NEWS

Toyota Aygo Connect: la citycar col navigatore

04 settembre 2012

La Toyota fino al 30 settembre propone la sua Aygo Connect a condizioni molto vantaggiose. La versione Active, completa di climatizzatore, impianto hi-fi e navigatore, che di listino costa 10.650 euro viene offerta a 8.750 euro.

Toyota Aygo Connect: la citycar col navigatore

EQUIPAGGIAMENTO AL TOP - Alle caratteristiche di fondo del modello Toyota Aygo recentemente ristilizzato - 3,43 metri di lunghezza, carrozzeria a 3 e 5 porte, 68 CV, consumo medio dichiarato di 22,2 km/litro, luci diurne a led, alzacristalli elettrici, climatizzatore, chiusura centralizzata, volante regolabile in altezza - l’allestimento Connect aggiunge un equipaggiamento di bordo raro da trovare su una citycar. Oltre all’autoradio che può essere scontata, ci sono infatti il navigatore integrato estraibile della Tom Tom con display di 4,3 pollici, la connessione usb e Aux-in per iPod e mp3, il vivavoce bluetooth, il dispositivo per poter visualizzare le fotografie sul display del navigatore. 

Toyota aygo connect 2012 3

E IL FASCINO DEL PREZZO - Ma la proposta Toyota per la Aygo Connect non si limita ai contenuti del modello: fino al 30 settembre è forte la promozione commerciale: un taglio del prezzo nell’ordine del 18%. La Toyota Aygo Connect a 3 porte in versione Active, che di listino costa 10.650 euro, viene proposta a 8.750 euro (Ipt e contributo smaltimento pneumatici esclusi). Questo senza richiesta di rottamazione e con garanzia di 3 anni o 100 mila chilometri.



Aggiungi un commento
Ritratto di MatteFonta92
4 settembre 2012 - 13:05
3
La macchina come linea non mi entusiasma, ma sicuramente la qualità Toyota offerta ad un prezzo così invitante e così ben accessoriata è un'occasione davvero buona per chi cerca una citycar.
Ritratto di nello13
4 settembre 2012 - 14:35
7
non esagerare!!! Una vera Toyota è una Yaris o un'Auris...non questo ibrido Franco-Nipponico... non ho niente contro questa citycar ma non è una vera Toyota...solo il motore (Daihatsu) è notevole..(l'ho guidata per un periodo,come Peugeot 107)...
Ritratto di fabri99
4 settembre 2012 - 13:21
4
Sicuramente è un modello da tenere in considerazione:valido e a buonissimo prezzo, con una linea carina e qualità che le permettono di difendersi bene anche dalle più nuove e accessoriate citycar... Simpatica, originale e ancora bella fuori, dentro sa molto di Mini per il contagiri e tachimetro, mentre per la forma ricorda la Smart... Non male, poi, con quella dotazione e quel prezzo, davvero allettante... Vedremo se altri si faranno avanti, magari anche con la scusa della sua età... Saluti ;)
Ritratto di Gianluu
4 settembre 2012 - 14:07
1
Il posteriore è orrendo , il d'avanti si salva ( è parecchio bello ) gli interni fanno pena! Sono bruttissimi !
Ritratto di Enrico Q5
4 settembre 2012 - 15:19
1
Macchinina interessante, però quei led nel frontale paiono posticcio (sono integrati meglio nella C1) e gli interni potrebbero esser rifiniti meglio, ma d'altronde è un'auto economica...comunque ottimo prezzo per la dotazione
Ritratto di marcoli
4 settembre 2012 - 17:09
Andai a vederla per valutare l' acquisto, ma vedendo il bagagliaio adatto quasi solo per una 24ore lasciai perdere.
Ritratto di FED 88
4 settembre 2012 - 18:22
Ho avuto la possibilità di guidarla diverse volte e devo dire che non e affato male almeno per un uso strettamente cittadino(facile da parcheggiare e motore sprintoso)... il fuori citta e i lunghi viaggi non fanno proprio lei. In pratica è un Ottima macchina per i neo patentati o per chi la usa molto in citta ;)
Ritratto di giuseppe26
4 settembre 2012 - 18:25
orrenda! però con una buona dotazione... ma preferico la up!
Ritratto di supermax63
6 settembre 2012 - 09:09
ottimo rapporto qualità/prezzo e dotazioni
Ritratto di osservatore
6 settembre 2012 - 12:05
Inutile mettere accessori come specchietti per le allodole: Montate dei vetri posteriori che si aprono invece dell'orribile e poco funzionale apertura a compasso ( poveri passeggeri ). Irrobustite il portellone posteriore che è tenuto soltanto dal vetro ed ampliatene le minime dimensioni. Migliorate la qualità delle scadenti plastiche.