PRIMO CONTATTO

BMW Serie 6 Gran Coupé: un po’ sportiva, un po’ ammiraglia

La BMW 640i Gran Coupé ha una linea sinuosa, ma gli ingombri sono da ammiraglia. Come pure il comfort e le finiture dell’abitacolo. Il 3.0 turbo a benzina da 320 CV è ben dimensionato. Ma la maneggevolezza non è il massimo.

12 maggio 2012

Listino prezzi BMW Serie 6 Gran Coupé non disponibile

  • Prezzo (al momento del test)

    € 87.750
  • Consumo medio

    12,8 km/l
  • Emissioni di CO2

    181 grammi/km
  • Euro

    5
BMW Serie 6 Gran Coupé
BMW Serie 6 Gran Coupé 640i Futura
Quattro porte e misure maxi

Questa coupé a quattro porte vuole essere un’alternativa ad Audi A7 Sportback, Mercedes CLS e Porsche Panamera. All’interno della gamma della BMW, la Serie 6 Gran Coupé s’inserisce a metà strada tra la Serie 6 e la 7, proponendosi come un’alternativa sportiva a quest’ultima. Così, da una parte fa valere la sua linea filante, con il muso e la coda prese dalla Serie 6 coupé e cabrio e il tetto arcuato che dà slancio alla carrozzeria. Ma, dall’altra, non riesce a nascondere le sue dimensioni da ammiraglia, con quei 501 cm di lunghezza, 189 di larghezza e 297 di passo (11 cm in più della Serie 6); misure solo in parte stemperate dai 139 cm di altezza (3 in meno della Panamera, tanto per fare dei confronti).

Lusso minimalista

Entrando nel lussuoso abitacolo della BMW Serie 6 Gran Coupé ci si immerge in un ambiente sofisticato, dove pelle, alluminio e morbide plastiche si mostrano senza ostentazione. Anzi, le forme semplici e razionali della plancia e della consolle hanno un aspetto sobrio, quasi minimalista, in linea con la filosofia della BMW. Tra le cose che colpiscono di più nel design degli interni, c’è la lunga linea sinuosa che raccorda la parte superiore della plancia con il generoso tunnel centrale; un vero e proprio “ponte” tra la parte alta e bassa dell’abitacolo, che ha particolare evidenza negli interni bicolore, come quelli della vettura del test.

Abitacolo da re

Una volta avviato il 3.0 a benzina si apprezza immediatamente l’efficiente insonorizzazione dell’abitacolo della BMW Serie 6 Gran Coupé e il gentile sussurro del sei cilindri in linea. Le poltrone sono rigide quanto basta e cedevoli dove serve. I bordi avvolgono bene il corpo e impediscono di scivolare anche nelle curve affrontate in velocità; mentre le numerose (e precise) regolazioni elettriche consentono di trovare sempre la giusta posizione di guida. Anche il volante ha la registrazione elettrica, in altezza e in profondità. Il divano della BMW Serie 6 Gran Coupé è ampio e lascia parecchio agio per gambe e testa, però è comodo solo per due persone. Del resto, la BMW dichiara che l’auto è una “4+1”, vale a dire una quattro posti con la possibilità di far sedere una terza persona al centro del divano, a patto che sia disposta a viaggiare “abbracciando”con le gambe il voluminoso tunnel centrale. Di forte impatto visivio lo schermo ad alta definizione di 10,2” del navigatore satellitare e non male neppure il baule, che offre 460 litri di capacità minima e 1265 reclinando lo schienale posteriore.

Ha una preferenza per le autobahn

Il sei cilindri turbo con iniezione diretta di benzina da 320 cavalli della BMW 640i Gran Coupé sa farsi apprezzare per le sue doti di regolarità, anche ai bassi giri; e quando si pesta sull’acceleratore tira fuori una bella personalità. Ben assistito dal rapido cambio automatico a otto marce (con tre programmi di gestione, Comfort, Sport e Sport+), mostra un buon tiro, specie ai regimi intermedi. Ci hanno convinto anche lo sterzo, preciso, e le sospensioni, che assorbono come si deve le buche senza essere afflitte da un fastidioso rollio in curva. I 5,4 secondi dichiarati della BMW nello scatto da fermo a 100 km/h sono un tempo da autentica sportive, e in effetti la spinta del tre litri è tale da far pensare che il dato ufficiale non sia lontano dal vero. Invece, visti la potenza e il pese, è difficile pensare che i 12,8 km/l di consumo medio dichiarato siano realistici. In autostrada si macinano chilometri quasi senza accorgersene, viaggiando rapidi e rilassati; nei percorsi tortuosi (e nel traffico cittadino) emerge la stazza non indifferente di una vettura poco maneggevole. La visibilità è un altro punto critico della BMW 640i Gran Coupé: i montanti anteriori massicci crano qualche difficoltà agli incroci e nelle curve a sinistra, mentre il lunotto piccolo non offre una buona visuale posteriore (e i sensori di distanza, di serie, non risolvono il problema).

