NEWS

Volkswagen Passat: con la GTE la gamma è al completo

Pubblicato 29 agosto 2019

La rinnovata Volkswagen Passat GTE costa 50.950 euro e ha un più efficiente sistema ibrido plug-in, con maggiore autonomia in elettrico.

Volkswagen Passat: con la GTE la gamma è al completo

BERLINA E WAGON - È ordinabile anche in Italia la Volkswagen Passat GTE ibrida, in vendita a 50.950 euro con carrozzeria berlina e a 1000 euro in più con carrozzeria station (Variant). Ricca la dotazione: sono compresi nel prezzo le specifiche ruote di 18”, il “clima” automatico a 3 zone, i fari a led, la strumentazione digitale, lo schermo a sfioramento di 9,2” del sistema multimediale, i sensori di prossimità anteriori e posteriori e diversi aiuti alla guida, come la frenata automatica con riconoscimento dei pedoni, il mantenimento in corsia e il regolatore di velocità adattativo Travel Assist, che opera fino a 210 km/h e si avvale della funzione di arresto e ripartenza automatica nel traffico a “singhiozzo”. Si pagano a parte le vernici metalizzate o perlate (fino a 1300 euro), i sedili in pelle (fino a 2650 euro), l’assetto regolabile (1100 euro), l’assistente al parcheggio (285 euro) e il tetto apribile (1220 euro).

BATTERIA PIÙ CAPIENTE - L’edizione 2019 della Volkswagen Passat GTE arriva sul mercato pochi mesi dopo quelle con i motori benzina o diesel, rinnovate nelle tecnologie e nel look. A cambiare per la GTE è anche il sistema ibrido, sempre del tipo plug-in, ovvero con batterie ricaricabili dall’esterno attraverso una presa di corrente. La potenza di 218 CV è invariata rispetto a prima, perché a comporre il sistema ibrido sono il benzina 1.4 da 156 CV e il motore elettrico da 115 CV, ma le batterie sono da 13 kWh anziché 9,9 kWh. Ne deriva un’autonomia migliore a zero emissioni: la Volkswagen Passat GTE può percorrere 56 km prima di scaricare le pile, secondo le misurazioni del nuovo e più severo ciclo di omologazione Wltp, mentre la Passat Variant GTE esaurisce la carica dopo 54 km. A batterie scariche entra in funzione il 1.4, abbinato al cambio robotizzato doppia frizione DSG a 6 marce.

TRE MODALITÀ DI GUIDA - La Volkswagen Passat GTE dispone di tre modalità di guida: E-Mode, dove funziona il solo motore elettrico, Hybrid, dove l’elettrico viene usato all’occorrenza, GTE, dove i motori a benzina ed elettrico lavorano per massimizzare le prestazioni: è così che si raggiunge la velocità massima di 222 km/h. Il guidatore può decidere inoltre di consumare solo una parte di carica delle batterie, in modo da conservare una buona autonomia per quando deve guidare in città con il motore elettrico

Volkswagen Passat Variant
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
32
31
23
22
43
VOTO MEDIO
2,9
2.913905
151


Aggiungi un commento
Ritratto di resyner
29 agosto 2019 - 20:12
Moo︆Xi.︆net - оttimo sito di incоntri per аdulti сon il più rеcеntе sistеmа di riсerсa pеr trоvarе un partnеr sessuаlе
Ritratto di GeorgeZ
29 agosto 2019 - 20:33
Grazie a questo sito ho conosciuto tua madre.
Ritratto di fabrifabri
29 agosto 2019 - 21:07
strano che non abbiano usato il nuovo 1,5 per la power unit
Ritratto di fabrizio GT
30 agosto 2019 - 02:04
e con 51000 euro non sono riusciti a farci stare l'assistente al parcheggio..... 285 euro... che barboni !!! adesso ho capito perchè sono almeno due anni che non ne vedo una.....:-)
Ritratto di Leonal1980
30 agosto 2019 - 09:22
4
perchè ha già il park pilot. il park assist è per gli handicappati se hai bisogno che parcheggi da solo, paghi... ha già tutto sta macchina, in tangenziale guida da sola neanche tocchi i pedali.
Ritratto di nik66
30 agosto 2019 - 09:50
ma con le batterie a zero, diventa un'auto ibrida normale che ricarica le batterie in discesa, o per ricaricare devi per forza collegarti ad una presa?
Ritratto di neuro
30 agosto 2019 - 16:03
la prima che hai scritto... diventa come una full hybrid.
Ritratto di Neofita
30 agosto 2019 - 10:20
Era un bel prodotto che si è imbruttito negli anni: ogni nuova versione è esteticamente peggiore di quella precedente
Ritratto di hamtaro
30 agosto 2019 - 10:50
15
Verissimo, ricordo ancora con piacere la B5,5 del 2000, mio fratello ne ha avute due all'epoca, la classica 1.9 TDI da 131 CV prima e una 2.5 V6 TDI dopo (non ricordo quale). Aveva la piattaforma in condivisione con la coeva A4, quindi il motore longitudinale e schema sospensivo ben più raffinato di quelle che sono venute dopo. La trovo ancora esteticamente gradevole, purtroppo scomparsa da dove vivo causa restrizioni alla circolazione
Ritratto di Leonal1980
30 agosto 2019 - 12:01
4
quelle di oggi sono più confortevoli della sorella A4 avvicinadosi più ad una A6.
Pagine