NEWS

La Zagato pensa ad una TZ su base Giulia Quadrifoglio

30 ottobre 2017

In occasione dei suoi 100 anni, la Zagato potrebbe proporre nel 2019 una coupé basata sull’Alfa Romeo berlina con 510 CV.

La Zagato pensa ad una TZ su base Giulia Quadrifoglio

REGALO PER I 100 ANNI - La società di design Zagato taglierà nel 2019 il “nastro” dei 100 anni e per l’occasione dovrebbe lanciare un modello speciale, in linea con la sua tradizione di fuoriserie riservate ai collezionisti: sarà una coupé a due porte basata sulla berlina Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio. L’anticipazione viene fornita dalla rivista inglese Auto Italia, che afferma di aver ricevuto la notizia direttamente dalla Zagato. Il nuovo modello dovrebbe chiamarsi Zagato TZ e sarà un’erede delle mitiche Alfa Romeo TZ1 e TZ2 degli Anni 60, auto da corsa con il motore della Giulia riviste a livello meccanico e di aerodinamica per l’utilizzo in pista, dotate di un telaio tubolare in acciaio (TZ vuole dire proprio Tubolare Zagato) in grado di mantenere il peso entro i 700 kg.  La Zagato realizzò una anche la TZ3 nel 2010, in occasione dei 100 anni dell’Alfa Romeo, questa volta costruita sulla base della Dodge Viper: della versione stradale (nelle foto) ne furono costruiti nove esemplari nel 2011.

SPECIALISTA IN FUORISERIE - La Zagato TZ su base Alfa Romeo del 2019 dovrebbe conservare telaio e motore biturbo V6 da 510 CV della normale Giulia Quadrifoglio, stando ad Auto Italia, in accordo alla strategia messa in pratica con svariati modelli realizzati in questi anni. La “carrozzeria” milanese ha una lunga tradizione nel rivedere modelli di serie per realizzare fuoriserie che a volte vengono costruire in piccola serie per facoltosi clienti. La Zagato lavora anche per le case automobilistiche realizzando serie speciali caratterizzare da un design unico e spesso destinate a diventare oggetti da collezione. Una delle collaborazioni più solide è quella con l’Aston Martin che in 60 anni ha portato a diversi frutti: solo per citarne alcune, la DB4 Zagato del 1961, la V8 Vantage Zagato del 1986, la DB7 Zagato del 2002 e la Vanquish Zagato del 2017 .

Aggiungi un commento
Ritratto di beniamino zompa
30 ottobre 2017 - 15:41
STUPENDA. Sarebbe opportuno e necessario questo risveglio dei 'famosi' Carrozzieri Italiani.
Ritratto di twinturbo
30 ottobre 2017 - 15:49
Per logica scelta obbligata come base di partenza. È il nuovo e indiscusso riferimento
Ritratto di Highway_or_bust
30 ottobre 2017 - 18:10
È il nuovo e indiscusso flop europeo di riferimento. Almeno in questa veste qualcuna riusciranno a venderla...
Ritratto di GuidoFiatDal19xx
30 ottobre 2017 - 19:18
Il flop sarai tu , che schifo.
Ritratto di Luzo
31 ottobre 2017 - 07:00
Certo, nella tua stanzetta..... E cmq flop o non flop giudicare un'auto dalle vendite (che per Giulia sono molto più che adeguate altre previsioni e al mercato) è una roba da asilo infantile, o da Rsa, fai tu.
Ritratto di twinturbo
31 ottobre 2017 - 08:29
A me onestamente se pure non vendesse tanto non farebbe un esagerato dispiacere. Una volta il piacere di spendere una certa cifra per un' auto di un certo livello consisteva anche nel differenziarsi,, oggi la gente ha molta meno personalità e tende estremamente ad uniformarsi probabilmente con l' intento di trovare una sorta di consenso sociale. Ergo a me non spiacerebbe per niente essere l' unico che eventualmente in zona avesse l' unica Giulia a benzina. Poi ripeto, è un fatto di personalità,, molti trovano come motivazione principale del loro acquisto non cose come ti entusiasma alla guida o ne adoro il rombo, bensì "è la più venduta in Europa del proprio segmento "... Degustibus
Ritratto di Leonal1980
1 novembre 2017 - 23:07
3
Credici che sia di livello, anche se indietro di 3 anni...
Ritratto di Prrrrr
30 ottobre 2017 - 16:42
Zagato x me è il numero 1, prenderei una qualsiasi macchina disegnata da loro, sono troppo caratteristiche, la riconoscerei tra 1000. Magari riproporre una Coupè Alfa Zagato, sarebbe fantastico.
Ritratto di grande_punto
30 ottobre 2017 - 17:20
3
Mi piace quest'idea!
Ritratto di Sprint105
30 ottobre 2017 - 17:21
bella notizia!
Pagine