Suzuki Hybrid Art: quando l'auto ispira l'artista

6 giugno 2018

Presentata al Salone di Torino 2018 la Suzuki Hybrid Art che intreccia il mondo dell’auto con la creatività artistica.

Suzuki Hybrid Art: quando l'auto ispira l'artista

OLTRE L’AUTOMOBILE - Il Salone dell'Auto di Torino Parco del Valentino è nato come idea diversa e alternativa alle tradizionali rassegne espositive dell’auto. E lo fa fino in fondo: non solo è diverso il modo di proporre i prodotti automobilistici, per collocazione, per suddivisione e per modo di fruirli. Assieme alle auto ci sono anche espressioni originali di come le automobili possano essere motivo ispiratore per l’arte. A questo modo di interpretare la partecipazione alla kermesse torinese ha pensato la Suzuki che ha portato al Parco del Valentino la sua Suzuki Hybrid Art.

REALTÀ E CREAZIONE ARTISTICA - Si tratta di una serie di immagini realizzate al termine di una performance-opere d’arte che ha visto la Suzuki Ignis Hybrid protagonista assieme a una modella. Il filmato qui sotto illustra anche l’intero processo di realizzazione della Ignis-opera d’arte trattata dall’artista Leonardo Giacomo Borgese. Il risultato sono le immagini in cui la realtà si confonde con la creazione artistica, in quanto vettura e modella paiono opera di un pittore e non realtà concrete dipinte. Per la cronaca, la modella viene effettivamente colorata dall’artista con colori e pennelli, mentre la Suzuki Ignis Hybrid viene preventivamente coperta di una pellicola bianca, così che la vera vernice non è intaccata.

L’ARTISTA - Leonardo Giacomo Borgese, diplomato all’Accademia di Belle Arti di Brera, è da oltre 20 anni artista nell’ambito delle arti figurative impiegate sulle scene teatrali, nel cinema, negli eventi espositivi e nella pubblicità. Da una decina d’anni è tra i maestri riconosciuti della cosiddetta body art, cioè la pittura praticata sul corpo umano.

VIDEO
Suzuki Ignis
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
24
13
16
6
19
VOTO MEDIO
3,2
3.21795
78


Aggiungi un commento