PRIMO CONTATTO

Citroën C4 X: anche con la coda è comoda

La Citroën C4 X è un mix fra una berlina e una crossover. Il comfort è elevato, lo sprint non manca e il bagagliaio è ampio. C'è spazio per migliorare nelle plastiche e nel cruscotto.
Pubblicato 18 gennaio 2023
  • Prezzo (al momento del test)

    € 32.800
  • Consumo medio (dichiarato)

    17,9 km/l
  • Emissioni di CO2 (dichiarate)

    126 grammi/km
  • Euro

    6d
Citroën C4 X
Citroën C4 X 1.2 PureTech 131 CV Shine Pack EAT8
Allungata

Stile tutto particolare per la Citroën C4 X, la nuova berlina che deriva dalla cinque porte C4: per 500 euro in più aggiunge un accenno di coda e 24 cm in lunghezza (arrivando a 460). La nuova parte posteriore è filante (l'aerodinamica migliora) e prevede uno sportello più piccolo, che non comprende il lunotto e che si apre su un bagagliaio più ampio: 510 litri invece di 380. Le forme della C4 X sono tondeggianti, con dettagli elaborati e lamiere mosse da nervature, sporgenze, rientranze. Non mancano i richiami alle suv, come le gomme di 18 pollici di diametro (ma col battistrada largo solo 195 mm, per favorire la scorrevolezza e quindi i consumi, piuttosto che cercare un'aderenza eccezionale). Le ruote sono sottolineate da inserti neri che contornano anche la parte inferiore della carrozzeria. Davanti le luci sono disposte su tre livelli, dietro si prolungano sulle fiancate formando una sorta di “C”. 

25.300  euro come partenza

Se si esclude la parte posteriore, il resto è come nella C4: nonostante la lunghezza notevole, la Citroën C4 X nasce sulla piattaforma modulare CMP delle ultime compatte del gruppo Stellantis, come le utilitarie Opel Corsa e Peugeot 208 e le crossover Opel Mokka e Peugeot 2008. La C4 X, solo a trazione anteriore, c'è innanzitutto a benzina, col 1.2 turbo a tre cilindri. Alla base della gamma, a 25.300 euro, troviamo la versione con 101 CV, il cambio manuale a sei marce e il meno ricco allestimento Feel, che comunque include il “clima” automatico bizona, il display centrale di 10”,  Andorid Auto e Apple CarPlay wireless, i sensori di parcheggio, la frenata automatica d'emergenza (sebbene in una versione non molto evoluta, attiva solo alle velocità medie e basse) e il sistema che tiene in corsia. Solo automatiche le 1.2 con 131 cavalli (come l'auto del test), proposte con allestimenti più ricchi a partire da 29.300 euro (di serie ci sono anche, fra l'altro, la retrocamera, i cerchi in lega e i retrovisori ripiegabili elettricamente).

Sempre 131 cavalli e cambio automatico per le diesel 1.5 BlueHDi a quattro cilindri (da 30.800 euro), e poi ci sono le elettriche chiamate ë-C4 X: 136 cavalli e 38.300 euro come prezzo di partenza per la Feel. Trovando una colonnina “rapida” da almeno 100 kW, secondo la casa serve mezz'ora per portare la batteria da 50 kWh dallo zero all'80%. Alle ben più diffuse colonnine a corrente alternata, servono invece sette ore e 30 minuti per lo 0-100% (l'auto accetta 7,4 kWh) oppure 5 ore col caricatore integrato trifase che regge 11 kWh (optional da 300 euro). Abbiamo guidato una ë-C4 X, trovandola molto silenziosa e rilassante, con riprese discretamente rapide e mai brusche, in sintonia con il tipo di auto. Ma, sul pur sfavorevole percorso di prova (con temperature vicine allo zero, tratti in autostrada e qualche salita), un calcolo approssimato porterebbe l'autonomia fra i 200 e i 250 km (il valore ufficiale medio, calcolato in condizioni più favorevoli, è di 360 km).

Quei sedili sono speciali

Entrare davanti nella Citroën C4 X è facile, grazie anche alle posizione piuttosto rialzata dei sedili; dietro, invece, il taglio discendente delle porte (che sono identiche a quella della C4) obbliga a piegare un po' il capo. L’abitabilità è molto buona per quattro, e volendo si sta anche in cinque, tenendo però conto che la parte centrale dello schienale è molto dura, che il tunnel sul pavimento un po' alto e che il rigofiamento nel soffitto leva spazio in altezza. Quinto posto a parte, tutte le altre imbottiture sono piuttosto soffici.