C’è tutto di serie… o quasi

La dotazione è degna dello status di auto di lusso proprio della BMW 640i Gran Coupé. Per tutte le versioni sono di serie i sedili riscaldabili in pelle con le regolazioni elettriche, il “clima” bizona, i fari allo xeno, i cerchi in lega di 18 pollici, il regolatore di velocità, gli specchietti retrovisori riscaldabili e regolabili elettricamente, lo schermo di 10,2" per il sistema di gestione dell’auto iDrive e il navigatore satellitare. Lunghissima la lista degli accessori, dove non mancano l’impianto audio della Bang & Olufsen, il clima quadrizona, i rivestimenti in pelle Nappa, l’Head up display che proietta sul parabrezza le principali indicazioni del cruscotto e della navigazione e il regolatore di velocità adattivo che frena l’auto per evitare di tamponare quella che precede. In una vettura di questa classe… e prezzo, però, ci saremmo aspettati che almeno i fendinebbia a led (230 euro), i sensori della pressione delle gomme (320 euro) e il sistema che avvisa quando si cambia inavvertitamente corsia (610 euro) facessero parte dell’equipaggiamento di serie.

Arriva a giugno

Nelle concessionarie troveremo la BMW 640i Gran Coupé a partire dai primi di giugno, assieme alla 640d, che sotto il cofano ha il “tremila” turbodiesel da 313 cavalli e 630 Nm di coppia massima a 1500 giri; la 650i Gran Coupé, con il 4.4 V8 biturbo da 450 cavalli (anche in versione xDrive, a trazione integrale) arriva in autunno

Secondo noi

PREGI
> Comfort. L’abitacolo è davvero spazioso (del resto, la lunghezza è di cinque metri), i rumori esterni sono filtrati a dovere e con le sospensioni elettroniche impostate nella posizione comfort si viaggia su un “tappeto volante”.
> Finiture. Materiali di qualità, finiture di lusso, assemblagio preciso: tutto concorre a creare un’atmosfera ovattata ed esclusiva.

DIFETTI
> Maneggevolezza. L’auto è grande e pesante: non chiedetele di muoversi con disinvoltura nel traffico o di giostrare tra le curve come una sportiva.
> Visibilità posteriore. Il tetto che scende verso la coda e il lunotto piccolo creano qualche difficoltà in retromarcia. I sensori di parcheggio anteriori e posteriori aiutano, ma non risolvono il problema.

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 2979
No cilindri e disposizione 6 in liena
Potenza massima kW (CV)/giri 235 (320)/5800-6000
Coppia max Nm/giri 450/1300-4500
Emissione di CO2 grammi/km 181
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 8 (aut.-seq.) + retromarcia
Trazione Posteriore
Freni anteriori Dischi autoventilanti
Freni posteriori Dischi autoventilanti
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 507/189/139
Passo cm 296
Peso in ordine di marcia kg 1750-1825
Capacità bagagliaio litri 460/1265
Pneumatici (di serie) 245/45 R18 96Y RSC
BMW Serie 6 Gran Coupé
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
103
39
20
9
15
VOTO MEDIO
4,1
4.107525
186
Aggiungi un commento
Ritratto di Richy
12 maggio 2012 - 16:33
Da amante delle BMW fino alle medie e solo molto sportive......finalmente mancava questa BMW che entra dalla porta principale nel segmento delle ammiraglie sportive.....il buco tra serie 5 e serie 7 era enorme, considerato che quest'ultima, stranamente, non ha sfondato come MB classe S, Audi A8 etc...
Ritratto di andrea9595
12 maggio 2012 - 16:47
però io darei un altro difetto, il difetto è che non cè una 630d gran coupè e mi sembra strano che la bmw non abbia pensato a questo particolare perchè quale pazzo si andrebbe a prendere una 3000 di cilindrata a benzina e pergiunta che paga la supertassa, se la gran coupè deve essere la rivale della mercedes cls che addirittura cè la 2200 di cilindrata e della porshe panamera che cè la 3000 a diesel, è meglio che i costruttori bmw si diano da fare per una 3000 a diesel. Comunque apparte questo è un auto da pashà la definirei con questi interni stupendi e con quei 5 metri che la rendono no un ammiraglia ma una limousine
Ritratto di mjmarvin95
13 maggio 2012 - 14:30
Scusa se ti faccio fare questo piccolo ragionamento. Per acquistare quest'auto devi dare più di 90'000 euro. Quindi se la può permettere solo chi guadagna almeno 7-8 mila euro al mese! Ora, ma cosa gliene potrà importare di pagarsi la benzina e il bollo, se in un anno non arriva a spendere neanche metà del suo stipendio mensile?!?!? Poi uno può prendere un diesel perché ritiene che sia più affidabile e durevole, ma non perché i costi di gestione....
Ritratto di Marco1976
14 maggio 2012 - 19:15
L'automobile non è l'unica spesa che bisogna affrontare nella vita
Ritratto di mjmarvin95
15 maggio 2012 - 20:41
Sì, sì, per comprarla in contante senza problemi. Ma io dicevo che con sacrifici uno che guadagna 7 o 8 mila euro ce la può fare ad acquistarla.
Ritratto di gio.G
12 maggio 2012 - 17:13
20
Questa e la Z4 sono le BMW piu belle di tutte. Altro che la 5! Comunque è molto piu bella dell A7.
Ritratto di Motorsport
12 maggio 2012 - 19:54
soprattuto la serie 5 m-sport.... divina....
Ritratto di Bmw Xdrive
12 maggio 2012 - 17:15
questa macchina è il mio sogno naturalmente insieme alla PORSCHE 911 TARGA 4S, la M550D Xdrive TOURING e la MERCEDES CLASSE R. CIAO A TUTTI e FORZA BMW FOR EVER PIACERE DI GUIDARE.
Ritratto di gig
12 maggio 2012 - 18:58
Bella auto, ma preferisco A7 e Serie 7
Ritratto di Cinque porte
12 maggio 2012 - 19:13
L'A7 una fra le migliori Audi di sempre... Ce l'ha un mio amico,PAZZESCA!!!
Pagine