NEWS

Tesla Model S e X: aumenta l’autonomia

30 aprile 2019

Tra le modifiche alle Model S e X 2019, una maggiore autonomia, nuovi ammortizzatori e il supporto alla carica da 200 kW.

Tesla Model S e X: aumenta l’autonomia

NUOVO MOTORE - La berlina Tesla Model S e la suv Tesla Model X sono disponibili con alcune migliorie che ne aumentano l’autonomia. A determinare questo aumento dell’efficienza è il nuovo motore elettrico all’anteriore a magneti permanenti, introdotto per la prima volta con la Model 3, che sostituisce quello a induzione (IM). Al posteriore permane quello induzione. Il cambio di tecnologia si è tradotto in un miglioramento dell’autonomia del 10%. Con questi nuovi motori elettrici, a fronte della stessa batteria da 100 kWh l’autonomia della Model S raggiunge 610 km (WLTP) e 505 km per la Model X (WLTP). Il nuovo motore porta inoltre in dote un’erogazione più regolare, una maggiore potenza e un’accelerazione da 0 a 100 km/h di 4,2 secondi per la Model S standard range.

NUOVE SOSPENSIONI - Le Tesla Model S e Model X si possono ora ricaricare più velocemente; i due modelli sono ora in grado di garantire una potenza di 200 kW sui Supercharger V3 (l’ultima versione delle colonnine di ricarica della Tesla) e 145 kW sui Supercharger V2. Oltre ai miglioramenti al motore elettrico e al sistema di ricarica, le nuove Model S e Model X disporranno di nuovi ammortizzatori adattativi in grado di sfruttare i sensori intorno all'auto per monitorare costantemente le condizioni della strada e  regolare l’altezza di marcia, anche in funzione della velocità e degli input del guidatore. Le nuove sospensioni sfruttano un software proprietario della Tesla, che potrà essere aggiornato anche via internet.

GIÀ ORDINABILI - Gli aggiornamenti alla Model S e alla Model X includono anche nuovi cuscinetti delle ruote e un nuovo disegno dei pneumatici, in grado di aumentarne l’efficienza. La Tesla, al fine di rivitalizzare le vendite dei due modelli ha nuovamente introdotto a listino la versione di ingresso Standard Range, che ora può vantare anche dei nuovi aggiornamenti tecnici. Queste nuove versioni di Model S e Model X sono già disponibili su ordinazione in Italia; la Model S, nella versione standard range, che offre un’autonomia di 450 km, ha un prezzo che parte da 83.400€, e la Model X, sempre nella variante standard range, da 87.900€.

Tesla Model S
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
237
59
26
8
26
VOTO MEDIO
4,3
4.32865
356


Aggiungi un commento
Ritratto di Ivan92
30 aprile 2019 - 19:50
8
Riuscire a percorrere almeno 500 km reali (carica della batteria 100% - 10%) con un auto elettrica ad una velocità di almeno 130 km/h sarebbe un traguardo notevole. Per ora nessuna automobile elettrica sul mercato ci è riuscita.
Ritratto di neuro
1 maggio 2019 - 07:58
se poi i 500km reali riesci a raggiungerli in condizioni climatiche prossime allo zero gradi sempre a 130 km/h, ancora meglio!
Ritratto di pierfra.delsignore
2 maggio 2019 - 13:38
2
Ho giudato più volte la Model S ti posso assicurare che il chilometraggio è realistico a 130 Km/h con l'autopilot attivato su autostrada, il discorso è diverso se la usi in città con continue riprese o se ne sfrutti la potenza su un percorso di montagna, come anche con le vetture non elettriche se tiri e l'auto ti posso assicurare che invita molto a farlo, l'autonomia è meno della metà, perché poi le batterie, tutte vanno incontro, su un uso sportivo esasperato ai fenomeni di surriscaldamento che ne dimezzano in pochissimo tempo l'autonomia. Quando si parla di autonomia come al solito la differenza la fa lo stile di guida anche la mia Passat era data per quasi i 20, la tiro come una dannato fa i 12.. Il WLTP pure non prevede consumi a 130 ma a 110, quella per loro è l'andatura media in autostrada, questo vale per le elettriche come per quelle a benzina o diesel. Finendo ti posso dire che più del famigerato freddo, in realtà diminuisce la batteria solo se lasci l'auto fuori a -20 °C per più giorni, se no che ci siano 15 °C o -15 °C te lo posso assicurare per averlo provato cambia davvero pochissimo sull'autonomia, quello che cambia invece è mantenere il gas costante, per questo ho parlato di attivazione dell'ACC o anche detto autopilot o meno, a velocità costante fissa i consumi sono pressoché identici al dichiarato, in un uso anche urbano, potresti avere molte sorprese negative, riportando sempre la mia esperienza, si passa dai 500 ai 350.
Ritratto di remor
30 aprile 2019 - 20:17
500-600km iniziano a essere una buona autonomia. La/le vedrei, per i vari magnati che vogliono esporre il loro animo green, come la sostituta di quella che fino a poco tempo fa era la Prius. Solo che queste quando pigi sull'acceleratore vanno anche forte. Infatti non tanto capisco i pneumatici più efficienti, quando magari chi è al volante ne farà di accelerate e riprese rapide e non si certo, penso, metterà in autostrada a 90 max 100 all'ora per iperottimizzare i consumi
Ritratto di cat72
1 maggio 2019 - 17:57
animo green???? Chi te lo ha detto che inquina meno?IL MARKETING?L'energia elettrica non si crea dal nulla!
Ritratto di RubenC
1 maggio 2019 - 20:44
cat72, tutti gli studi rigorosi e i dati dicono che le auto elettriche inquinano meno di auto a benzina o diesel di pari categoria. E' verissimo e corretto dire che l'energia elettrica non si crea dal nulla, e su questo ti do ragione (anche perché è vero che qualcuno pensa che le elettriche siano realmente a emissioni zero, quando non è così), però utilizzare energia elettrica (che solo in parte deriva da centrali termoelettriche) inquina meno che bruciare nel motore combustibili come benzina e diesel (anche perché bruciarli in tanti motori dislocati è molto più inefficiente che bruciarli in una centrale).
Ritratto di Gordo88
2 maggio 2019 - 01:19
Quotone RubenC
Ritratto di querelle61
2 maggio 2019 - 10:08
Correttissimo: mille volte meglio 10-20 grosse ciminiere di centrali termiche ben filtrate e rigorosamente controllata da chi di dovere, piuttosto che 42 milioni di marmitte incontrollate come in Italia. Detto questo, i pannelli fotovoltaici sul tetto di casa dovrebbero diventare un obbligo, in caso di diffusione massiccia delle elettriche. Ma siamo ben lontani ancora......
Ritratto di bellaguida
2 maggio 2019 - 13:44
Not in my backyard...Nimby, ovvero la disputa su dove far sorgere le grandi centrali, dato che nessuno le vorrà vicino casa.
Ritratto di RubenC
2 maggio 2019 - 14:03
Beh, bellaguida, io intendevo l'utilizzo delle centrali già esistenti, non la costruzione di nuove, che invece sarebbe necessario che fossero tutte rinnovabili, seguendo il trend di sostituzione dell'energia fossile con quella rinnovabile già in corso.
Pagine