In particolare, i sedili anteriori della Citroën C4 X (chiamati Advanced Comfort) sono realizzati con schiuma ad alta densità e supporto differenziato, per suddividere in modo più uniforme il peso del corpo; ulteriori inserti smorzano le vibrazioni. Le regolazioni sono precise (quelle per lo schienale sono di tipo continuo, con un pomello, invece che a scatti) e ci sono anche quelle in altezza e, per il guidatore, del supporto lombare. Nella Shine Pack, le poltrone sono anche riscaldabili. Anche il bagagliaio convince: la capienza di 510 litri è notevole, come pure la sfruttabilità: il vano principale è alto oltre 50 cm e profondo 107, e non mancano lo schienale in due parti reclinabili e la botola passante per gli sci. La soglia di carico è a 74 cm da terra. 

Plastiche e cruscotto così così

I sedili sono della Citroën C4 X un elemento distintivo degli interni anche dal punto di vista delle finiture: questa Shine Pack adotta di serie raffinati rivestimenti in Alcantara e ecopelle. Le plastiche dei pannelli e della plancia, invece, sono un po' “povere” in rapporto al prezzo dell'auto. La plancia, dallo stile elaborato, ha un cruscotto digitale di soli 5,5”, che mostra pochi dati in contemporanea e non è dei più facili da consultare; in compenso, c'è di serie l’head-up display  a colori (le informazioni fondamentali sono proiettate su una piccola lastra trasparente che sbuca sopra la plancia, evitando a chi guida di dover abbassare gli occhi).

Il sistema multimediale della Citroën C4 X, aggiornato, prevede un display di 10”, il navigatore, la connessione alla rete, due prese prese Usb anteriori e due posteriori, nonché Apple CarPlay e Android Auto wireless. La ricarica senza fili per i cellulari costa 100 euro. I portaoggetti non mancano, con due cassetti nella plancia (molto profondo quello inferiore) e un supporto estraibile dove il passeggero anteriore può inserire il proprio tablet. Tra le finezze, che migliorano il comfort, citiamo il “clima” automatico bizona con bocchette anche posteriori e comandi “classici”, facili da usare, e i quattro punti luce. Agevole nell'uso anche il bilanciere che prende il posto della leva del cambio (affiancato dalle palette al volante per inserire le marce in modalità manuale).

Il 1.2 spinge e non disturba

Grazie alla maggiore rigidità della scocca della Citroën C4 X rispetto a quella della C4 (per via dello sportello posteriore più piccolo), i tecnici hanno potuto ammorbidire ulteriormente i particolari ammortizzatori con smorzatori di fine corsa idraulici. Notare la differenza non è facile, ma di certo la C4 X è una delle auto più confortevoli sullo sconnesso, ed è anche molto ben insonorizzata; il rombo del tre cilindri si nota solo (e poco) quando si accelera a fondo, e di vibrazioni non ce ne sono. L'auto è maneggevole e piuttosto precisa nelle traiettorie; il prezzo da pagare alle particolari sospensioni sono un po' di rollio e di beccheggio nella guida sportiva e qualche oscillazione quando si passa sui dossi . Il 1.2 turbo spinge bene, e il cambio automatico a otto marce lo supporta con innesti rapidi e praticamente inavvertibili. I circa 15 km/l letti nel computer di bordo, se confermati nella nostra futura prova, non sarebbero male per una vettura piuttosto ingombrante e priva di un sistema ibrido.

Secondo noi

PREGI
> Comfort. A pari prezzo, è difficile trovare un'auto così accogliente, silenziosa e morbida sullo sconnesso.
> Dotazione. In rapporto al prezzo, è ben equipaggiata.
> Prestazioni. Il 1.2 spinge pronto e deciso, senza bere molto.

DIFETTI
> Cruscotto. Dà poche informazioni insieme, e non è dei più chiari 
> Plastiche. Alcuni materiali sono “poveri”. 
> Quinto posto. Nella zona centrale del divano, lo schienale è duro e c'è meno spazio per la testa.

