NEWS

Volkswagen Passat: i segreti dell’ottava edizione

4 luglio 2014

La Volkswagen Passat cambia completamente: dai motori all’elettronica. L’abbiamo vista in anteprima, e ve ne anticipiamo le caratteristiche più interessanti.

Volkswagen Passat: i segreti dell’ottava edizione
PIÙ SLANCIATA - Si alza il sipario sulla nuova Volkswagen Passat, il modello più venduto al mondo dal gruppo tedesco (in produzione dal 1973, viene commercializzato in 100 mercati): l’ottava edizione (sostituirà l'attuale settima serie, in listino dal 2010) farà il debutto pubblico al Salone Parigi nell’ottobre del 2014, mentre le prime consegne in Italia sono previste per novembre. L’abbiamo vista in anteprima a Potsdam, in Germania, non lontano da Berlino, dove la VW ha uno dei suoi centri design: al primo sguardo si presenta come una coupé a quattro porte, dalla linea affusolata e più dinamica della Passat “7”. La lunghezza è invariata (477 centimetri); aumenta però il passo (di 33 millimetri), per migliorare l’abitabilità posteriore, mentre diminuisce l’altezza, il che rende la vettura più sportiva. Nuovi i vistosi passaruota. La calandra è sottile, in linea con il “family feeling” dei più recenti modelli Volkswagen, mentre la base dei finestrini laterali è alta.
 
 
PIANALE GOLF - La nuova Volkswagen Passat pesa 85 chilogrammi meno della precedente, grazie all’utilizzo del pianale modulare MQB (comune anche alla Golf) e all’impiego di alluminio e acciaio ad elevata resistenza. I motori sono sovralimentati e con iniezione diretta: rispetto alle unità già conosciute consentono una riduzione dei consumi e delle emissioni fino al 20%. Tre le unità a benzina: 1.4 (in due versioni, 125 o 150 CV), 1.8 (180 cavalli) e 2.0 (220 o 284). Fra i diesel, un 1.6 (120 CV) e tre 2.0 (in tre varianti: 150, 190 o 240 cavalli). Il più potente dei “duemila” a gasolio, dotato di doppio turbo, ha 500 Nm di coppia costanti fra i 1750 e i 2750 giri, grazie anche a un nuovo impianto d'iniezione ad alta pressione sviluppato insieme alla Porsche; sarà inoltre accoppiato a un nuovo cambio a doppia frizione a 7 marce siglato DQ500 e verrà reso disponibile con la sola trazione integrale. Più avanti, arriverà pure una versione ibrida plug-in, capace di 50 chilometri di autonomia elettrica.
 
 
TECNOLOGIA IN ABBONDANZA - La nuova Volkswagen Passat verrà proposta, come sempre, nelle due versioni berlina e wagon. In quest’ultima (siglata Variant), il baule avrà la notevole capacità di 650 litri, contro i 603 nel modello in via di pensionamento, e la vettura potrà caricare oggetti lunghi fino a 2,85 metri. Dotata di sospensioni a regolazione elettronica, la nuova edizione della Passat sarà arricchita anche di dispositivi di sicurezza quali la frenata automatica a bassa velocità, per evitare tamponamenti o urti con pedoni, e di quello (basato su telecamere) che tiene sotto controllo l’intero perimetro dell’auto, oltre che della strumentazione virtuale che cambia dimensione quando è opportuno fare spazio alle indicazioni del navigatore. Con l’Emergency Assist, poi, in caso di malore del guidatore, la nuova Passat rallenterà progressivamente accostando a destra, si fermerà e poi attiverà i lampeggiatori d’emergenza.
 
 
COM’È DENTRO - L’abitacolo della nuova Volkswagen Passat è più spazioso di quello del modello attuale e con finiture più lussuose. Particolare cura all’impianto multimediale, che offrirà molte funzioni (compresa la possibilità di scaricare da internet app dedicate alla vettura) e disporrà di un ampio schermo di 12 pollici al posto della classica strumentazione circolare di fronte al guidatore.
 
PREZZI TEDESCHI - In Germania le prevendite iniziano a partire dal 10 luglio e i prezzi di partenza in quel mercato sono fissati in 25.875 euro per la berlina e 26.950 euro per la station wagon.
VIDEO
Volkswagen Passat
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
45
48
28
18
51
VOTO MEDIO
3,1
3.094735
190
Aggiungi un commento
Ritratto di pirampepe2014
3 luglio 2014 - 22:41
ci sarà ancora spazio per il modello CC, ossia la berlina sportiva abbassata?
Ritratto di cervuz
4 luglio 2014 - 18:14
La versione variant sembra un carro funebre e gli interni sono gli stessi della versione attuale (cioè gli stessi dell'octavia,toledo,superb)
Ritratto di Andrea Ford
7 luglio 2014 - 12:45
Toyota in Europa fa la voce molto piu' grossa di quanto riesca a farla VW negli USA. Toyota è sempre in top ten in Europa con circa 60,000 auto al mese vendute in Europa quindi in pieno feudo VW. E questo nonostante i numeri del mercato EUROPEO SIANO MOLTO INFERIORI RISPETTO A QUELLI DEL MERCATO AMERICANO CHE PERALTRO, AL CONTRARIO DI QUELLO EUROPEO, CONTINUA A CRESCERE IN MISURA ESPONENZIALE.. e dove VW è presente con numeri davvero risibili.C'è da anche da dire che quando perdi credibilità su un mercato scendendo sotto le 28,000 unità, come accaduto a VW a giugno negli USA (Tonfo del -22%) è davvero difficile recuperare quote di mercato pur con modelli nuovi.
Ritratto di wesker8719
7 luglio 2014 - 16:08
l'europa non è feudo vw ma feudo delle auto valide e per questo toyota è al decimo posto mentre in usa vendendo scialbissime corolla e cmary è la terzo posto !!
Ritratto di PopArt
3 luglio 2014 - 22:56
Notevole, lo stile vw rende molto in questa categoria. L'auto risulta solida e di classe.
Ritratto di alex_rm
5 luglio 2014 - 14:27
Evoluzione sportiva copiando BMW serie 3 sia davanti con il muso basso e largo con la gobba sia con lo scalino nella fiancata tipico BMW
Ritratto di ciccibucci
7 luglio 2014 - 13:21
Per gli standard dei muratori rumeni emigrati in Italia si. Tutte in mano a loro vanno a finire ^_^
Ritratto di marian123
7 luglio 2014 - 16:49
anche loro si vergognano girare in toyota.
Ritratto di cris25
3 luglio 2014 - 23:17
1
finalmente dopo anni riescono a dare ad una VW un pò di grinta con questa nuova Passat. Quel frontale è davvero troppo bello e nel complesso l'auto mi piace moltissimo... Complimenti alla VW, vedremo come sarà dal vivo!
4 luglio 2014 - 13:42
L'unico pregio è il frontale, brutto ma almeno personale. Di lato sembra prendere addirittura spunto dalla Serie 5. Dietro è pressocchè uguale a quella attuale, così come gli interni. Le nuove tecnologie sono comuni alle auto 2015. Quindi non ci vedo nulla di diverso rispetto le attuali Volkswagen. E' un auto per chi cerca un mezzo unicamente per spostarsi, abbastanza affidabile, già cliente VW. Questo commento ovviamente è per tutti quelli che l'hanno definita in qualche modo "rivoluzionaria" (almeno in Volkswagen).
Pagine