove produce auto, ma anche trasmissioni, la Seat ha deciso di ingaggiare una squadra di “fattorini” decisamente speciali: sono dei droni, ovvero apparecchi volanti comandati a distanza in grado per il momento di trasportare oggetti non troppo ingombranti o pesanti (la casa spagnola li usa per volanti ed airbag). La Seat ha iniziato da pochi giorni le sperimentazioni su questo fronte e sta effettuando i test con l’autorità aeronautica spagnola, i cui ispettori controllano che vengano rispettate le condizioni di sicurezza nelle consegne dal centro logistico di Abrera allo stabilimento, distanti circa due chilometri. I droni compiono questo percorso in quindici minuti, mentre un camion ha bisogno di novanta minuti; va detto però che un drone trasporta pochi volanti o airbag alla volta, mentre all’interno di un camion ne stanno centinaia. La Seat sta effettuando queste sperimentazioni con l’intento di rendere più “smart” la fabbrica di Martorell e migliorare l’efficienza e la flessibilità.

SEMESTRE DA RECORD - Guardando al quadro più ampio, le cose stanno andando bene per la Seat nel 2019. Nei primi sei mesi di quest’anno, stando a quanto comunicato dalla stessa casa spagnola, le vendite sono aumentate dell’8,4% rispetto allo stesso periodo dell’scorso, superando per la prima volta le 300.000 unità (sono state 314.300). A crescere maggiormente è stato il mercato tedesco, dove la Seat ha consegnato 66.500 auto fra gennaio e giugno 2019, il 16,2% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso; bene anche le vendite in Spagna (64.200 unità, il 3,2% in più) e Regno Unito (37.700, il 5,1% in più).





Aggiungi un commento
Ritratto di Blueyes
16 luglio 2019 - 16:37
1
Incredibile, si vendono più Seat in Germania che in Spagna.
Ritratto di Paolo.bravo
16 luglio 2019 - 18:04
Salve, non è poi così incredibile considerando che la popolazione tedesca è quasi il doppio di quella spagnola. Saluti
Ritratto di manuel1975
16 luglio 2019 - 19:53
si e quando piove e fa vento tutti giu per terra
Ritratto di pierfra.delsignore
17 luglio 2019 - 15:59
4
Non penso proprio non sono i droni da 200 euro che compri su ebay
Ritratto di Roomy79
16 luglio 2019 - 23:10
1
2 km in 90 minuti e il drone 15...o qualcosa nell’articolo non torna o io mi offro di farlo a piedi garantendo di metterci meno di entrambi
Ritratto di Paolo-Brugherio
17 luglio 2019 - 09:59
6
E' la stessa cosa che stavo pensando anch'io: un'ora e mezza per fare due km?
Ritratto di travaricky
17 luglio 2019 - 10:53
appunto. O non sono 2km o non è contato solo il tempo del tragitto, ma anche altro... tipo il carico e scarico... ma suona comunque tanto...
Ritratto di pierfra.delsignore
17 luglio 2019 - 16:01
4
Sicuramente viene contato tutto, un tragitto che probabilmente non è agevole, il carico e scarico se no 2 km i 90 minuti di meno ci mette forse pure un bambino di 5 anni
Ritratto di Dr.Torque
17 luglio 2019 - 09:20
Cari dirigenti SEAT, avete pensato che togliendo le bagasce da quel tratto di 2km il camion tornerebbe a metterci 5 minuti?
Ritratto di pierfra.delsignore
17 luglio 2019 - 16:01
4
Magari faranno un tragitto che un camion non passa..?