PRIMO CONTATTO

BMW iX: un’astronave per viaggiare nel completo relax

L’imponente suv elettrica BMW iX è silenziosa, potente, lussuosa e piuttosto maneggevole, in rapporto alle dimensioni. Il prezzo, però, non comprende optional che dovrebbero essere di serie.
Pubblicato 29 settembre 2021
  • Prezzo (al momento del test)

    € 103.000
  • Autonomia (dichiarata)

    630 km
  • Tempo di ricarica (dichiarato)

    11 ore a 11 kW
  • Capacità batteria

    105,2 kWh
BMW iX
BMW iX xDrive50
Grande, grossa e… aerodinamica

Prima suv elettrica BMW costruita su un pianale dedicato, ricca di contenuti tecnologici e lussuosa nelle finiture, la BMW iX inaugura anche un nuovo stile, che riesce a far coesistere linee muscolose e dimensioni imponenti accanto a dettagli raffinati, che rendono personali le forme della vettura. Un risultato ottenuto senza penalizzare minimamente l’efficienza aerodinamica, che con un Cx pari a 0,25 è migliore di quello di tante berline. Lunga 495 cm, alta 170 cm e larga 197 cm, la BMW iX è simile nelle dimensioni a una X5, ma appare più grande. 

Il frontale della BMW iX, per esempio, è massiccio, ma la mole della vettura viene quasi stemperata da due elementi che richiamano immediatamente l’attenzione: i sottili fari a led a sviluppo orizzontale che scivolano verso le fiancate e la mascherina verticale, chiusa, che mostra una fitta trama di triangoli a due e a tre dimensioni, e ha anche una funzione di pannello “intelligente” con sensori integrati, telecamera e tecnologia radar per i sistemi di assistenza alla guida. Poderosa nella parte bassa e nei due passaruota squadrati, la lunga fiancata (il passo di 3 metri è davvero “importante”) ha un andamento più leggero in alto, con la base dei finestrini che sale verso la coda, le maniglie ricavate all’interno della carrozzeria e i vetri laterali privi di telaio (come nelle auto sportive). Dietro, spiccano i fanali a led orizzontali, molto sottili e il portellone avvolgente.

Un salotto con tutti i comfort

Eleganti e quasi futuribili nell’aspetto, anche gli interni della BMW iX stupiscono per le soluzioni raffinate e lo stile pulito, essenziale. Ampio, accogliente e luminoso (specie col tetto panoramico, 3.400 euro, che diventa opaco o trasparente premendo un tasto), l’abitacolo colpisce anche per la qualità dei materiali, la precisione dell’assemblaggio e la cura della realizzazione, fin nei più piccoli particolari. È d’impatto, per esempio, il doppio schermo del cruscotto digitale di 12,3” e del rinnovato sistema multimediale iDrive di 14,9”, uniti in un pannello curvo rivolto verso il guidatore.

A rendere più “preziosi” gli interni della BMW iX ci sono anche particolari ricercati, come la manopola dell’iDrive e i comandi dei sedili elettrici in cristallo (€ 1.160), o il volante esagonale. E si apprezza anche la plancetta multifunzione davanti al bracciolo, che sostituisce la consolle tradizionale liberando parecchio spazio. Le poltrone sono ampie, hanno un’imbottitura soffice e corposa e i fianchetti regolabili elettricamente per “cucirle” addosso mentre si guida, e hanno le funzioni di massaggio e ventilazione per non soffrire nei lunghi trasferimenti. Stranamente, però, non ci sono le maniglie al soffitto e il cassetto di fronte al passeggero anteriore è striminzito. Il vano bagagli è ben sfruttabile e curato, ma ha una capacità solo discreta. E non è previsto il divano scorrevole.

Il Gps ti dà una mano con la realtà aumentata

Un discorso a parte merita la nuova versione del sistema multimediale iDrive della BMW iX, in grado di acquisire ed elaborare una gran quantità di dati (col software aggiornabile da remoto per integrare funzioni aggiuntive), e con avanzate capacità di risposta ai comandi vocali. La novità più evidente è costituita dal doppio maxischermo curvo che corre sospeso lungo la plancia; il secondo è di tipo tattile (ma si può controllare anche dal rotore vicino alla leva del cambio) e quando si sceglie di visualizzare le mappe del navigatore utilizza la funzione di realtà aumentata: in prossimità di una svolta proietta le immagini riprese dalla telecamera frontale, inserendo frecce virtuali che mostrano esattamente dove svoltare, rendendo più immediate e semplici le indicazioni.