SCHEDA TECNICA

Carburante benzina
Cilindrata cm3 1199
No cilindri e disposizione 3 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 96 (131)/5500 giri
Coppia max Nm/giri 230/1750
Emissione di CO2 grammi/km 126
No rapporti del cambio 8 (automatico) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 210
Accelerazione 0-100 km/h (s) 10,3
Consumo medio (km/l, ciclo WLTP) 17,9
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 460/183/153
Passo cm 267
Peso in ordine di marcia kg 1289
Capacità bagagliaio litri 510/1360
Pneumatici (di serie) 195/60 R 18

VIDEO

Citroën C4 X
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
11
16
16
12
53
VOTO MEDIO
2,3
2.25926
108
Aggiungi un commento
Ritratto di Goelectric
18 gennaio 2023 - 18:30
Tuttora non capisco se é una berlina suvvizzata, o un suv berlinizzato, personalmente non mi piace, la trovo goffa
Ritratto di america
18 gennaio 2023 - 18:35
6
Vero, ha delle proporzioni che non capisco. Molti designer casalinghi farebbero meglio! (non voglio indicare nessuno in particolare con questo commento...conoscendo l'indole di vari altri utenti nel forum)
Ritratto di Quello la
18 gennaio 2023 - 18:59
:-))) grande america!!!
Ritratto di BZ808
18 gennaio 2023 - 18:33
Non penso che la coda aggiunga o tolga alcunché, a parte rovinare l'estetica, ovvio...
Ritratto di Arreis88
18 gennaio 2023 - 18:59
Veramente sgraziata. E dentro non migliora.
Ritratto di Quello la
18 gennaio 2023 - 19:01
Da certe angolazioni mi piace, da altre la trovo sproporzionata. Bel con etto non del tutto riuscito. Meglio della Arkana, peggio della Polestar 2.
Ritratto di deutsch
18 gennaio 2023 - 21:47
4
io preferisco la arkana anche per la presenza del motore full hybrid
Ritratto di Maurino004
18 gennaio 2023 - 19:25
1
Un po' un abort
Ritratto di alex_rm
18 gennaio 2023 - 19:37
Anteriore e posteriore inguardabili
Ritratto di Truman200
18 gennaio 2023 - 20:16
Anche questa con cinghi a bagno d olio?
Ritratto di Firebrand
18 gennaio 2023 - 21:06
Sì, pare che Stellantis ultimamente produca solo auto con motori a scoppio che si autodistruggono dopo qualche decina di migliaia di km. È il loro piano segreto per far passare le masse all'elettrico :)
Ritratto di Volandr
19 gennaio 2023 - 11:44
Bene. Autodistruggendosi resteranno i marchi più efficienti. Strano, però, che la Peugeot 208 continui a mietere record.
Ritratto di giocchan
19 gennaio 2023 - 12:20
Da disinformato: questo motore è soggetto alla rottura della cinghia? (parliamo della cinghia di distribuzione?)
Ritratto di Trattoretto
18 gennaio 2023 - 20:43
È una roba strana … mi ci vorrà del tempo per decifrarla
Ritratto di PONKIO 78
18 gennaio 2023 - 20:55
Neanche regalata…. Se avessero scelto un po’ più di semplicità anziché questo designer eccessivo…. Sarebbe stata sicuramente una bella auto…. Naturalmente questo è il mio punto di vista….
Ritratto di CB400four
18 gennaio 2023 - 21:27
6
Sembra una Citroen del mercato sudamaricano.
Ritratto di Illuca
18 gennaio 2023 - 22:29
Che roba é? La Citroen DUNA?
Ritratto di kualalumpur
18 gennaio 2023 - 22:53
Non ho mai visto un orrore simile in giro. E poteva essere solo che francese
Ritratto di alveolo
19 gennaio 2023 - 06:34
Probabilmente una fascia sempre più ampia di mercato si muoverà così: auto dall'estetica molto divisa, che l'importante è trovare il giusto bacino di chi tanto gli piaccia da comprarsela (a fronte invece di altre più universalmente accettate ma essenzialmente a livello di nì più che di un convinto sì, quindi non abbastanza nemmeno per andare a chiederne il preventivo). Un po' quanto pure bmw e kia-hyundai stanno facendo (magari stracriticate ma poi con vendite più che mai buone)
Ritratto di alveolo
19 gennaio 2023 - 06:42
Fra l'altro con la anche lei alquanto criticata Arkana, focalizzando sul discorso tipologia suv-coupé, intanto quelle 6-7k vetture mese di media le fa in EU (praticamente, vedevamo ieri, quanto totalmente come marchio abbia fatto MG in un intero anno...)
Ritratto di Nonmenefreganiente Dellevostreopinioni
19 gennaio 2023 - 08:09
