NEWS

Va all’asta la Ford Mustang del film Bullitt

Pubblicato 13 dicembre 2019

La Ford Mustang GT del 1968 potrebbe raggiungere i 5 milioni di dollari, diventando l'esemplare più caro di sempre.

Va all’asta la Ford Mustang del film Bullitt

UN PEZZO DI STORIA - L’inseguimento per le strade di San Francisco del film Bullitt del 1968 ha segnato la storia del cinema, definendo un nuovo modo di rappresentare questo tipo di scene sul grande schermo. Quella sequenza ha reso celebre la Ford Mustang GT guidata dal tenente di polizia Frank Bullitt, il protagonista del film interpretato da Steve McQueen. E proprio uno degli esemplari usati nella pellicola sarà messo all'incanto, senza riserva, dalla casa d’aste Mecum il prossimo 10 gennaio. La stima è che la Mustang di Bullitt (nelle foto) possa raggiungere i 5 milioni di dollari, diventando così di gran lunga la più costosa della storia. 

MODIFICHE AD HOC - Nel 1968 la Ford prestò alla casa di produzione Warner Bros due esemplari di Ford Mustang GT di colore verde Highlands, modificati in vista delle riprese da uno specialista in elaborazioni per le auto dei film: il quale cambiò i freni, le sospensioni (aggiornate per resistere ai tipici sali-scendi della città californiana) e il motore V8, un 6.4 da 330 CV abbinato al cambio manuale a 4 marce. L’auto venduta dalla Mecum è quella guidata più a lungo nel film, personalizzata nei cerchi e nella mascherina (più scuri rispetto alla Mustang GT in vendita) e senza le luci di retromarcia, che McQueen aveva chiesto di eliminare per rendere più grintoso il look dell’auto.

HA OLTRE 100.000 KM - Dopo la fine delle riprese la Ford Mustang GT del 1968 del film fu acquistata da Robert Ross, dipendente della Warner Bros, che la vendette nel 1970 al detective Frank Marranca; fu lui a cederla dopo quattro anni a Robert Kiernan per 6.000 dollari, che la guidò quotidianamente fino al 1980, quando la parcheggiò definitivamente in garage dopo la rottura della frizione (con oltre 100.000 chilometri percorsi). La Mustang GT non venne toccata fino al 2001, quando Kiernan iniziò a restaurarla, ma dovette fermarsi dopo che gli fu diagnosticata una malattia. Oggi la Ford Mustang appartiene al figlio Sean, che ha eseguito una serie di lavori per renderla utilizzabile su strada mantenendo la patina originale, evitando un restauro completo che l’avrebbe snaturata. Dopo decenni in cui la vettura è rimasta “nascosta” al grande pubblico, nel 2018 Sean Kiernan ha svelato al mondo la sua esistenza, in occasione dei 50 anni dall’uscita del film.



Aggiungi un commento
Ritratto di Road Runner Superbird
13 dicembre 2019 - 19:45
Sapevo che il proprietario non voleva venderla per legami affettivi, ma le quotazioni sono schizzate alle stelle e non c'è affetto che tenga a 5mln di dollari. Ma credo che anche il padre sarebbe felice di arricchire postumo il figlio.
Ritratto di Xadren
14 dicembre 2019 - 03:26
1
"Non la vendo, è un ricordo di mio padre che non la vendette neppure a Steve McQueen stesso, quando gliela chiese!" *capisce che vale qualche milione di dollari* "Vengono, si'ori, vengono!" Che storia triste...A onor del vero potrebbe anche, in tipico stile americano, avere promosso l'immagine della Bullit portandola nei vari saloni al fianco della nuova solo per aumentarne il valore in vista della vendita, ma lo troverei triste ugualmente.
Ritratto di Giuliopedrali
14 dicembre 2019 - 08:54
valgono così tanto queste auto mitiche dei film perchè semplicemente un'epoca è scomparsa, l'epoca della libertà degli inseguimenti e della morale molto più libera di oggi. Oggi puoi costruire tutte le repliche di Mustang Bullit su Mustang nuove che vuoi ma sembra sempre un giochetto e niente più.
Ritratto di carmelo.sc
15 dicembre 2019 - 10:45
Tutti al suo posto (o quasi) avremmo fatto così..va bene per poche migliaia di dollari, ma qui parliamo di milioni...alla fine il ricordo di un caro non deve essere per forza legato a un oggetto materiale secondo me.
Ritratto di studio75
14 dicembre 2019 - 09:12
5
quasi quasi cerco l'auto di toretto del primo fast and furious...chissà tra 50 anni mio figlio potrebbe ringraziarmi.
Ritratto di Fausto Carello
14 dicembre 2019 - 16:30
E la Bianchina di Fantozzi no?
Ritratto di studio75
14 dicembre 2019 - 17:58
5
Se me la danno in omaggio...
Ritratto di Signor_P
14 dicembre 2019 - 22:54
Tutto ha un prezzo...
Ritratto di Giulio Menzo
15 dicembre 2019 - 10:17
Bellissima,mi dispiace proprio che la vendano...
Ritratto di Giulio Menzo
15 dicembre 2019 - 10:18
Quasi quasi mi vien da prendere una Dodge del '71...
Pagine