Si ricarica in fretta

La BMW iX xDrive50 è costruita su un pianale rigido e leggero grazie all’uso di acciaio, alluminio, fibra di carbonio e materiali termoplastici, utilizzati anche per parte della carrozzeria. Realizzata nell’impianto di Dingolfing, non lontano da Monaco di Baviera, utilizza un’elevata percentuale di materiali riciclati e naturali per la carrozzeria e per gli interni (tra cui legno e pelle conciata con estratti di foglie di olivo). All’insegna dell’ecosostenibilità l’interno processo produttivo, che fa ricorso ad energia proveniente da fonti rinnovabili, e per i motori elettrici non viene fatto uso di terre rare. Questi ultimi sono due, uno davanti e uno dietro (la trazione è 4x4), per 523 CV complessivi. Le batterie ad alta densità e molto sottili da 111,5 kWh (105,2 utilizzabili), per la casa si rigenerano da 0 al 100% in 11 ore collegando il cavo a una colonnina da 11 kW. Utilizzandone invece una veloce (l’auto accetta al massimo 200 kW in corrente continua) è possibile passare dal 10 all’80% in 35 minuti; mentre 10 minuti sono sufficienti per allungare l’autonomia di 150 km.

Si viaggia in prima classe

Precisa in curva, grazie anche alle ruote posteriori sterzanti (sono di serie), e sicura in frenata, la BMW iX xDrive50 scatta rapidissima da fermo, con una progressione impressionante. Se poi si vuole “fare sul serio”, in modalità Sport (con il cruscotto e il display a centro plancia che si colorano di rosso mutando grafica), l’auto comincia a emettere un rombo (dalle casse) e un sibilo molto appaganti e coinvolgenti (pare di essere su un’astronave, di quelle che si vedono nei film di fantascienza), con un’accelerazione repentina degna di una supercar: il tempo dichiarato di 4,6 secondi nello “0-100” ci è sembrato assolutamente alla portata della grossa suv.

Ma è per il comfort che si apprezza maggiormente la BMW iX xDrive50: i rumori restano fuori dall’abitacolo e le sospensioni pneumatiche livellano ogni imperfezione dell’asfalto. Quanto all’autonomia reale, nel nostro test di 230 km i 630 km ufficiali non ci sono sembrati irraggiungibili. Alla partenza, con un’autonomia indicata nel computer di bordo di 535 km e la carica pari al 99% in modalità Comfort abbiamo terminato con il 50% di carica e quasi 250 km ancora da percorrere. C’è da dire, però, che si può fare meglio: negli ultimi 60 km, infatti, abbiamo viaggiato in Sport per apprezzare le ottime doti dinamiche della macchina (che nonostante il peso di ben 2 tonnellate e mezzo si muove precisa e agile anche su percorsi ricchi di curve), anche in un lungo tratto a buona andatura su un’autostrada tedesca senza limiti (e ad andatura elevata le pile si scaricano molto più in fretta). 

In viaggio come alla “Scala”

Ricca e cara (per spendere meno c’è la xDrive40, a € 84.000), la BMW iX xDrive50 di serie ha avanzati ausili alla guida e accessori costosi, ma fa pagare accessori come il ruotino di scorta, € 360, il kit di riparazione delle gomme, € 60, i vetri posteriori e il lunotto scuri, € 510, e la chiave elettronica (con l’apertura e la chiusura automatica delle porte tenendo la chiave in tasca, o tramite un iPhone), nel Comfort Access System a € 1.200. Tra i numerosissimi optional c’è anche un potente e raffinato impianto hi-fi della Bowers & Wilkins da € 5.000, con 30 altoparlanti, otto dei quali integrati nei poggiatesta dei sedili anteriori e posteriori, e con l’innovativa funzione audio 4D generata utilizzando “shaker” a controllo magnetico nei sedili anteriori, capace di creare a bordo un’atmosfera da sala da concerto. 

