NEWS

Suzuki Vitara: i dispositivi di assistenza alla guida

19 dicembre 2018

La piccola suv della Suzuki è stata sottoposta a restyling e il rinnovamento ha portato con sé vari sistemi di assistenza alla guida.

Suzuki Vitara: i dispositivi di assistenza alla guida

PIÙ RICCA E TECNOLOGICA - La Suzuki Vitara è stata rinnovata di recente, con un lieve aggiornamento estetico e la disponibilità del piccolo 3 cilindri 1.0 Boosterjet che eroga 112 CV ed è in grado di percorrere 16,4 km/l, secondo i dati dichiarati dalla casa. L’alternativa, sempre a benzina, è il più brillante 1.4 Boosterjet da 140 CV, con cambio a sei rapporti. Per entrambe le versioni è disponibile come optional il cambio automatico a sei rapporti con palette al volante e la trazione integrale. Tutte le versioni della Suzuki Vitara, ad eccezione della Cool a due ruote motrici, sono equipaggiate di serie con i dispositivi elettronici di assistenza alla guida, i cosiddetti ADAS (Advanced Driver Assistance Systems) che hanno il compito di aiutare il guidatore in situazioni difficili o di distrazione.

ATTENTOFRENA E GUIDADRITTO - Il sistema che la Suzuki in Italia chiama “Attentofrena”, ovvero la frenata automatica di emergenza (disegno qui sopra), impiega in modo combinato una telecamera frontale e un sistema radar con tecnologia laser per monitorare lo spazio davanti all’auto. I dati rilevati dagli strumenti sono elaborati da una centralina capace di riconoscere ostacoli e pedoni, distinguendoli in base alle loro dimensioni e alla forma; se vengono rilevati mentre l’auto viaggia ad una velocità superiore a 5 km/h, il sistema provvede ad allertare il conducente con un allarme, ed eventualmente frena l’automobile (o contribuisce ad intensificare la forza frenante già impressa). “Guidadritto”, ovvero il sistema di mantenimento della corsia, si attiva ad una velocità superiore a 60 km/h e utilizza la telecamera frontale che è in grado di riconoscere le linee di demarcazione delle corsie; nel caso in cui l’auto le oltrepassi senza l’uso degli indicatori di direzione, la centralina invia un segnale di allarme al conducente, che avvertirà una vibrazione sul volante e vedrà accendersi una spia luminosa sul quadro. Inoltre, il sistema agisce attivamente sullo sterzo con una leggera forza che accompagna il guidatore nella correzione della traiettoria.

RESTASVEGLIO E OCCHIOALLIMITE - Il sistema “Restasveglio”, per la prevenzione dei colpi di sonno,  interviene nel caso in cui gli appositi sensori rilevino un avvicinamento frequente e casuale alle linee di demarcazione delle corsie; i movimenti dell’auto saranno interpretati come una distrazione o un colpo di sonno del guidatore. In questo caso la centralina invierà un segnale visivo ed uno sonoro, in modo tale da indurre il conducente a concentrarsi sulla guida. Il sistema “Occhioallimite” (disegno qui sopra), grazie alla telecamera frontale riconosce la segnaletica stradale verticale ed è in grado di avvertire il conducente, per esempio, della presenza di limiti di velocità o divieti di sorpasso, riportando le informazioni sul display che integra la strumentazione. Il Cruise Control Adattativo rileva i veicoli che precedono e permette di mantenere una corretta distanza di sicurezza; il conducente può impostare la velocità massima e la distanza che intende mantenere, il sistema regolerà autonomamente la velocità ottimale e, se necessario, agirà anche sui freni. Sulle versioni dotate di cambio automatico, la centralina è in grado persino di effettuare l’arresto completo dell’auto in caso di forte rallentamento, e di ripartire nel momento in cui il veicolo che precede riprende la marcia. 

VAIPURE E GUARDASPALLE - “Vaipure”, il sistema di monitoraggio angolo cieco in retromarcia, sfrutta la presenza di due radar posizionati nella parte posteriore della vettura; se gli stessi rilevano la presenza di altri mezzi mentre l’auto procede in retromarcia, si attiva un allarme sonoro e un segnale di allerta nel display multifunzione. Il dispositivo entra in funzione al di sotto della velocità di 8 km/h. "Guardaspalle” (disegno qui sopra), ovvero il sistema di monitoraggio angolo cieco, rileva la presenza di un veicolo nell’angolo cieco di visuale posteriore quando l’auto procede la marcia in avanti; funziona su entrambi i lati ed attiva una luce a led, posizionata in prossimità dello specchietto retrovisore. Le caso in cui il conducente si apprestasse comunque ad effettuare un sorpasso nonostante l’avviso, la stessa luce inizierebbe a lampeggiare, accompagnata da un segnale acustico. 

