Volkswagen Golf GTI: il primo disegno

Pubblicato 21 febbraio 2020

Sarà svelata al Salone di Ginevra fra pochi giorni, ma la Volkswagen ha voluto darne un assaggio diffondendo un rendering.

Volkswagen Golf GTI: il primo disegno

LUNGA STIRPE - Il successo della Volkswagen Golf è decretato anche dalla sua versione sportiva GTI, sul mercato dal 1975 e diventata un punto di riferimento grazie al mix fra prestazioni e usabilità. A prolungare questa fortunata “stirpe” penserà la nuova generazione della Golf GTI, attesa al prossimo Salone dell’auto di Ginevra (dal 3 marzo) e in vendita dalla seconda metà del 2020, che viene in parte svelata da una prima immagine di anticipazione: basata sulla Volkswagen Golf 8, ha un look grintoso per effetto dell’ampia griglia a nido d’ape, con integrate luci a led di tipo spot, e l’inconfondibile fregio rosso nella mascherina, che distingue la GTI dalle versioni meno standard. A caratterizzare l’edizione 2020 della Volkswagen Golf GTI ci sono anche la “striscia” a led che unisce i fari anteriori (optional) e i due scarichi ai lati del fascione posteriore.

DUE VERSIONI - La Volkswagen Golf GTI del 2020 sarà dotata dei classici sedili sportivi con tessuto a scacchi, proposti fin dalla prima generazione, ma anche dotazioni assenti sul precedente modello, come il sistema Car2X per comunicare con infrastrutture stradali e ricevere aggiornamenti su traffico o incidenti. Non mancheranno il cruscotto digitale, i pulsanti a sfioramento nello sportivo volante e l’illuminazione interna a led, oltre al rinnovato sistema DCC per il controllo attivo dell’assetto. Il motore dovrebbe essere un 4 cilindri 2.0 da 245 CV, come la scorsa generazione, ma sarà disponibile anche una versione ancora più potente, la Golf GTI TCR da 300 CV.

ANCHE LA GTD - Sempre al Salone di Ginevra sarà svelata la nuova edizione della Golf GTD, anch’essa dal look grintoso ma con un motore turbodiesel 2.0 da 200 CV, 16 in più del modello uscente.

Volkswagen Golf
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
62
54
69
49
164
VOTO MEDIO
2,5
2.5
398




Aggiungi un commento
Ritratto di remor
21 febbraio 2020 - 12:49
Già detto al tempo, le versioni standard con la parte bassa del frontale curva a rientrare verso le ruote (oltretutto accentuato dall'effetto pinne della grigletta a contrasto) non rendono, molto meglio la presente versione con con griglia a nido d'ape su una geometria più spigolosa e si direbbe (anche se l'immagine è unicamente frontale) ad effetto spoiler
Ritratto di LanciaRules
21 febbraio 2020 - 13:29
il muso mi ricorda molto la Toyota Auris
Ritratto di mika69
22 febbraio 2020 - 09:47
Il muso è quello della Golf "normale"... cambieranno un po' le prese d'aria e altri particolari estetici, ma non la forma specifica. Non puoi giudicare da un disegno volutamente estremizzato.
Ritratto di Andrea Ford
22 febbraio 2020 - 11:40
*taglio a freccia del frontale.
Ritratto di Andrea Ford
22 febbraio 2020 - 11:39
Lol, è vero, la forma dei gruppi ottici e il taglio sottile a freccia ricordano parecchio l'Auris Restyling del 2016. Questo naturalmente imho e con rispetto parlando. Un abbraccio. Il Gwent.
Ritratto di Sushiko
22 febbraio 2020 - 11:57
Palle, non ricorda l'Auris. Nessuno ricorda quel floppone dell'Auris
Ritratto di HaldeX
21 febbraio 2020 - 14:16
1
Non è che ci sia tanto da inventare...
Ritratto di Meandro78
21 febbraio 2020 - 14:35
Ha uno stile lovecraftiano, con l'incrocio di linee in uno spazio non euclideo. Peccato occorra avere i tentacoli per apprezzarla...
Ritratto di ELAN
21 febbraio 2020 - 15:18
1
Trovo abbia anche delle convergenze parallele.
Ritratto di tramsi
21 febbraio 2020 - 18:25
In base all'angolazione, anche divergenze parallele.
Pagine