Secondo noi

PREGI
Comfort. Insonorizzazione e molleggio convincono: nei lunghi trasferimenti l’auto è davvero poco affaticante.
Finiture. La cura dei dettagli, la precisione del montaggio dei pannelli, l’elevata qualità dei materiali sono ai massimi livelli.
Prestazioni. I due motori spingono molto forte. L’accelerazione è fulminea, sempre.

DIFETTI

Cassetto anteriore. A bordo i vani non mancano, quello davanti al passeggero anteriore, però, è proprio poco capiente.
Dotazione. È ricchissima (e non poteva essere altrimenti, visto il prezzo dell’auto): è strano, quindi, che si paghino a parte accessori di serie su auto ben più economiche.
Maniglie. Non ci sono quelle al soffitto… potrebbero essere utili come appiglio.

SCHEDA TECNICA

Motore elettrico anteriore  
Potenza massima kW (CV)/giri 200 (272)/n.d.
Coppia max Nm/giri 352/n.d.

Motore elettrico anteriore

 
Potenza massima kW (CV)/giri 250 (340)/n.d.
Coppia max Nm/giri 400/n.d.
   
Potenza massima complessiva kW (CV)/giri 385 (523)/n.d.
Coppia max Nm/giri 765/n.d.
   
Tipo batteria ioni di litio
Tensione - capacità 369 V - 105,2 kWh
Potenza max di ricarica dalle colonnine  
In corrente alternata 11 kW
In corrente continua 200 kW
Tempo di ricarica 11 ore (a 11 kW)
   
Trazione integrale 
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 200 (autolimitata)
Accelerazione 0-100 km/h (s) 4,6
Autonomia (km) 630
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 495/197/170
Passo cm 300
Posti 5
Peso in ordine di marcia kg 2510
Capacità bagagliaio litri 500/1750
Pneumatici (di serie) 235/60 R20
BMW iX
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
20
7
12
28
175
VOTO MEDIO
1,6
1.63223
242


Aggiungi un commento
Ritratto di Check_mate
29 settembre 2021 - 09:42
1
BMW, perché ci fai questo... :(((
Ritratto di nafto
29 settembre 2021 - 09:53
Hanno capito che, con la cultura e i gusti automobilistici che ci sono in giro, che possono farlo
Ritratto di impala
30 settembre 2021 - 03:27
103.000 euros per questo coso, in casa bmw hanno deciso il suicidio collettivo ... ma piu brutto di questo è possibile ???
Ritratto di Turbostar48
30 settembre 2021 - 16:06
Costa così tanto per non favorirne l'acquisto per quanto è brutta.
Ritratto di abruzzesino
1 ottobre 2021 - 13:46
Il tuo commento non e importante, prima di tutto che hai solo offeso e poi sono le vendite che danno ragione al modello, anche perche e rivolto ad un pubblico particolare, chi se la puo permettere
Ritratto di Turbostar48
1 ottobre 2021 - 16:39
Chi ha tanti soldi compra ben altro non di certo questa Bmw, poi non ho offeso nessuno in quanto sono un grande estimatore del marchio Bmw, ho espresso soltanto il giudizio della gente che la definisce la Bmw più brutta mai realizzata, perché è brutta forte oltre ad essere cara. Il mio commento non è importante ma penso che neanche il tuo lo sia, quindi prima di scrivere certe cose pensa!
Ritratto di OB2016
13 ottobre 2021 - 01:06
1
@Abruzzesino, spero non l’abbiamo disegnata tu, purtroppo mettitela via, questa è ufficialmente la BMW più brutta della storia mai prodotta fino a oggi, dico fino ad oggi perché probabilmente vista la nouvelle vague BMW, forse ne vedremo di peggiori ;-)
Ritratto di kualalumpur
1 ottobre 2021 - 10:14
Gran risposta
Ritratto di Turbostar48
29 settembre 2021 - 15:19
@Check_mate, lo fanno per entrare nella classifica delle auto più brutte. Lo dico da appassionato Bmw :(
Ritratto di Edo-R
29 settembre 2021 - 16:29
@Check_Mate ricordavo una media di 1.7 volanti, adesso addirittura 1.6. Cioè praticamente una striscia arancione di "1-volanti" e una striscetta verde da 5. A questo punto mi chiedo, visto che parlano i dati, quelli che mettono 5 volanti come si giustificano? Dicendo che è bella? Solo una scusa per non essere onesti. 5="stupenda"....................
Pagine