NEWS

Subaru BRZ: per il piacere di guidare

Pubblicato 18 novembre 2020

La seconda generazione della BRZ resta fedele alla ricetta del modello originale, ma cambia nello stile e monta ora un motore aspirato 2.4 con 231 CV.

Subaru BRZ: per il piacere di guidare

FORMULA COLLAUDATA - Nel 2011, Subaru e Toyota unirono le forze per realizzare due coupé entrate nei cuori di molti appassionati, in quanto divertenti da guidare e dal prezzo abbordabile. Ora è il momento della seconda generazione delle Subaru BRZ e Toyota GT86. Per prima debutta la BRZ, che viene svelata oggi e sarà sul mercato americano dall’autunno del 2021, mentre in Europa non sarà importata. 

È STATA EVOLUTA - La Subaru BRZ del 2021 è un’evoluzione stilistica della precedente, con il cofano lungo, la coda corta e un’altezza ridotta del corpo vettura: le classiche proporzioni delle coupé a motore anteriore e trazione posteriore (la lunghezza è di 426 cm, 3 in più di prima). Tuttavia, ha il cofano più bombato, fari anteriori a led più sottili e una inedita presa d’aria dietro le ruote anteriori, che sembra proseguire nel fregio in rilievo nella parte bassa della fiancata. Al posteriore, ci sono fanali più compatti e lo spoiler si fa più pronunciato, ma cambia anche l’alloggiamento del portatarga: passa dal portello al fascione.

PIÙ RIGIDA - La nuova Subaru BRZ utilizza il pianale Subaru Global Platform opportunamente modificato e irrigidito, al quale sono fissate sospensioni indipendenti per i due assi delle ruote: all’avantreno, sono del tipo MacPherson, con il gruppo molla-ammortizzatore che assolve sia alla funzione portante sia a quella di smorzamento; al retrotreno, c’è il più raffinato schema a quadrilatero. Tuttavia, per migliorare il comportamento su strada della nuova Subaru BRZ, la scocca è stata irrigidita e la carrozzeria ha elementi in alluminio, che ne riducono il peso (tetto, passaruota anteriori e cofano). Anche i cerchi, di 17” o 18”, sono in alluminio. Il peso della vettura è di circa 1315 kg.

NON HA IL TURBO - Come la precedente generazione, la Subaru BRZ monta un motore benzina 4 cilindri aspirato con i classici cilindri contrapposti: la cilindrata è di 2.4 litri e la potenza raggiunge i 231 CV, contro i 200 CV del precedente “duemila”, mentre la coppia aumenta da 205 a 250 Nm. Il cambio è manuale a 6 rapporti, per assicurare il massimo divertimento alla guida, oppure automatico con il medesimo numero di marce; quest’ultimo ha in più la modalità Sport, che cambia le tarature del cambio in funzione della guida sportiva. La trazione è posteriore.

CRESCE LA SICUREZZA - L’interno della nuova Subaru BRZ mantiene la tipica impostazione delle auto sportive, con il volante verticale e lo spesso tunnel centrale. Si notano però le modifiche al mobiletto centrale: ha nuovi diffusori dell’aria, rotelle di aspetto più curato e inediti tasti a pianoforte nella parte bassa. È cambiato anche il sistema multimediale, ora dotato di uno schermo tattile di 8” (contro i 7” del precedente). Il cruscotto è digitale. Infine, arriva la generazione più recente di aiuti alla guida, racchiusi nel pacchetto EyeSight.

Subaru BRZ
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
41
12
5
1
3
VOTO MEDIO
4,4
4.403225
62




Aggiungi un commento
Ritratto di mika69
18 novembre 2020 - 17:19
Esteticamente non mi piaceva quella di prima... e continua a non piacermi questa.
Ritratto di ELAN
19 novembre 2020 - 10:17
1
A me piaceva quella di prima ma trovo peggiorata questa.
Ritratto di Elix69
18 novembre 2020 - 17:25
Esteticamente non mi piaceva quella di prima ma comincia a piacermi questa. Il motore senza turbo non mi piaceva prima e mi piace ancora meno adesso. Perché no?!?!?!
Ritratto di Andre_a
18 novembre 2020 - 17:41
8
Nei paesi in cui la venderanno, se la preferisci col turbo ti basterà mettercelo.
Ritratto di nifi3019
18 novembre 2020 - 21:24
Perché vorresti il turbo?
Ritratto di Elix69
18 novembre 2020 - 23:40
2.4 di cilindrata, 231 cv e....250 nm di coppia massima, ecco perché vorrei un turbo su una architettura fantastica quale è il boxer.
Ritratto di carmelo.sc
18 novembre 2020 - 17:29
il frontale non mi convince per nulla, troppo banale. E gli interni sono indecenti, completamente anni 90, quella radio è più brutta di quella della panda.
Ritratto di AndyCapitan
18 novembre 2020 - 19:56
1
c'e' un certo richiamo anche ai cruscotti americani anni 80....mi piace...sia fuori che dentro!
Ritratto di Hondista99
18 novembre 2020 - 17:39
Di una banalità disarmante. Molto meglio la Impreza, questo è un misto tra una RX8, una Hyundai e i fari della Corvette C7. E stendiamo un velo pietoso sugli interni...
Ritratto di Andre_a
18 novembre 2020 - 17:39
8
Ottima, sembra proprio come una sportiva "economica" deve essere. Forse il canto del cigno della categoria, insieme alla GR Yaris.
Pagine