Toyota

Toyota
Auris

da 24.500

Lungh./Largh./Alt.

433/176/148 cm

Numero posti

5

Bagagliaio

360/1.200 litri

Garanzia (anni/km)

3/100.000
In sintesi

Dopo il moderato aggiornamento di metà 2015, la Toyota Auris ha una linea più grintosa e moderna, grazie alla sottile mascherina collegata ai fari affilati. Resta, comunque, una berlina pensata per la famiglia: lunga 433 cm (5 in più del vecchio modello), offre un abitacolo abbastanza spazioso anche nella zona posteriore (nonostante il tetto basso, solo gli “spilungoni” sfiorano il padiglione con la testa); discretamente capiente il baule (360/1200 litri), di forma regolare e facilmente sfruttabile. Anche gli interni sono stati “rinfrescati”, e appaiono moderni e originali (caratteristica la consolle asimmetrica), e con rivestimenti di buona qualità (la “ricca” Lounge ha pure una porzione della plancia rivestita in ecopelle). Non è certo un'auto sportiva, ma questa cinque porte conta su sospensioni per nulla cedevoli e ha uno sterzo preciso: la guida è piacevole anche fra le curve. Da inizio 2018 c’è solo la versione ibrida, con lo stesso sistema di propulsione HSD della Prius rimasta in vendita fino al 2015 (un 1.8 a benzina accoppiato a un’unità elettrica, con potenza combinata di 136 CV): ha di serie il cambio automatico a variazione continua CVT, che è ottimo per comodità e fluidità in ripresa, ma fa salire alle stelle il regime (e il rumore) del 1.8 quando si accelera a fondo.

Versione consigliata

Già la versione intermedia Active della Toyota Auris offre di serie (fra l’altro) i cerchi in lega, il cruise control, la telecamera posteriore, gli specchi ripiegabili elettricamente e i fendinebbia.

 

Perché sì

Abitabilità L’abitacolo è spazioso e dietro, all’occorrenza, si viaggia sufficientemente comodi anche in tre (non c’è il tunnel nel pavimento che toglie spazio ai piedi).

Comodità di guida L'auto è abbastanza maneggevole, e il cambio automatico è comodo e del tutto fluido.

Consumi in città Il sistema ibrido garantisce notevoli risparmi di carburante nel traffico.

Dotazione Sette airbag, radio con cd/mp3/Usb/Aux e “clima” automatico sono di serie sin dalla versione più economica.

Perché no

Cambio Il CVT fa salire repentinamente (e fastidiosamente) il regime del motore quando si accelera con decisione.

Comfort sullo sconnesso La taratura “solida” delle sospensioni fa sentire un po’ troppo le buche, in particolare con la Lounge (che ha i cerchi di 17 pollici con gomme ribassate 225/45).

Praticità Le portiere posteriori sono piccole e si aprono poco, cosa che va a discapito dell’accessibilità; inoltre, i vani presenti nell’abitacolo sono meno numerosi che nella precedente versione.

Visibilità posteriore Molto scarsa, a causa del lunotto piccolo e dello spesso montante del tetto.

Toyota Auris
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
92
80
92
60
75
VOTO MEDIO
3,1
3.13534
399
Photogallery