NEWS

Takata: richiami per altri 2,7 milioni di airbag

12 luglio 2017

La mole dei richiami non accenna a ridursi e coinvolge altre vetture, portando il totale degli airbag difettosi ad oltre 100 milioni.

Takata: richiami per altri 2,7 milioni di airbag

NUOVO MALFUNZIONAMENTO - L’ente nazionale statunitense per la sicurezza stradale (NHTSA) ha riconosciuto come difettosi altri 2,7 milioni di airbag della Takata montati su veicoli delle Ford, Mazda e Nissan, che dovranno essere richiamati in officina per scongiurare danni potenzialmente letali in caso di incidente. Il problema è venuto alla luce dopo nuovi collaudi e interessa gli airbag prodotti fra il 2005 e il 2012, anche se l’azienda non ha rivelato i modelli che li utilizzano. Il problema alla base del richiamo sta nella possibile riduzione della densità del propellente, ovvero il materiale che va innescato per gonfiare l’airbag: i tecnici dell’azienda, come scritto nel rapporto della NHTA, hanno scoperto che i malfunzionamenti del propellente rischiano di causare la rottura del gonfiatore e di conseguenza modificare il regolare gonfiaggio del pallone.

PROPORZIONI ENORMI - La Takata ha compiuto test su alcune Ford e Nissan, riscontrando alterazioni del propellente nel corso degli anni. Il nuovo richiamo costringe ad aggiornare i numeri spaventosi della vicenda Takata, l’azienda giapponese specializzata in componenti di sicurezza per auto (airbag, cinture di sicurezza, seggiolini) che ha dichiarato fallimento pochi giorni fa a causa delle gravissime conseguenze dello scandalo in cui è piombata: stando ai numeri più recenti, gli airbag malfunzionanti hanno causato 17 vittime e 180 feriti a livello globale (11 negli Stati Uniti). Gli airbag che dovranno essere ricontrollati in officina sono più di 100 milioni. Lo scandalo nasce da una banale questione di natura economica, visto che l’azienda scelse di modificare i componenti chimici dei materiali utilizzati per i suoi airbag con il solo obiettivo di risparmiare.

Aggiungi un commento
Ritratto di Rocki
12 luglio 2017 - 22:54
Anche alcune Ferrari sono state richiamate
Ritratto di Spock66
13 luglio 2017 - 11:58
Anche le Jeep Wrangler (la mia..)
Ritratto di Dirk
13 luglio 2017 - 21:03
E quando mai ne risponderanno visto che hanno presentato la richiesta di fallimento?? Mai!! 100.000.000 di auto a carico dei costruttori delle auto stesse.