NEWS

Toyota Rav4, per lei un maxi richiamo

18 febbraio 2016

In caso di impatto frontale, il telaio dei sedili posteriori potrebbe tagliare le cinture di sicurezza: 2,87 milioni di auto saranno aggiornate.

Toyota Rav4, per lei un maxi richiamo
QUASI 3 MILIONI - Richiamate per aggiornamenti alle cinture di sicurezza posteriori quasi tre milioni tra Toyota Rav4 prodotte tra luglio 2005 e agosto 2014 e Vanguard (venduta nel solo mercato giapponese) costruite tra ottobre 2005 e gennaio 2016. L'operazione comprende 1,33 milioni di unità nel Nord America, 625.000 in Europa, 434.000 in Cina e 177.000 in Giappone: il totale è di 2,87 milioni. Il problema riguarda il telaio dei sedili posteriori che, in specifiche circostanze (quale un violento urto frontale) possono danneggiare le cinture, fino a tagliarle: secondo l'agenzia di stampa Bloomberg, questo è già successo in simulazioni di impatti realizzate in Canada e negli Stati Uniti; la Casa, insomma, è chiamata a correggere un difetto strutturale.
 
UNA COPERTURA IN PIÙ - La soluzione della Toyota, che ha seguito la via del richiamo volontario, consiste nell'installazione di una copertura supplementare, realizzata in resina, sui telai metallici: lo scopo è evitare che la struttura possa interferire con le cinture di sicurezza, arrivando alle possibili conseguenze sopra descritte. La Rav4 è uno dei modelli chiave, se non il più importante, negli Stati Uniti per il costruttore giapponese: secondo la Toyota, è destinata a sorpassare nelle vendite la Camry, in testa da quattordici anni, e a diventare la best seller per i prossimi cinque.
Toyota Rav4
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
54
50
58
30
48
VOTO MEDIO
3,1
3.133335
240
Aggiungi un commento
Ritratto di AMG
18 febbraio 2016 - 18:19
Ai, strano richiamo. Ottima comunque l'immagine di affidabilità che continua a dare del gruppo Toyota.
Ritratto di MAXTONE
18 febbraio 2016 - 19:18
Strano soprattutto che il richiamo comprenda anche diversi esemplari addirittura di 11 anni fa dunque della seconda serie. In ogni caso meglio fare il richiamo che non farlo e lodevole che sia volontario e non imposto da NHTSA.
Ritratto di Sepp0
18 febbraio 2016 - 21:49
Tra l'altro non mi sembra proprio un intervento da 5 minuti: "La soluzione consiste nell'installazione di una copertura supplementare, realizzata in resina, sui telai metallici". Lodevole, come al solito quando si parla di Toyota, la volontarietà del richiamo stesso.
Ritratto di Vrooooom
18 febbraio 2016 - 22:00
E si vede che il problema è lo stesso ( ovvero quel particolare Non è cambiato da una serie ad un altra)...poi vabbè sai che devono portare la contabilità degli incidenti con morti e feriti, qua pare che ci sia almeno un morto e ormai dal caso dell'acceleratore sanno come muoversi ;) . ah, Toyota ammette che il problema è causato proprio da un cattivo design del pezzo ( il sedile) e non è dovuto a fronitori esterni
Ritratto di Mattia Bertero
19 febbraio 2016 - 10:44
3
RICHIAMI. Questa si chiama serietà, visto che si richiamano modelli anche di 10 anni fà. Davvero un'ottimo comportamento da parte della Toyota. D'altronde non si è il primo gruppo mondiale a caso...
Ritratto di studio75
19 febbraio 2016 - 11:04
5
Da notare che il difetto era presente sulla rav4 di dieci anni fa come su quella nuova. quindi le Toyota cambiano più che altro solo nell'aspetto esteriore. Me ne sono accorto nel passaggio da Corolla ad Auris dove l'intera meccanica (motore/cambio) era rimasta invariata (critico il comportamento di Toyota perchè se compro un modello nuovo mi aspetto delle novità/milgioramenti anche interni e non di mera estetica). Così mi da di presa in giro.
Ritratto di dragomic
19 febbraio 2016 - 15:29
1
Toyota, leader mondiale di organizzazione del lavoro, qualità dell'esecuzione e quant'altro, ha capito molto bene e molto prima degli altri che il 95% dell'utente che acquista un auto non sa nemmeno dove si trovi il meccanismo del cambio ne come lavora il motore. perciò ha sempre aggiornato interni / esterni (non sempre progettando da zero) e mantenuto identiche basi meccaniche. alla fine se la meccanica è buona nn ha senso cambiarla sempre e il mercato comunque da loro ragione. Del resto Toyota è stata avanti anche nel discorso della qualità percepita, dove l'occhio si posa tutto deve apparire di qualità.
Ritratto di fabio1968
20 febbraio 2016 - 02:16
State calmi e leggete bene. Le simulazioni le hanno fatte in usa e canada, mica i jap. Secondo me lo sapevano, ma fare un mega richiamo non costa 5yen a vettura. Difetto strutturale significa mal progettato, e, peggio ancora test 0. Io non gli farei i battimani. Se i richiami li fa' il gruppo fca tutti a dargli giu' alla grande, siccomi i mandorlini sono super precisi, vedi il reattore nucleare sbriciolato, tutti a fare karachiri, si scrive cosi'? Il senso lo avete capito. Del resto se non lo facevano volontario partivano i mega multoni in dollaroni.
Ritratto di 4ruotexever
18 marzo 2016 - 17:55
....ma i crash test Nn li fanno ???..