PRIMO CONTATTO

BMW Serie 3: una spinta in più

La trazione integrale, abbinata a un brillante 2.0 da 245 cavalli, accentua le doti di guida e la sicurezza della BMW Serie 3. Ma l'auto non è proprio “regalata”.

5 febbraio 2015
  • Prezzo (al momento del test)

    € 46.670
  • Consumo medio

    14,7 km/l
  • Emissioni di CO2

    159 grammi/km
  • Euro

    6
BMW Serie 3
BMW Serie 3 328i xDrive Luxury
Sempre attuale
 
Sulla data di debutto della BMW Serie 3 aggiornata non ci sono ancora informazioni precise, ma di certo avverrà entro pochi mesi. Dal punto di vista meccanico è previsto il debutto di nuovi motori, nonché di una versione ibrida plug-in. Le novità estetiche saranno invece minime, e del resto la berlina bavarese non avrebbe neppure bisogno di una rinfrescata: grintosa eppure elegante, a tre anni dal debutto è ancora pienamente attuale. Questo è quanto ci è venuto spontaneo pensare osservando la 328i xDrive della serie attuale, che la casa tedesca ci aveva affidato per verificare l'efficacia della trazione integrale, abbinata a un 2.0 turbo a benzina da 245 cavalli, su tortuose (e a tratti anche innevate) strade di montagna. L'xDrive della BMW è una trazione 4x4 di tipo completamente automatico che,  tramite una frizione a controllo elettronico, invia parte della potenza del motore anche alle ruote anteriori: in condizioni “normali”, la ripartizione è del 60% dietro e del 40% davanti, ma il sistema la può variare rapidamente, in base al tipo di guida e di strada, oltre che in presenza di un eventuale slittamento di una ruota, per favorire l'aderenza e la facilità di guida. Un aiuto che, come abbiamo potuto verificare, è particolarmente avvertibile nella guida sportiva sui percorsi molto tortuosi e, ancor di più, sui fondi viscidi (asfalto bagnato, innevato o ghiacciato).
 
Sportiva dentro
 
L’abitacolo di questa BMW 328i xDrive Luxury è identico a quello delle versioni a trazione solo posteriore. Si conferma quindi molto ben rifinito e globalmente accogliente, ma anche non particolarmente spazioso; dietro, in particolare, il tunnel è ingombrante, e l'accessibilità non delle migliori. Piacevolmente sportiva la posizione di guida, bassa e allungata, e ben disposti la gran parte dei i comandi; tuttavia, non ci hanno convinti del tutto la manopola e i tasti posti fra i sedili (che azionano, tra l'altro, navigatore e vivavoce) perché piuttosto arretrati e “complessi”; ma anche il freno a mano ancora del tipo meccanico, a leva. Va bene la tradizione, ma uno di tipo elettronico sarebbe più comodo, oltre che “in tono” con un abitacolo così ricco. Proporzionata alle dimensioni esterne, invece, la capacità del bagagliaio, pari a 480 litri. 
 
L'xDrive aiuta
 
La BMW 328i xDrive (quella del test era dotata di gomme invernali) si è rivelata molto grintosa e sicura. Il quattro cilindri, silenzioso a velocità costante, garantisce una spinta tanto progressiva quanto sostenuta; il notevole allungo (ben oltre i 6000 giri) e la “voce” metallica lo rendono molto gradevole nella guida sportiva, dove anche l'ottimo (ma costoso, 2.630 euro) cambio automatico si dimostra pienamente all'altezza. La presenza della trazione integrale non ruba precisione allo sterzo né agilità in curva, pur garantendo un evidente surplus di spinta in caso di neve. L'auto è facile da controllare anche in condizioni critiche; tuttavia, selezionando la modalità Sport tramite il bilanciere sul tunnel, le ruote posteriori acquistano la possibilità di slittare un po', e basta accelerare con un minimo di decisione a bassa velocità per ottenere visibili (e divertenti) sbandate. E il consumo? Riportiamo il dato rilevato dal computer di bordo (tra i 7 e gli 8 km/litro) solo per onor di cronaca: dato il tipo di strade (e di guida), è un risultato niente male.
 
