NEWS

Si schianta a 320 km/h ed esce illeso

18 febbraio 2011

È capitato due notti fa sull'autostrada A10 all'altezza di Spotorno. Alla guida di una Pagani Zonda c'era un giovane guidatore residente a Monaco.

IN PISTA COME SU STRADA - Questa volta è andata bene, il guidatore ne è uscito praticamente illeso sulle sue gambe e non sono stati coinvolti altri automobilisti. Ma la folle corsa sull'autostrada A10 in direzione Genova poteva costare davvero cara a un giovane automobilista residente nel Principato di Monaco che si è andato a schiantare a bordo di una Pagani Zonda (nella foto sopra).
 

pagani_zonda_f_2005.jpg
Pagani Zonda F.

QUASI UN MIRACOLO - Secondo quanto riporta l'agenzia Ansa, dopo avere superato a forte velocità le altre auto, si dice a 320 km/h, all'altezza del casello di Spotorno, il giovane ha perso il controllo della sua Zonda, è finito in testacoda e, dopo avere sbattuto sulla parte destra ha perso una ruota, si è capottato ed è finito contro un guardrail dall’altra parte della carreggiata. Ovviamente, al giovane guidatore, del quale ancora non si conosce l'identità, è stata ritirata la patente dalla Polstrada intervenuta sul luogo dell'incidente.

Pagani huayra 2011 01 34
Pagani Huayra.


UN BOLIDE PREZIOSO
- La Zonda è un'esclusiva supercar presentata nel 1999 da Horacio Pagani, un ingegnere argentino (ex Lamborghini), che ha fondato l'omonima azienda in provincia di Modena, nella “terra dei motori”: qui hanno sede anche la Ferrari, la Maserati e la Lamborghini. Evolutasi nel corso di questi anni, la Zonda, che è disponibile come coupé e roadster, ha il telaio monoscocca e la carrozzeria in fibra di carbonio e i motori V12 della AMG che, in base alle versioni, erogano dai 602 ai 750 CV. La più potente Zonda R, un modello omologato per circolare esclusivamente su pista, detiene attualmente il record del tempo sul giro al Nürburgring: ha battuto di 11 secondi la Ferrari 599 XX (leggi qui la news). Costruita artigianalmente e secondo i gusti dei proprietari, la Zonda ha un valore stimato superiore a un milione di euro. Al salone di Ginevra, in programma agli inizi di marzo, la Pagani presenterà la nuova supercar Huayra da oltre 700 CV (nella foto sopra), erede della Zonda (leggi qui per saperne di più).



Aggiungi un commento
Ritratto di FNK
18 febbraio 2011 - 12:34
avere i soldi non vuol dire essere bravo a guidare. speriamo però che non gliela ridiano più la patente.
Ritratto di Gianpietro_67
21 febbraio 2011 - 22:14
Confermo...hai PERFETTAMENTE ragione, avere i soldi non vuol dire essere bravi a guidare... ma per loro c'è un occhio di riguardo alla patente. Se invece io vado al lavoro dove il limite è di 70 vado a 90 c'è la sospensione o peggio il ritiro della patente.
Ritratto di NITRO75
18 febbraio 2011 - 12:37
ma doveva uscirne almeno disintegrato. Perchè le strade sono piene di questi idioti? Per fortuna non ci ha rimesso la pelle nessuno.....ma è stato un caso......fossi stato l'accertatore della polstrada due legnate non gliele toglieva nessuno........e comunque spero che almena la patente gliela facciano rivedere tra un po' di tempo.........ma oltretutto mi chiedo: ma la notizia qual'è? Che la ZONDA è robusta? CHe può raggiungere e superare i 320 km/h? Che nelle autostrade italiane ognuno fa quello che vuole? Oppure che la madre dei cretini è sempre gravida?
Ritratto di domencio
22 febbraio 2011 - 12:14
tutti bravi qui a fare i buoni padri di famglia... sfido chiunque al volante di questa signora che nn voglia esagerare un pochino... il signore sicuramente avrà capito la lezione... e augurar la mprte è solo da invidiosi... eh si invidiosi....
Ritratto di armyfolly
18 febbraio 2011 - 12:39
Commento rimosso per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di Mister Grr
18 febbraio 2011 - 12:48
Commento rimosso per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di armyfolly
18 febbraio 2011 - 12:56
MA SONO UN BEL PO' INCAVOLATO, PER UNO MOLTO MENO COGL***E DI QUESTO DELL'ARTICOLO SONO A LETTO DA UNA SETTIMANA, MI ESCE QUESTO TIPO DA UN DIVIETO SENZA MANCO GUARDARE E LO PRENDO IN PIENO CON LA MOTO, VOLO INCREDIBILE BATTO LA TESTA (CASCO) POI LA SCHIENA (ZAINO) E POI LE GAMBE QUELLE DISTRUTTE...FINCHE NON FANNO MALE AGLI ALTRI POSSONO FARE QUELLO CHE VOGLIONO, MA SE CI RIPENSO MI VENGONO STRANI PENSIERI...AH IL MENO COGL***E MI HA FATTO METTERE IN UN'AMBULANZA ED E' FUGGITO...
Ritratto di Mister Grr
18 febbraio 2011 - 13:02
su questo non c'è dubbio: ma augurare la morte non si fa a prescidere. Mi dispiace per quello che ti è successo!
Ritratto di armyfolly
18 febbraio 2011 - 13:06
FIGURATI SONO ANCHE CREDENTE E PRATICANTE...E' UNO DI QUEI COMMENTI CHE TI PARTONO COSI SENZA PENSARCI PIU' DI TANTO PERCHE' RIPENSI A QUELLO CHE TI POTEVA SUCCEDERE, E' OVVIO CHE NON VOGLIO LA MORTE DI NESSUNO, PERO' SI POTREBBERO PRENDERE UN SACCO DI PROVVEDIMENTI E NON SI FA MAI NIENTE E A RIMETTERCI LA VITA E' SPESSO GENTE CHE NON C'ENTRA NULLA...
Ritratto di nobilex
18 febbraio 2011 - 14:11
qualche anno immobilizzato in un letto in stato di coma profondo e 650 fratture in tutto il corpo non gli avrebbero fatto male, anzi...
Pagine