Suzuki Celerio: spaziosa citycar

5 marzo 2014

Debutto europeo per la Suzuki “da città”: l'ampio abitacolo fa perdonare le finiture mediocri. Due i motori, uguali nella cilindrata ma non nella tecnologia.

Suzuki Celerio: spaziosa citycar
DENTRO È ALTA E SPAZIOSA - In Italia vedremo la Suzuki Celerio in ottobre, quando arriverà in vendita con prezzi a partire da meno di 10.000 euro. Intanto, l'abbiamo già “assaggiata”, salendoci a bordo al Salone di Ginevra. Da fuori, le linee sono più personali della Alto, che la Celerio affiancherà per il primo anno, e l'altezza della carrozzeria (154 cm) è ben dissimulata. Proprio quest'ultima, assieme al passo di 253 cm (generoso, in relazione alla lunghezza totale della vettura di 360 cm) ha permesso di progettare un abitacolo piuttosto ampio, con molto spazio sopra la testa. Il tutto, senza compromettere il baule, che ha il buon valore dichiarato di 254 litri.
 
 
FINITURE COSÌ COSÌ - Senza risultare “povera”, la Suzuki Celerio non brilla però per finiture e originalità degli interni. Le plastiche sono rigide e alcune danno l'impressione di graffiarsi facilmente. Inoltre, non tutti gli accoppiamenti sono millimetrici. Assenti, inoltre, gli inserti colorati offerti da alcune rivali e che rallegrano l'ambiente: questo compito spetta ai tessuti parzialmente colorati dei sedili, ripresi anche sui pannelli porta. La plancia, comunque, è bicolore: grigia e nera. Così così anche il cassetto portaoggetti: di plastica leggerina, “balla un po'” ma è ampio. A dispetto di ciò, comunque, il passo avanti nelle finiture rispetto alla Alto “c'è”: difficile chiedere di più se il prezzo sarà inferiore ai 10.000 euro. Poco da ridire anche sui comandi, tradizionali ma pratici e intuitivi da usare.
 
 
ANCHE QUASI SUV - Attingendo dal catalogo accessori, c'è la possibilità di dotare la vettura di profili in plastica non verniciata su porte e passaruota: un modo veloce ed economico per dare alla Suzuki Celerio un'aria quasi da suv. Ancora da definire la dotazione, ma Esp, sei airbag e i sensori di pressione dei pneumatici sono di serie. Due i motori, entrambi 1.0 a tre cilindri: quella con sigla K10C è più raffinato (ha la fasatura variabile all'aspirazione e lo Stop & Start) e fa registrare emissioni di CO2 pari a 85 g/km (grazie anche alle sospensioni ribassate di 1 cm presenti sulle vetture dotate di questo “mille”). L'altro, il K10B, si ferma a 99 g/km. Solo quest'ultimo, però, è abbinabile al cambio robotizzato.
VIDEO
Suzuki Celerio
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
42
14
34
49
86
VOTO MEDIO
2,5
2.453335
225
Aggiungi un commento
Ritratto di jeremyinitaly
5 marzo 2014 - 15:14
1
è sproporzionata e ha dei cerchione in plastica ridicoli
Ritratto di cris25
5 marzo 2014 - 15:34
1
la sua linea non mi trasmette nulla...
Ritratto di cris25
5 marzo 2014 - 15:35
1
la sua linea non mi trasmette nulla...
Ritratto di cris25
5 marzo 2014 - 15:37
1
la sua linea non mi trasmette nulla...
Ritratto di Mattia Bertero
5 marzo 2014 - 15:55
3
Appena passabile, si nota subito che è stata fatta in economia. Meglio gli interni che gli esterni.
Ritratto di fanzel
5 marzo 2014 - 15:58
peccato che non debba essere bella, è un prodotto globale stile sandero deve essere volta ai mercati emergenti (tra un pò lo sarà l'europa altro che asia) costare poco da produrre, usare e comprare per cui non serve la linea da fighetto ma il solito prodotto giapponese che ti dura anche 20 anni senza problemi e che ti fa i 20 al litro
Ritratto di juvefc87
5 marzo 2014 - 16:51
sono troppi.. dovrebbe costare max 8mila!
Ritratto di juvefc87
5 marzo 2014 - 16:51
sono troppi.. dovrebbe costare max 8mila!
Ritratto di fanzel
5 marzo 2014 - 17:15
si sa che poi non costerà così, a parte che hanno detto meno di 10 mila in ogni caso ho visto da poco la space star la vendevano a 8600 con tutti gli accessori di serie, sfido a trovare una pari categoria con gli stessi accessori a quelle cifre
Ritratto di fanzel
5 marzo 2014 - 17:20
offre di serie sei airbag, il controllo elettronico della stabilità, l'Hill-hold e un sistema di monitoraggio e controllo di pressione degli pneumatici, bagagliaio da 254 litri emissione tra le più basse della categoria e motore in versione migliorata del K10B, meno pesante e con attriti interni ridotti, e il nuovo K10C, un benzina da 1.0 litri dotato di sistema Start&stop con rapporto di compressione ottimizzato e doppia iniezione. non farà così cagare (scusando il termine) se ti serve in città è perfetta poca spesa tantissima resa invece di fare il fighetto è l'auto da battaglia perfetta
Pagine