Non così luxury
 
Chiudiamo con un cenno alla dotazione: quella della Luxury include i fari bixeno, il “clima” bizona, i cerchi in lega, il navigatore e gli interni in pelle e stoffa, con inserti in legno scuro. Ma, per avere la vera pelle, servono almeno 1.320 euro; e in generale, dato il prezzo, sarebbe lecito aspettarsi qualcosa di più. Si pagano a parte persino i sensori di parcheggio (510 euro) e il cruise control (490 euro, 1.320 quello con frenata automatica).
 
Secondo noi 
Pregi
> Cambio automatico. Un optional consigliabile: funziona benissimo, sia andando tranquilli sia “spingendo”.
> Guida. È al contempo facile e divertente.
> Motore. Molto potente, è davvero gradevole da usare.
 
Difetti
> Dotazione. Si chiama Luxury, ma la dotazione è solo discreta per il prezzo.
> Freno a mano. Ancora di tipo meccanico, è fuori luogo su un'auto così.
> Posti dietro. Spazio e accessibilità non sono il massimo.

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1997
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 180 (245)/5000/6500
Coppia max Nm/giri 350/1250-4800
Emissione di CO2 grammi/km 159
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 250
Accelerazione 0-100 km/h (s) 5,7
Consumo medio (km/l) 14,7
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 462/181/143
Passo cm 281
Peso in ordine di marcia kg 1520
Capacità bagagliaio litri 480
Pneumatici (di serie) 225/50 R17

 

BMW Serie 3
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
259
211
148
39
78
VOTO MEDIO
3,7
3.72653
735
Aggiungi un commento
Ritratto di Mattia Bertero
5 febbraio 2015 - 14:55
3
Bellissima macchina, mi è sempre piaciuta la Serie 3 già dalle serie precedenti. Come sempre troviamo il classico comportamento tedesco: ottima guida che riesce ad essere sportiva ma adatta anche a viaggi comodi, finiture interne ed esterne inappuntabili, uno spazio interno non proprio ottimale, una dotazione di serie da integrare con gli optional. Il freno a mano meccanico non lo ritengo un difetto: lo ritengo più sicuro rispetto a quello elettronico che può andare in tilt per un semplice contatto sbagliato.
Ritratto di onlyroma
7 febbraio 2015 - 08:31
Ma si fa tanta fatica a tirare una leva x fermare l'auto? Tutta questa elettronica mi fa pensare a tantissimi inconvenienti,è nella statistica. Ford diceva "meno cose ci sono in un auto e meno cose si rompono". Cmq auto fantastica.
Ritratto di mjmarvin95
5 febbraio 2015 - 15:59
I valori di emissioni di CO2 e dell'omologazione sono utopicamente invertiti XD
Ritratto di admin
6 febbraio 2015 - 11:53
Grazie della segnalazione. La redazione.
Ritratto di M93
5 febbraio 2015 - 17:49
Una bella auto, filante e dinamica, e con una qualità costruttiva di primo livello: è, però, penalizzata da un abitacolo non troppo spazioso (specialmente dietro) e dalla dotazione di serie molto essenziale, anche e sopratutto in virtù del listino piuttosto sostenuto.
Ritratto di Flavio Pancione
5 febbraio 2015 - 18:08
7
Forse, in questo allestimento ipercromato e questi accostamenti di colori non la preferisco molto. Così come non la preferisco XDrive. Comunque ad essere precisi è la modalità "sport+"(sull'allestimento sport o nel pack "dinamico") o semplicemente "DTC" che permette un po di libertà (davvero poca) di controllo, ed è una sorta di controllo di stabilità più blando, solo in DSC OFF è totalmente disattivato..
Ritratto di gio.G
5 febbraio 2015 - 19:24
20
Stupenda
Ritratto di KARL67
5 febbraio 2015 - 23:15
Ottima auto, con il plus della trazione integrale per cavarsela su fondi difficili. Preferisco di gran lunga questa che l'Audi A4. A quando un alfa (o Lancia) paragonabile?
Ritratto di Flavio Pancione
6 febbraio 2015 - 00:10
7
sennò è la fine...
Ritratto di Fr4ncesco
5 febbraio 2015 - 23:24
Con tutto il rispetto per le xDrive, ma una BMW va presa a trazione posteriore, per godersi pienamente le doti dinamiche tipiche dei modelli della casa bavarese (fatta eccezione ovviamente dei SUV, i8 ecc).
Pagine