La Volvo V60 è tutta nuova 

22 febbraio 2018

La seconda generazione della wagon Volvo V60 si ispira alla V90, c'è anche in due versioni ibride e ha tanti sistemi di assistenza alla guida.

La Volvo V60 è tutta nuova 

LA VEDREMO A GINEVRA - Curata ed elegante, la nuova edizione della famigliare Volvo V60 si inserisce nel solco di una lunga tradizione per il costruttore svedese: la Volvo infatti è nota per le sue station wagon comode e spaziose. Il nuovo modello non tradisce queste caratteristiche ed è stato progettato con grande attenzione alla vita a bordo e allo spazio per passeggeri e bagagli. La nuova V60 sarà presentata al Salone dell’automobile di Ginevra, dall'8 al 18 marzo, mentre oggi la Volvo ne dà un'anteprima annunciando le caratteristiche tecniche essenziali.

RIVALI DI “PESO” - La Volvo V60 2018 ricalca le forme della più grande V90 e mantiene i dettagli di stile tipici del costruttore svedese, a partire dalle fiancate levigate fino al cofano lungo e quasi parallelo al suolo. Rispetto alla V90 qui il portellone è meno inclinato, dettaglio che influirà sulla lunghezza: in attesa di conoscere il dato esatto, che verrà fornito alla rassegna svizzera, è possibile stimare una lunghezza di circa 475-480 cm. La Volvo V60 del resto è una concorrente delle BMW Serie 3 Touring e Mercedes C Station Wagon. A differenza di queste ultime, però, la trazione è anteriore (o integrale) e non posteriore: utilizza la stessa base meccanica della suv media XC60 e delle grandi S90, V90 e XC90, chiamata SPA.

340 O 380 CV IBRIDI - Anche l’interno della nuova Volvo V60 si ispira da vicino alla V90, complice il grande schermo tattile montato in verticale che occupa gran parte della consolle centrale. La Volvo ha anticipato che la V60 2018 si potrà avere con motori benzina e diesel di 2.0 litri e in due versioni ibride plug-in, dotate cioè di batterie ricaricabili dalla presa elettrica: la T6 Twin Engine da 340 CV e la T8 Twin Engine da 380 CV. A richiesta sono previsti la frenata automatica d’emergenza con il riconoscimento anche degli animali (oltre che dei pedoni e dei ciclisti), la correzione automatica della traiettoria in caso di sbandata e la guida assistita fino a 130 km/h: quest’ultima mantiene l’auto in corsia e gestisce per brevi tratti lo sterzo, l’acceleratore ed i freni.

VIDEO
Volvo V60
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
49
25
4
1
5
VOTO MEDIO
4,3
4.333335
84
Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
25 febbraio 2018 - 09:19
Belle le station Volvo, però la leggenda è stata creata con le Duett anni 50/60 e soprattutto con le 145, 245, 240sw e le belle 740, quindi ormai parecchi anni fa.. Le ultime station Volvo a ben guardare, sempre delle gran macchine, però difettavano proprio nella cubatura del baule, per non dire dei consumi...
Ritratto di deutsch
26 febbraio 2018 - 13:55
chissà perchè le versioni ibride le propongono con potenze a partire da 340cv (in linea con le altre tedesche). se in teoria si vuole sostituire il diesel che parte da 150 cv non si può pensare di farlo con un mezzo da almeno 340cv
Ritratto di palazzello
27 febbraio 2018 - 12:42
Bellissima!! peccato per i prezzi che ora sono molto alti!!! e per quanto riguarda i motori sono d'accordo con quello che dice deutsch.
Ritratto di NELLO NERO
14 giugno 2018 - 19:56
1
Premetto che apprezzo le Volvo in generale anche se non producono più una s.w. a prezzi abbordabili. La nuova versione della V60 è di fatto una spinta verso acquirenti più danarosi. Si è passati da un prezzo di attacco di € 32.000,00 del precedente modello ad un prezzo di oltre € 38.000,00 della nuova versione. In realtà Volvo commette una scelleratezza economica perdendo un potenziale 65% di vecchi acquirenti. Dovranno come per la V40 abbassare il prezzo di attacco altrimenti sarà solo bella ma poco diffusa. Complessivamente l'auto ha buone motorizzazioni, buona abitabilità, bella linea. Spero in una versione più accessibile visto che guido da 2 auto Volvo.
Pagine