NEWS

Volkswagen Arteon: con il restyling “raddoppia”

Pubblicato 03 giugno 2020

In occasione del restyling di metà carriera debutterà la nuova variante station wagon della Volkswagen Arteon. Ecco i primi disegni. 

Volkswagen Arteon: con il restyling “raddoppia”

DUE VERSIONI - Tre anni dopo l’esordio, è tempo di aggiornamenti per la Volkswagen Arteon, che condivide gran parte della meccanica con la Passat. Il 24 giugno ne sarà svelato il restyling, che dovrebbe arrivare sul mercato nell'autunno del 2020, ma la grande novità è il debutto di una nuova versione station wagon, che si chiamerà Shooting Brake (qui sopra) per sottolineare la sua impostazione filante e sportiveggiante. La berlina, invece, prende il nome di Arteon Gran Turismo. Non ci sono ancora informazioni riguardo a eventuali modifiche ai motori: la casa si limita a dire che saranno ricchi di coppia, efficienti e avranno gli ultimi ritrovati per diminuire le emissioni.

MA COSA CAMBIA? - Le prime informazionI si possono ricavare dai bozzetti della Volkswagen Arteon diffusi dal costruttore in attesa della presentazione, dai quali si vede un frontale rivisto, grazie all’adozione di un fascione anteriore ridisegnato, e più scenografiche luci diurne a led, che partono dai fari e si estendono fino al centro della mascherina, mettendo così in evidenza il logo della casa. La Volkswagen ha confermato anche l’arrivo di un più moderno cruscotto, nel quale troverà posto il nuovo sistema multimediale MIB 3 connesso ad internet, e del Travel Assist, il sistema di assistenza alla guida che gestisce sterzo, acceleratore e freni in semi-autonomia, fino alla velocità di 210 km/h.

Volkswagen Arteon
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
59
43
23
21
48
VOTO MEDIO
3,2
3.226805
194


Aggiungi un commento
Ritratto di flavio84
3 giugno 2020 - 12:59
Non so quanto ha venduto ma è uno dei pochi prodotti vw attuali che mi piace, se poi facessero questa shooting brake, non mi dispiacerebbe
Ritratto di desmo3
3 giugno 2020 - 13:07
e meno male che le Station Wagon erano un segmento morto! (cit. Alfa Romeo)
Ritratto di Ferrari V12 6-5L
3 giugno 2020 - 13:11
Le station wagon sono una cosa, le shooting brake un'altra.
Ritratto di desmo3
3 giugno 2020 - 13:26
e allora potevano fare una Giulia Shooting Brake
Ritratto di remor
3 giugno 2020 - 13:28
Sostanzialmente, soldi da investire nei vari progetti a parte, a volte è anche una questione di purezza della soluzione in tema di tradizione e tipologia segmento-carrozzeria. Alfa ha storicamente addirittura perfino previsto per le proprie coupé una forma sostanzialmente differente dalle corrispondenti berline (dalle Gtv e Gt Junior su base Alfetta e Giulia fino alla ultima Brera su base 159), sarebbe difficile che si mettesse anche lei a fare la pseudosw della pseudocoupé a 4 porte fatta sulla base di una tradizionale berlina di partenza (che poi fondamentalmente a guardarle sono tutte in pratica sempre palesemente la stessa macchina, """prezzi a parte""")
Ritratto di desmo3
3 giugno 2020 - 13:37
ma infatti il segreto del successo è saperle "vendere" le macchine... al di là della eventuale purezza, di cui pochi sono consapevoli
Ritratto di remor
3 giugno 2020 - 14:06
Su questo assolutamente il primato gli va riconosciuto: VW riesce a vendere auto finanche ai cinesi (ed è anche lì il primo assoluto per vendite), quando potrebbero esserci probabilmente lì più costruttori locali di auto che nel resto del mondo
Ritratto di Andre_a
3 giugno 2020 - 14:38
5
Proprio guardando al passato, dopo la 156 e la 159, una Giulia sw non sarebbe stata niente di strano.
Ritratto di No doubt
3 giugno 2020 - 21:27
La purezza.... si il suvvetto elettrico... Ah caro Nicola Romeo , batti un colpo...
Ritratto di rollotommasi
4 giugno 2020 - 19:42
La "pseudo SW" su base Giulia avrebbe triplicato le vendite complessive. Nella tradizione del marchio c'e ormai anche il nome "Sportwagon".
Pagine