PRIMO CONTATTO

BMW Serie 4 Coupé: il motore canta, l’aria… fischia

Grintosa ed elegante, la nuova BMW 435i Coupé offre quattro posti veri e un buon baule, oltre a una notevole guidabilità. Il sei cilindri spinge e “suona” alla grande, ma il comfort è solo discreto.

23 luglio 2013
  • Prezzo (al momento del test)

    € 53.750
  • Consumo medio

    12,3 km/l
  • Emissioni di CO2

    189 grammi/km
  • Euro

    6
BMW Serie 4 Coupé
BMW Serie 4 Coupé 435i Sport Steptronic
Si sa distinguere
 
Da oggi, le versioni a due porte della BMW Serie 3 divengono una famiglia a sé: quella della BMW Serie 4. Questo vale per la Coupé, appena presentata, come per la Cabrio, che non arriverà prima del 2014. La scelta di un nome diverso sta a indicare una caratterizzazione sportiva più marcata rispetto a quanto accadeva in passato: e, infatti, anche se la BMW Serie 4 Coupé si richiama visivamente alla filante berlina che ha debuttato nel 2011, in realtà è diversa in ogni componente della carrozzeria. Ad accentuarne lo slancio contribuisce l’altezza, di soli 138 centimetri, cinque meno della berlina. Al contempo, rispetto alla precedente 3 Coupé, la Serie 4 è più bassa di 2 cm e più larga di 5. Inoltre, le carreggiate (la distanza tra le ruote dello stesso asse) è maggiore di 4,5 cm davanti e addirittura di 8 dietro: un’enormità. Così, i cerchi restano davvero a filo dei muscolosi parafanghi, dando l’idea di una vettura molto ben “piantata a terra”. La BMW Serie 4 Coupé si può già ordinare, ma le consegne in Italia inizieranno solo a ottobre. In questo primo contatto abbiamo guidato la versione più potente, la 435i con il sei cilindri 3.0 turbo a iniezione diretta di benzina da 306 cavalli, nell’allestimento Sport.
 
Quattro posti veri
 
 
Pur così bassa, la BMW 435i Coupé rimane una sportiva “da famiglia”. Se è vero che serve un pizzico di agilità per accedere ai due posti posteriori, è anche vero che, una volta seduti, non si soffre di claustrofobia: a patto di non essere dei giganti, i centimetri non mancano in nessuna direzione, e la seduta piuttosto infossata si può senz’altro perdonare. Anche il bagagliaio merita un buon voto: è piuttosto ampio (445 litri, 5 più di prima), facile da sfruttare e anche da ampliare, sfruttando gli schienali del divano in due parti reclinabili. Per 210 euro, poi, si può avere anche la sola “fetta” centrale abbassabile, per viaggiare in quattro caricando sci o snowboard. Peccato, però, che nell’abitacolo ci siano poche tasche e vani: si fatica a trovare dove appoggiare portafogli, occhiali o telefonino. Inoltre, spicca l’assenza delle maniglie di appiglio sul soffitto.
 
Niente freno elettronico
 
La qualità dei materiali e la precisione degli assemblaggi della BMW Serie 4 Coupé è complessivamente di alto livello, ma i braccetti che “porgono” le cinture di sicurezza anteriori ci sono sembrati debolucci. Inoltre, il lusso si paga a parte: di serie ci sono sedili in tessuto, mentre i rivestimenti in pelle costano da 1.900 euro in su, e gli inserti in vero alluminio 190. La plancia, pressoché identica a quella della Serie 3 berlina, è moderna ma fin troppo elaborata; in compenso, i comandi di uso più frequente sono facili da azionare e ben disposti, e il navigatore con schermo di 8,8” posto sopra la consolle è spettacolare e ben visibile (ma costa 2.620 euro). Meno entusiasmanti sono il cruscotto, la cui grafica è di una semplicità francescana, e il freno a mano ancora “a leva”: piacerà ai tradizionalisti, ma i dispositivi elettronici sono senz’altro più comodi.
 
