NEWS

USA: 20% di dazi doganali sulle auto europee?

14 maggio 2018

L’amministrazione Trump starebbe per annunciare una nuova serie di dazi su prodotti importati dall’Europa. Sarebbe colpita anche l’automobile.

USA: 20% di dazi doganali sulle auto europee?

SCONTRO DOGANALE - Dopo quelli sull’acciaio e l’alluminio, il governo americano ha in mente di varare nuovi dazi sulle automobili importate negli Usa. Della cosa se ne parla da qualche settimana e ieri l’autorevole quotidiano Wall Street Journal ha scritto che il presidente Trump (nella foto) avrebbe preannunciato l’iniziativa in un incontro con i top manager dell’industria americana dell’auto avvenuto alla Casa Bianca l’11 maggio. Il balzello doganale sarebbe del 20%. Attualmente per entrare sul mercato Usa le auto provenienti dall’estero devono pagare un dazio del 2,5%. A sua volta le auto americane per entrare in Europa ne devono pagare uno del 10%. 

SPIRALE DI REAZIONI - L’iniziativa americana è legata alle intenzioni manifestate dall’Unione Europea di reagire all’imposizione di dazi americani sull’acciaio e sull’alluminio. Bruxelles ha manifestato l’intenzione di tassare prodotti come le moto Harley Davidson e il whisky bourbon. Di fronte a questa ipotesi Trump già all’inizio di marzo aveva minacciato l’intervento sulle auto. Sulla questione dei dazi su Acciaio e alluminio è in corso una trattativa tra l’amministrazione americana e la UE, con la data del 31 maggio come termine ultimo fissato da Washington per arrivare a una intesa, senza di cui entrerebbero in vigore i citati balzelli, e a sua volta l’UE introdurrebbe quelli ipotizzati. Ora l’indiscrezione dell’annuncio di Trump ai boss dell’auto americani.

MARCE ESTERE E IMPORTAZIONI - Le auto di marca estera vendute negli Usa sono molte, ma molte sono fabbricate negli Stati Uniti. Un po’ diversa la situazione è per le marche del lusso, che contano sì degli stabilimenti di produzione in loco, ma mole vetture sono effettivamente importate. esempio, per la Mercedes le tabelle del Wall Street Journal parlano di 11.027 suv importate a marzo su un totale di suv vendute di 18.192 unità. Per la BMW il bilancio è di oltre 47 mila veicoli nei tre mesi. Ci sono comunque marche che non producono negli Usa, come la Porsche, che pure vende parecchio: 13.954 unità da gennaio a marzo. A sua volta vanno considerati i veicoli di marca americana prodotti all’estero, anche in Europa, come le Jeep 9.771 Renegade fabbricate in Italia negli stabilimenti del gruppo FCA e vendute negli Usa. Nel caso che i dazi vengano davvero introdotti, ci sarà dunque da fare un lavoro dettagliato di selezione, ma certamente non sarà un colpo leggero per le marche del lusso.

Aggiungi un commento
Ritratto di AMG
14 maggio 2018 - 10:42
ma è pazzo?
Ritratto di Rikolas
14 maggio 2018 - 10:46
No, è l'unico che ragiona ancora in questo mondo comandato dai "radical-chic", gli stessi che ci hanno ridotto in questo stato pietoso e che hanno creato solo disoccupazione. Da quando non c'è più Obama alla Casa Bianca, ci sono 1,6 milioni di occupati in più, dati reali del Sole 24 Ore. Bastava solo imporre dazi per i prodotti stranieri e costringere le fabbriche ad investire negli USA, non ci voleva una scienza.
Ritratto di alex_rm
14 maggio 2018 - 12:00
E per le auto europee prodotte in USA(come le varieX3,4,5,6)e vendute in Europa si applicherà anche il 20% di dazi.tanto anche con i dazi i giapponesi già producono negli usa e in alternativa basta far arrivare tutti i kit da assembrare come fa Harley Davidson che produce quasi tutto in India e manda i kit da assemblare in USA per poterci scrivere Made in USA
Ritratto di Fr4ncesco
14 maggio 2018 - 10:52
E' quello che fanno anche Giapponesi, Russi, Cinesi ed Europei in realtà. Come descritto nell'articolo le auto importate dagli USA in UE pagano il 10% di dazi mentre viceversa solo del 2,5%. Si tratta di rendere la situazione più equa, nulla di impopolare se non nei toni degli oppositori.
Ritratto di Challenger RT
15 maggio 2018 - 03:55
Concordo! La prima a imporre dazi è l'Europa (che si caca sotto, Italia in primis!). Importare un'auto dagli USA in Italia costa il 10% di dazio e il 22% d'iva! Importarne una europea in USA finora solo il 2,5% di dazio e una VAT mai superiore all'11%. Non condivido le scelte di Trump, ma i primi disgraziati sono i fottutissimi paesi europei con l'Italia sempre al 1° posto!
Ritratto di IloveDR
15 maggio 2018 - 10:10
4
le foxxutixxime auto americane in Italia non se le fila nessuno indipendentemente dai dazi, infatti FCA per imporre le Jeep in Italia ha dovuto prima distruggere Lancia, Fiat e AlfaRomeo e poi i dazi europei sui prodotti americani ci hanno messo al riparo dai loro cibi scadenti che neanche i porci desiderano mangiare...Prima l'Italia
Ritratto di Luzo
15 maggio 2018 - 10:54
genio, si parla di auto prodotte in usa e qualcuno sopra te ne ha elencate diverse che in ue si vendono eccome...jeep ovviamente non ha avuto bisogno di un bel niente per 'imporsi' essendo il marchio fuoristradistico per antonomasia. E in ogni caso 'nulla si distrugge' [cit.]
Ritratto di IloveDR
15 maggio 2018 - 12:08
4
no no, come al solito Luzzo non hai capito niente, io per "foxxutixxime auto americane" intendo quelle di FCA e GM, non tutte le auto assemblate negli USA
Ritratto di Luzo
15 maggio 2018 - 14:18
si si certo.....
Ritratto di Porsche
14 maggio 2018 - 12:17
no no, è proprio così. Equivale ai nostri leghisti.... marmaglia
Pagine