Toyota: dal Salone di Tokyo uno sguardo al futuro

Pubblicato 23 ottobre 2019

Lo stand della Toyota mostra come il costruttore intende diversificare la sua offerta di mobilità negli anni a venire.

Toyota: dal Salone di Tokyo uno sguardo al futuro

UN MONDO CHE CAMBIA - Al Salone di Tokyo 2019 la Toyota stupisce i visitatori con un'impostazione fuori dagli schemi. Niente auto “in parata", ma una serie di concept che guardano al futuro di una mobilità che sta cambiando radicalmente per diventare sempre più sfaccettata. Quindi non solo automobili, ma anche mezzi di trasporto personale per brevi tratte o per persone con disabilità, veicoli a guida autonoma e robot.


Toyota e-RACER.

PER “SNELLIRE” LE CODE - I veicoli che ricordano più da vicino le tradizionali automobili fanno parte della sezione Future Square, composta dalla multispazio Toyota e-Trans e dal furgoncino Toyota e-Care: il primo è un veicolo per i viaggi condivisi, che trasporta passeggeri diretti alla stessa meta (come un posto di lavoro), mentre il secondo è una sorta di piccolo ambulatorio mobile, dove effettuare semplici esami medici prima di una visita in ospedale, così da sveltire i tempi di attesa. C’è anche la Toyota e-Chargeair, un veicolo a guida autonoma con integrato un pacco batterie, per ricaricare le pile di un’auto elettrica che non ha sufficiente energia per raggiungere una colonnina. L’e-Chargeair può essere d’aiuto anche in situazioni d’emergenza, perché ha purificatore d’aria e un ripetitore wi-fi.


Toyota e-4me.

UN CAMERINO NEL TRAFFICO - Nella sezione Future Stage rientra la Toyota e-4me: è un veicolo monoposto per brevi spostamenti, allestito per l’ascolto della musica, come camerino, mini-palestra, dove intrattenersi con videogiochi o per la toelettatura di un animale. C’è poi la Toyota e-Palette, un furgoncino a guida autonoma per il trasporto di persone o per le consegne di cibo pronto, della spesa o anche di ricambi per auto. La Toyota e-Racer invece è una sportiva in stile barchetta dal look molto grintoso. Assai più futuribili sono la Toyota Micro Palette, un piccolo robot che consegna prodotti ad un conoscente, e la Toyota e-Broom, una sorta di scopa volante che permette a chi la impugna di librare nell’aria.


Toyota T-HR3.

ANCHE I ROBOT - Rappresentano invece un altro fronte della mobilità i prototipi nella sezione Robot, in cui sono presenti il T-HR3 e l’HSR: il primo è un robot con sembianze umane, dotato di giunture negli arti e nelle mani che gli permettono di muoversi come un umano (non a caso può giocare a carta forbice sasso), mentre il secondo è un totem fisso che riconosce, tiene e afferra oggetti.





Aggiungi un commento