Scegli tra quattro modi di guidare
 
Vicino al freno a mano ci sono i tasti per selezionare quattro modalità di funzionamento per acceleratore, sterzo e climatizzatore, nonché (se presenti) per le sospensioni elettroniche e il cambio automatico (sulla BMW 435i Coupé Sport che abbiamo guidato c’erano: costano, rispettivamente, 750 e 2.500 euro). Si passa dal “modo” Eco Pro, mirato a minimizzare i consumi di carburante, a quello denominato Comfort, fino ai più “cattivi” Sport e Sport+. Le differenze tra una modalità e l’altra non sono eccessive: in Eco Pro la 435i si “ammorbidisce” un po’, mentre in Sport+ tutte le risposte diventano più “affilate” e pronte, ma senza intimorire chi è alla guida, né far uscire dallo scarico un rombo spaccatimpani. 
 
Ti affascina con la guida
 
La BMW Serie 4 435i, insomma, è una coupé “signorile”: ciò non toglie che sia anche entusiasmante da guidare. Ben bilanciata e con un’ottima tenuta di strada, ha uno sterzo (a rapporto variabile) molto diretto, tanto che occorre farci un po’ la mano sui percorsi più “guidati”. Il cambio automatico a otto marce ha risposte rapide e prive di indecisioni, mentre il sei cilindri si fa apprezzare per il “tiro” possente e per la gradevolissima colonna sonora dai toni metallici che accompagna la fulminea rincorsa ai 7000 giri. La casa dichiara 5,1 secondi per scattare da 0 a 100 km/h, e non abbiamo dubbi al proposito. La velocità massima è invece limitata elettronicamente a 250 km/h, mentre il consumo medio “ufficiale” con il cambio automatico è di 13,4 km/litro. Come quasi sempre succede, il dato ci è parso ottimistico. Ma neppure troppo: dopo un centinaio di chilometri percorsi ad andatura vivace, il computer di bordo riportava 9,5 km/litro. E il comfort? Nel complesso, non è male per una coupé. Tuttavia, le gomme antiforatura runflat di 19” (970 euro; di serie sono di 18”) assorbono a fatica le buche profonde. Inoltre, alle velocità autostradali i fruscii e i sibili dell’aria sulla carrozzeria si fanno sentire in maniera evidente.
 
Dotazione non generosa 
 
La BMW 435i Coupé Sport ha il “clima” automatico bizona con bocchette anche per i posti posteriori, i fari bixeno, il cruise control con frenata automatica, la radio con schermo di 6,5” e i retrovisori sbrinabili. Considerando la classe e il prezzo dell’auto, dovrebbero essere di serie quanto meno anche i sensori di parcheggio posteriori (che invece costano 500 euro) e il pacchetto Driving Assistant (530 euro, con i sistemi che avvisano se si esce involontariamente di corsia o si rischia di tamponare il veicolo che precede). 
 
Da 41.200 euro
 
A ottobre arriveranno anche la 420d, con il 2.0 gasolio da 184 cavalli (prezzi a partire da 41.200 euro) e la 428i (2.0 a benzina con 245 CV: da 43.900 euro). La 428i e la 435i saranno disponibili anche con la trazione integrale xDrive, per circa 2.500 euro in più. Entro la fine dall’anno, poi, si potranno comprare le turbodiesel più potenti (330d e 335d, con il sei cilindri 3.0 rispettivamente da 258 e da 313 cavalli) e la 420i, 2.0 a benzina da 184 cavalli.
 
Secondo noi
 
PREGI
> Cambio. Rapido, fluido e privo di incertezze, si adatta bene a ogni tipo di guida. 
> Guida. L’auto è molto maneggevole ma anche stabile quando si viaggia ad alta velocità.
> Motore. Entusiasma per prontezza di risposta, vigore ai bassi giri e allungo, oltre che per il “suono” raffinato.
 
