PRIMO CONTATTO

Citroën Berlingo: oggi è anche una buona viaggiatrice

Il restyling della Citroën Berlingo non si limita al frontale: migliora anche nel comfort e nella guida grazie a nuove sospensioni, a un’insonorizzazione più efficace e all’inedito cambio a sei marce. Il nuovo 1.6 turbodiesel ha sei CV in più.

18 giugno 2015
  • Prezzo (al momento del test)

    € 22.600
  • Consumo medio

    22,7 km/l
  • Emissioni di CO2

    115 grammi/km
  • Euro

    6
Citroën Berlingo
Citroën Berlingo 1.6 BlueHDi 120 CV Feel S&S
Frontale prominente
 
Ritocchi di metà carriera per la Citroën Berlingo, la multispazio francese che, in questa edizione, ha debuttato nel 2009. Le modifiche estetiche, tutto sommato marginali, riguardano il frontale: nuovo paraurti, più prominente e con una presa d'aria inferiore più ampia, e nuovi fari a led (le luci diurne si trovano sopra i fari fendinebbia). L'insieme non è stato stravolto, ma nel complesso l'operazione-aggiornamento pare riuscita.
 
Più tecnologica
 
A bordo, si apprezzano subito la posizione di guida alta (con il volante, però, piuttosto inclinato in avanti), la grande disponibilità di spazio (anche per chi siede dietro) e la luminosità dell'abitacolo. Gli interni della Citroën Berlingo non sono lussuosi (non è certo questo il ruolo della vettura), ma si apprezza il buon assemblaggio delle plastiche (in marcia non si avvertono scricchiolii), tutte però rigide: dato il prezzo dell'auto, si poteva fare di più. Di buona qualità il rivestimento dei sedili, dall’aspetto robusto. Nella consolle centrale si nota subito il nuovo display a sfioramento di 7” da cui si gestiscono navigatore (1.100 euro), radio e lo smartphone, quest’ultimo attraverso la funzione Mirror Screen (disponibile a partire da novembre 2015) che replica il display del telefono nel monitor della vettura. Poco sotto, la leva del cambio, pratica da manovrare. Una nota sul vano di carico: davvero enorme e regolare, vi si accede tramite un ampio portellone con il vetro apribile separatamente (optional da 235 euro). I sedili della seconda fila si possono rimuovere per far posto a oggetti voluminosi. 
 
“Pulita” e poco rumorosa
 
Le novità più interessanti che riguardano la Citroën Berlingo, però, sono sotto il cofano. Debutta infatti il nuovo propulsore 1.6 BlueHDi, omologato Euro 6, proposto in tre livelli di potenze: 75, 100 (anche con cambio robotizzato) e 120 CV. Abbiamo guidato quest'ultimo, abbinato al nuovo cambio manuale a sei marce, che si è rivelato riuscito nella scelta dei rapporti (la sesta marcia piuttosto “lunga” consente di mantenere basso il regime del motore alle velocità autostradali); apprezzabile anche la leggerezza del pedale della frizione. Il turbodiesel common-rail si dimostra davvero “sveglio” anche ai bassi regimi (sin dai 1500 giri si ha una spinta corposa e costante) e si fa sentire poco nell'abitacolo, di cui è stata migliorata l'insonorizzazione. Un punto in più a favore del comfort, che si avvantaggia anche delle nuove sospensioni, più efficienti nel filtrare le asperità della strada, ma senza concedere troppo al rollio, limitato anche quando si forza un po' il ritmo. I consumi su strade extraurbane rilevati dal computer di bordo nel corso del test non sono elevati: circa 17 chilometri con un litro, a fronte dei 22,7 km/l di omologazione. Di tutto rispetto anche i “numeri” dichiarati per quanto riguarda la velocità massima (176 km/h).
 
Sicurezza tra alti e bassi
 
La sicurezza di marcia è stata migliorata con l’adozione del dispositivo Active City Brake (250 euro) che evita (fino a 30 chilometri orari) i tamponamenti alle basse velocità agendo sui freni quando rileva un ostacolo (anche questo  accessorio sarà disponibile da novembre). Peccato però che gli airbag per la testa e quelli laterali (470 euro in tutto), nella versione Feel, siano a pagamento.
 
Secondo noi
 
Pregi
> Bagagliaio. Davvero molto ampio e versatile.
> Motore. Brillante e poco rumoroso.
> Spazio. Abbondante per cinque persone.
 
Difetti
> Airbag. Sono di serie solamente i due frontali.
> Materiali. Le plastiche della plancia sono rigide.
> Posizione di guida. Il volante è un po' troppo orizzontale: ricorda quello dei veicoli commerciali.
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1560
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 88 (120)/3500 giri
Coppia max Nm/giri 300/1750
Emissione di CO2 grammi/km 115
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 176
Accelerazione 0-100 km/h (s) 11,4
Consumo medio (km/l) 22,7
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 438/181/180
Passo cm 273
Peso in ordine di marcia kg 1878
Capacità bagagliaio litri 675/3000
Pneumatici (di serie) 205/60 R15

 

Citroën Berlingo 1.6 BlueHDi 120 CV Feel S&S
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
2
5
4
5
3
VOTO MEDIO
2,9
2.894735
19
Aggiungi un commento
Ritratto di Vespa Primavera
18 giugno 2015 - 12:10
Un veicolo commerciale civilizzato (quindi posizione di guida e plastiche sono relativi alla categoria), fra le multispazio la reputo fra le più valide assieme al doblò.
Ritratto di miciolino
18 giugno 2015 - 12:36
Come il cugino Partner Teepe, ora è molto più accattivante, potente e carino.
Ritratto di Sepp0
18 giugno 2015 - 14:41
...mi sembra un po' "forte" come parola, applicata a sto parallelepipedo su ruote.
Ritratto di M93
18 giugno 2015 - 12:45
Valida multi spazio di eminente derivazione commerciale, con tutti i pregi e i limiti del caso. I ritocchi sono tutto sommato limitati, per un modello datato 2008 (non 2009, come indicato nell'articolo).
Ritratto di AMG
18 giugno 2015 - 13:36
Potevano fare anche un attimo di più... Ovvio che per me dovrebbero fare il modello nuovo è davvero vecchia a vederla.. Ma se volevano limitarsi al restyling non ci voleva molto per ringiovanirla un po' di più.
Ritratto di carmelo.sc
18 giugno 2015 - 14:05
Con questo retyling sono tornati praticamente al frontale del modello originario, non capisco il senso di questa cosa...il vero punto debole di questa macchina cmq sono gli interni (plastiche davvero povere e brutte) e l´ insonorizzazione del benzina
Ritratto di Mario-974
18 giugno 2015 - 15:18
5
Ottima per chi ha famiglia o necessità di trasportare attrezzature ingombranti .
Ritratto di cuoreverde
18 giugno 2015 - 15:54
Io gli ho preferito il Dokker, 10.000 euro in meno e bagagliaio più grande
Ritratto di Chiamatemi Ugo
18 giugno 2015 - 20:41
solida valida gran frontale!! Sembra tanto larga
Ritratto di lucaruddhi
19 giugno 2015 - 12:57
molto carino, peccato non abbia la versione 4x4, la dangel oltre che cara in modo assurdo penso sia anche piu scomoda...
Pagine