NEWS

Seat: un concorso di idee insieme allo Ied

30 novembre 2017

Due studenti della scuola trascorreranno sei mesi alla Seat a Martorell, dopo aver lavorato a due progetti insieme ai compagni dell’anno accademico 2016-17.

Seat: un concorso di idee insieme allo Ied

6 MESI IN AZIENDA - Da poche settimane stanno lavorando nel quartier generale della Seat a Martorell (Barcellona) due studenti dell’Istituto Europeo di Design, una scuola privata con sedi in Brasile, Italia e Spagna che organizza corsi di studi post diploma, triennali di laurea e master. L’accordo con la Seat nasce sulla base del corso in disegno dei trasporti 2016-17, che mira a formare professionisti nel settore dei trasporti (auto, moto e anche yatch) in grado di curare alcune fasi dello sviluppo di un veicolo, a partire dai materiali, dall’aerodinamica, dallo stile e dall’ergonomia interna. I due fortunati che effettueranno un tirocinio di 6 mesi nel 2018 sono stati selezionati a partire dalle loro tesi di laurea, presentate alcuni mesi fa e tutte incentrate su un argomento scelto dal costruttore spagnolo: la Seat ha chiesto di immaginare come sarà un suo modello elettrico fra 40 anni.
 
STILE MEDITERRANEO - Gli studenti delle sedi Ied a Barcellona e Torino (le uniche coinvolte nel progetto) hanno lavorato in gruppi misti e dovevano tenere in considerazione le radici mediterranee del marchio Seat e la sua natura “emozionale”, secondo quanto annunciato, immaginando una vettura che possa piacere ai giovani e alle persone che vogliono un’auto dallo stile forte. Una parte dei lavori è stata supervisionata dal famoso disegnatore Tom Tjaarda, il “padre” della Fiat 124 Spider del 1974, scomparso però il 1 giugno scorso. Gli studenti hanno usato la fantasia e dato origine a progetti molto ambiziosi e coraggiosi: il prototipo 0033 (qui sotto) è capace ad esempio di gestire le emozioni dei passeggeri e modifica di conseguenza il percorso o la struttura interna, mentre la Unum ha un sistema di calamite che migliora il coinvolgimento dei passeggeri facendo “piegare” la cellula dell’abitacolo, proprio come una moto.


 
UN ITALIANO A MARTORELL - Gli studenti del corso triennale di Transportation Design hanno presentato le tesi di laurea davanti al reparto della Seat che si occupa dello stile. Il ragazzo selezionato per il tirocinio fra quelli iscritti allo Ied di Torino si chiama Leonardo Rossi e ha curato il progetto chiamato Primal, una crossover di grandi dimensioni che unisce l’eleganza di una berlina con l’aspetto massiccio di una suv. Rossi ha immaginato un’auto di grandi dimensioni, lunga 500 cm, con quattro sedili a bordo e grosse portiere apribili verso l’alto: in questo modo i passeggeri potranno salire a bordo senza rannicchiarsi o incurvare la schiena. I sedili sono molto inclinati e ricordano due poltrone. Rossi ci ha spiegato di aver iniziato il tirocinio a ottobre 2017 e di concluderlo a marzo 2018. Nelle prime settimane ha lavorato sulle auto di produzione insieme allo staff della Seat, che gli ha chiesto non soltanto di “fare” stile ma di curare i suoi fondamenti, ovvero le ispirazioni a cui un disegnatore si rifà prima di immaginare la carrozzeria, l’interno o dettagli minori.

Aggiungi un commento
Ritratto di Fr4ncesco
30 novembre 2017 - 18:06
Seat tra la precedente e l' ultima generazione di auto ha fatto un gran balzo in avanti, i prodotti nuovi sono davvero notevoli con una base medio-alta, un'ottima messa a punto in Spagna e un design sportivo oltre ad un valido comparto tecnologico. È diventata uno dei marchi più interessanti in Europa, meglio delle cugine VW e pure Audi nei rispettivi segmenti e motori.
Ritratto di studio75
1 dicembre 2017 - 07:58
5
Ma per gli "esperti" rimane la low cost del gruppo. Invece sta trovando la sua strada fatta di ricerca in design e applicazione di tutte le nuove tecnologie. Forse la frenerà l'impossibilità di utilizzare da subito tutte le soluzioni appannaggio di Audi e Vw per giustificare la diversa collocazione di mercato. Vedo Skoda proiettata con un immagine di solida praticità e Seat un pò meno tecnologica e con più spiccato carattere estetico.
Ritratto di giorgionash
1 dicembre 2017 - 09:18
idee di cosa se poi è l'ennessima matrioskata squadrata del gruppo vag cambiando stemma e fari????