DIFETTI
> Freno a mano. Un dispositivo elettronico ben studiato sarebbe più comodo e sicuro di quello “classico”, a leva.
> Fruscii. A 130 orari, il rumore dell’aria che fluisce attorno alla carrozzeria è evidente.
> Portaoggetti. Tasche e cassetti sono pochi e non capienti.
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 2979
No cilindri e disposizione 6 in linea con turbo
Potenza massima kW (CV)/giri 225(306)/5800 giri
Coppia max Nm/giri 400/1200-5000
Emissione di CO2 grammi/km 189
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 8 (autom. sequenz.) + retromarcia
Trazione posteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 464/182/136
Passo cm 281
Peso in ordine di marcia kg 1585
Capacità bagagliaio litri 445
Pneumatici (di serie) 225/50 R17

 

BMW Serie 4 Coupé 435i Sport Steptronic
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
10
2
3
0
7
VOTO MEDIO
3,4
3.363635
22
Aggiungi un commento
Ritratto di follypharma
23 luglio 2013 - 15:18
2
in foto non mi entusiasma ne' il frontale per via delle luci ne' il 374 posteriore.. il motore lo conosco, ho avuto il piacere di farci un giretto (non guidando io purtroppo) e lo trovo letterlamente orgasmico, magnifica l'erogazione, stupendo il rumore di gran classe ( non rabbioso come un maserati, ma gasante e davvero raffinato) .. nel complesso immagino una macchina per intenditori della guida pur con i soliti difetti delle tedesche : tutto cio' che da il plus di piacere nella guida...si paga a parte ( sosp elettroniche assetto, cambio automatico, persino gli interni in alluminio vero altrimenti c'e' la plastica finta al....) in pratica di serie c'e' solo la trazione posteriore... per ora..... quindi davvero cara... da acquistare sicuramente aziendale di un paio d'anni, a meta' prezzo ( sono auto da svalutazione feroce queste..)
Ritratto di napolmen
23 luglio 2013 - 15:29
come al solito la fanno vedere e provare ultra accessoriata ma permane il problema principale della serie 3: interni senza un senso sia di design che di scelte (come l'assenza di lancette delle temperature)!!! di serie ha il minimo indispensabile per questa fascia di prezzo ma nel complesso buona vettura
Ritratto di TommyTheWho
23 luglio 2013 - 15:39
7
Ho sempre apprezzato l'audi A5 per la sua pulizia generale, nonostante - si sa - le linee del gruppo VW si siano decisamente standardizzate negli ultimi anni, rendendo ogni modello fin troppo simile all'altro. Questa nuova serie 4 invece ha caratteristiche proprie, mescolando sportività moderata e linee pulite. Pollice alzato, decisamente.
Ritratto di Gordo88
23 luglio 2013 - 16:53
Nel compleso bella macchina ma mi aspettavo di più da questo modello. Bello il muso mentre gli interni sono i soliti bmw ed il posteriore mi ricorda la bruttina serie 3 GT. Sicuramente si rifà con l' ottimo piacere di guida..
Ritratto di Bimmer81
23 luglio 2013 - 17:48
Stupenda,specie in versione M Sport..........................da sbavo!!!!!!!!!!!!!!!!
Ritratto di MatteFonta92
23 luglio 2013 - 17:54
3
Molto molto bella, complimenti alla BMW! Anche se i tipici difetti della Casa sono duri a morire, come la dotazione da integrare anche su modelli molto costosi come questo, e (opinione personale) il fatto di personalizzare poco gli interni... tranne che sulla Z4, sono sempre identici su ogni auto, e quel quadro strumenti dallo stile così piatto e banale francamente comincia a stufarmi.
Ritratto di IloveDR
23 luglio 2013 - 18:38
4
rossoneri...
Ritratto di audi94
23 luglio 2013 - 19:04
1
Non mi fa impazzire... C'è in giro di molto molto meglio!!
Ritratto di fabri99
24 luglio 2013 - 10:37
4
Beh, bentornato! Da quanto non ci si sente??? Comunque a me 'sta Serie 4 piace da morire... Ciao!
Ritratto di audi94
24 luglio 2013 - 16:18
1
Eh si, sono stato via un po' dal sito... Adesso pensavo di lasciare ancora qualche commento ogni tanto... Cmq questa BMW mi pare troppo smorta negli esterni e bruttina negli interni... Per quanto riguarda il motore invece, davvero ineccepibile, niente da dire!
Pagine