Veramente bella, l'importante è avere la precauzione di guardarla prima dei pasti per non rischiare un rigurgito. Mi sembra anche che l'offerta economica sia ragionevole. Peccato per il display al centro della plancia di dimensioni ridotte, lo preferirei piu grande, almeno a lambire il tetto e che arrivi fino alle ginocchia. Penso che ne ordinerò un paio.
Ritratto di Alfiere
19 gennaio 2023 - 09:25
2
Ora il 1.2 non vibra né risulta ruvido?!
Ritratto di alex_rm
19 gennaio 2023 - 09:49
Sono riusciti a peggiorare le orrende c4 captus e ultima c4
Ritratto di ziobell0
19 gennaio 2023 - 10:12
ci vuole fegato per mettersi in garage questa roba. Proporzioni assurde, corta davanti e lunga dietro (piattaforma da utilitaria, del resto) 1.2 tre cilindri 101 cv. dovrebbe essere la morte sua
Ritratto di Gordo88
19 gennaio 2023 - 11:54
1
Ha il pregio di farti rivalutare un pò la versione compatta..
Ritratto di Volandr
19 gennaio 2023 - 12:02
Il fatto è che molti continuano a pretendere l'impossibile. Fuoristrada che invece di andare piano in montagna corrano per strada; berline che invece di avere un divano posteriore comodo preferiscono avere un tetto ribassato; auto compatte con l'aggiunta della coda e il lunotto molto inclinato per sembrare più sportive. Tutti affascinati dall'idea di avere un'auto che sembri un coupé da corsa invece di una vettura normale. E intanto i veri coupé a due porte, studiati per avere prestazioni sportive e per tenere bene la strada, sono spariti. La dura legge del mercato. :(
Ritratto di CB400four
19 gennaio 2023 - 12:03
6
Hanno cambiato le foto; ieri era bianca e faceva schifo, ora in rosso...
Ritratto di erresseste
19 gennaio 2023 - 12:13
A tutti i designer Citroen, riposate il cervello per qualche secolo...
Ritratto di mrk75
19 gennaio 2023 - 12:17
Ho solo una domanda. Perché?
Ritratto di Ronbo
19 gennaio 2023 - 13:50
È di una bruttezza scioccante, esagerata. La Duna, a confronto, è un'auto di grande eleganza.
Ritratto di Road Runner Superbird
19 gennaio 2023 - 18:23
A leggere i commenti mi viene vergogna a dirlo, ma a me piace, soprattutto per la coda. Anzi, se è il modo per vedere nuovamente le carrozzerie a 3 volumi, le rialzino anche...
Ritratto di Dario Visintin
19 gennaio 2023 - 19:56
1
OH finalmente un commento positivo , a discapito di chi non piace, io ho la i 30 fastback della hyundai, e mi dispiace per i deterrenti, ma guidare un'auto di questo genere è semplicemente una soddisfazione unica ; io la possiedo dal 2018 ,e posso dire che tutti coloro che mi conoscono e non ,quando ci parliamo ci confrontiamo e si esamina il parco auto ,ovviamente questo tipo di auto non può certamente soddisfare la massa, ma quando io vedo attorno alla mia auto persone che rimangono a guardarla , e mi chiedono il il modello prestazioni ecc ecc ,io sono sol quel tipo di automobilista che non vuole guidare un'auto di consumo ,assolutamente non per distinguermi , ma guidare un modello di auto che quando si siede in auto trovi piacere: vedendo le foto qualche accorgimento lo farei, le fasce scure laterali non le avrei messe perchè alza troppo da terra .dopo come ho sempre detto nei miei commenti, non prenderei mai un'auto che è alla ventesima riedizione, per chiudere devo ringraziare la casa che ha prodotto questo modello per cui ne vado fiero.
Ritratto di Tistiro
20 gennaio 2023 - 12:49
Il posteriore mi ricorda la fiat palio..non so perché. Forse perché brutta. Ma le ruote da 195???? R18 tra l altro. Non sapevo che facessero una misura cosi stramba, ma in linea con l'auto.
Ritratto di preoccupato
20 gennaio 2023 - 16:43
Simile alla Renault arcana o alla fiat fast backun obbrobrio
Ritratto di puccipaolo
20 gennaio 2023 - 22:47
6
Non capisco la voglia eterna di Citroen di volerlo "fare strano" per forza. A volte la bellezza sta nella sobrietà e nelle proporzioni. Il cruscotto poi sembra un accozzaglia di pezzi di varie vetture assemblati insieme. Sicuramente a qualcuno (pochi) piacerà essere originali, ma da un punto di vista marketing non è vincente ignorare la masa di potenziali acquirenti. E trovo sia un peccato perchè meccanicamente mi piacciono molto.