Volkswagen T-Prime: prove di Touareg

25 aprile 2016

La Volkswagen T-Prime Concept GTE fa il suo esordio al Salone di Pechino e ci dice come sarà la prossima suv di grandi dimensioni.

Volkswagen T-Prime: prove di Touareg
PRIMA DI TANTE - Ad oggi le suv presenti nel listino della Volkswagen sono le Tiguan (449 cm) e Touareg (480 cm). Nei prossimi anni si aggiungeranno  due vetture molto differenti per dimensioni e posizionamento sul mercato: una dovrebbe misurare circa 425 cm e sarà riservata all’Europa, l’altra sarà l'erede dell'attuale Touareg, lunga circa 500 cm, sarà fondamentale per gli Stati Uniti e la Cina, dove le suv di taglia generosa (cosiddette full-size) sono da sempre molto popolari. Questo modello viene anticipato dal prototipo Volkswagen T-Prime Concept GTE, esposto durante il Salone dell’automobile di Pechino, che prefigura anche una delle sette nuove automobili elettriche o ibride ricaricabili che l’azienda introdurrà sul mercato cinese entro i prossimi quattro anni. La T-Prime Concept GTE è significativa perché conferma lo stile che la Volkswagen utilizzerà sulle auto riservate alla Cina che, lo ricordiamo, è ormai il primo mercato per numeri e importanza.
 
NUOVI CONNOTATI - La Volkswagen T-Prime Concept GTE è lunga 506 cm e utilizza la piattaforma modulare MLB, la stessa della recente Audi Q7. In questo caso i tecnici della casa tedesca hanno lavorato per ricavare un abitacolo molto spazioso ed accogliente, ben rifinito, che ospita quattro passeggeri su altrettanti sedili. La vettura definitiva ospiterà sei o sette persone. I cerchi misurano 22 pollici, la fiancata è resa più accattivante da un motivo a salire e i fari anteriori (a led) confluiscono nella nuova mascherina anteriore, più sviluppata in larghezza, che definisce i tratti delle Volkswagen per il mercato cinese. Il posteriore ricorda più da vicino le linee visibili sulle Tiguan e Touareg. Le novità introdotte dalla T-Prime Concept GTE riguardano anche l’abitacolo, dove tutti i comandi sono di tipo touch (anche quelli sul volante).
 
CONSUMI RIDOTTI - I tradizionali indicatori a lancetta della plancia sono ormai un ricordo e vengono sostituiti da un grosso schermo ad alta risoluzione, ampio 12 pollici, che fornisce indicazioni personalizzabili dal conducente. Al centro della plancia è sistemato un secondo monitor, da 15 pollici, comandabile attraverso comandi a sfioramento e deputato alla gestione dell’impianto multimediale, con il quale è possibile controllare la libreria musicale o la navigazione su internet. I due occupanti posteriori hanno a disposizione altrettanti tablet. La Volkswagen T-Prime Concept GTE conta su un’architettura ibrida ricaricabile (plug-in), da complessivi 375 CV, che garantisce fino a 50 chilometri di autonomia in modalità elettrica. La piattaforma ibrida è composta da un benzina 2.0 (248 CV) e da un motore elettrico (134 CV), collocato all’interno del cambio automatico ad 8 rapporti. La batteria ha una capacità di 14,1 kWh e si ricarica in 8 ore, ma il “rifornimento” si riduce a 2,3 ore allacciandosi ad un impianto da 7,2 kW. La Volkswagen dichiara un tempo di 6,0 secondi nel passaggio 0-96 km/h, una velocità massima di 223 km/h e percorrenze di 37 km/l, ottenute però quando le batterie sono del tutto cariche. La trazione è integrale.
Aggiungi un commento
Ritratto di Fr4ncesco
25 aprile 2016 - 12:42
Questa VW mi piace, sarà che le forme squadrate e minimal si adattano bene ad un SUV. Bello anche il frontale, sulla Passat lo trovo brutto, ma quì e così fa un altro effetto. Dunque niente più SUV full-size per gli USA, il Touareg resta il più grande della gamma.
Ritratto di studio75
25 aprile 2016 - 12:52
5
il frontale ha una sua caratterizzazione specifica che la distingue dalle sorelle del gruppo. invece il posteriore (che è più gradevole del Tiguan) si appiattisce sugli stilemi di Audi/Skoda/Seat, sempre più indistinguibili.
Ritratto di MAXTONE
25 aprile 2016 - 13:00
Molto piacevole mi piace davvero tanto questo concept tuttavia il frontale e il profilo sono più attraenti e sportivi di quanto non accada sulla q7 mentre dietro la ricorda non poco dunque a che pro fare modelli così sovrapponibili? Dovrebbero a mio avviso differenziarle molto di più perché così si incasina lo stile di tutti i marchi del gruppo, ad esempio prendi il Toyota Highlander, molto bello e suggestivo ma completamente diverso dal Lexus RX.
Ritratto di Fr4ncesco
25 aprile 2016 - 13:46
Quoto, però è risaputo che VW non intende differenziare troppo i modelli all'interno del gruppo. Piuttosto non ha senso vendere la Touareg a prezzi premium se hanno già la Q7 a quel scopo. Piuttosto proponetela nella fascia di Edge e Santa Fe.
Ritratto di luperk
25 aprile 2016 - 13:58
dubito che abbia una terza fila di sedili, perchè in tal caso farebbe troppa concorrnenza interna alla futura crossover 7 posti
Ritratto di fiattaro
25 aprile 2016 - 21:23
si fa concorrenza al cassone freemont. che schifo.
Ritratto di AMG
26 aprile 2016 - 19:42
Ah, ma quindi questo progetto non è il suv (non usiamo crossover dai, nonostante il Q7 attuale è più crossover che suv) che si aspettava da Vw. Bene, chiarito questo, comunque dubito che i potenziali clienti del suddetto suv verranno "rubati" da questo veicolo elettrico. Chi compra l'elettrico è perché cerca l'elettrico
Ritratto di elakos
25 aprile 2016 - 15:43
Ma quel cancello sul muso lo vendono insieme alla macchina? no perchè sto giusto rifacendo il cortile di casa
Ritratto di AMG
25 aprile 2016 - 17:15
Aspettavo un simile modello da tempo (i rumors erano datati), tuttavia non solamente elettrico, è possibile che dopo il dieselgate abbiano cambiato strategia in Volkswagen. Inoltre il modello era sì rivolto alla Cina ma anche all'Europa. Doveva essere una via di mezzo tra l'attuale Q7 e il futuro Q9 (assieme all'X7 anch'esso rivolto principalmente per dimensioni al mercato cinese).
Ritratto di AMG
25 aprile 2016 - 17:16
Ad ogni modo il concept è piuttosto mediocre e banale. Nettamente migliori i render che circolavano quasi un anno fa, in particolare quello di 4R
Pagine