Suzuki Vitara
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
96
89
88
54
58
VOTO MEDIO
3,3
3.28831
385


Aggiungi un commento
Ritratto di nik66
19 dicembre 2018 - 14:17
finalmente dei sistemi di sicurezza in italiano, l'importante è che funzionino a dovere
Ritratto di mika69
19 dicembre 2018 - 15:14
Il sistema restasveglio è una farsa.. non funziona praticamentei. Ho provato a simulare guida come descritto, non ha mai avvertito. Poi a volte scatta e non si sà il perchè.
Ritratto di Livio1952
19 dicembre 2018 - 15:43
Per quello che ho potuto constatare in oltre 3000 km i sistemi funzionano. Il restasveglio è un po' vacuo, credo sia quello che si attiva indicando "rilevato sbandamento del veicolo" . Non è proprio chiaro come si attiva, a me pare se vai un poco troppo a dx e sx. Il Cruise controllata adattativo va bene, la frenata di emergenza da avviso ma grazie al cielo non ho avuta occasione di farlo funzionare fino alla frenata, i segnali stradali è un buon sistema, utile per ricordare in tempo reale il limite di velocità ( più del divieto di sorpasso)ma è perfettibile, anche perché non sempre i segnali sono posti in modo razionale ( sulle corsie di accelerazione magari indica 40, poi entri in autostrada e rimane il 40, semplicemente perché non esiste il segnale dei 130). Riguardo all' angolo cieco il sistema funziona ma sinceramente non ho mai provato ad entrare in sorpasso mentre mi sorpassa un' altra auto.....il cicalino di avviso di un' auto che sopraggiunge mentre si esce da un parcheggio funziona, anche se poichè, stai muovendo il volante e tendi a guardare dietro, non riesci a vedere l' icona del cicalino e inoltre spesso si confonde coi sensori, sia anteriori che posteriori che rilevano pure un pedone che si avvicina all' auto.
Ritratto di walrus
20 dicembre 2018 - 11:52
Concordo quasi su tutto, il cruise control adattivo è utilissimo in autostrada, accelera e frena autonomamente. Il mantenimento di corsia forse il meno utile, ma bisogna considerare che lo stato della nostra segnaletica orizzontale è da paese del 3° mondo. Considerati nel complesso questi ADAS sono comunque molto utili.
Ritratto di otttoz
19 dicembre 2018 - 18:17
bene...adesso aspettiamo le verifiche di AlVolante!
Ritratto di Livio1952
19 dicembre 2018 - 18:54
Fidati di più di quelli che guidano l' auto tutti i giorni.!!! Comunque aspettiamo la prova su strada. Tanto io oramai l'acquisto l' ho già fatto.
Ritratto di mika69
20 dicembre 2018 - 08:26
Comunque nel 2019 gli abbaglianti a lampada non si possono vedere se associati ad anabbaglianti a led...
Ritratto di Livio1952
20 dicembre 2018 - 15:50
Mica dico che sia perfetta, ci mancherebbe. Ogni auto è sempre un compromesso. D'altra parte parlavo ieri col vicedirettore della mia banca che ha acquistato un' Audi a settembre e mi diceva che per avere la ruota di scorta doveva prendere un pacchetto con altri opzionals che aveva un costo di oltre 800 euro. Riguardo alla Vitara per esempio sono da denunciare i bulloni a vista sul portellone che tengono la terza luce di stop! Non è impeccabile pure il cambio, poco fluido, niente a che vedere col cambio della Swift 2017, che è, a mio avviso, impeccabile, almeno per il tipo di auto.
Ritratto di mika69
20 dicembre 2018 - 16:11
Le Suzuki ne hanno alcuni di compromessi: ne ho presa una a mio figlio, proprio un Swift del 2018 con cambio automatico..l'auto comunque è valida, però diverse cosette a volte è meglio non farle piuttosto che farle male.
Ritratto di Livio1952
20 dicembre 2018 - 17:59
Sinceramente con la Swift top ibrida gli unici difetti che trovavo sono una certa rumorosità in autostrada, rumorosità al rotolamento e durezza delle sospensioni. Per il resto,visto il tipo di auto non ci trovavo altro.
Pagine