PRIMO CONTATTO

Citroën C1: musica nuova in casa C1

La Citroën C1, con il nuovo allestimento dedicato alla nota emittente radiofonica, strizza ancora di più l’occhio ai giovani (ha un buon impianto audio) ma rimangono i difetti di sempre: finiture economiche e baule piccolo. Bene il motore, parsimonioso e piuttosto potente.

30 marzo 2012
  • Prezzo (al momento del test)

    € 11.980
  • Consumo medio

    22,2 km/l
  • Emissioni di CO2

    106 grammi/km
  • Euro

    Euro 5
Citroën C1
Citroën C1 1.0 Deejay 5p
La riconosci per il logo

Ancora “fresca” di restyling (frontale ridisegnato, con grandi luci verticali a led, e griglia della mascherina a nido d’ape) la gamma della C1 si amplia per strizzare l’occhio ai giovani. Lo fa con la nuova  versione Deejay, con loghi specifici applicati sulle fiancate e sul portellone, e gusci degli specchietti retrovisori di colore “Glitter Black”. Una personalizzazione non eccessiva, che comunque rende più giovanile la linea, “simpatica” e abbastanza fresca, se consideriamo che la vettura è nata nel 2005.

Tratta bene le orecchie

L’abitacolo è ampio (ma ruba centimetri al baule, molto piccolo) e luminoso; ritroviamo la plancia moderna, però poco curata: le finiture e le plastiche lasciano un po’ a desiderare. La personalizzazione Deejay è discreta: si limita a tappetini e battitacco che riportano il logo della nota emittente milanese. Interessante l’impianto audio specifico per questa versione: una nuova radio con cd (legge anche gli mp3 e offre ampie possibilità di personalizzare il suono), dotata di ingressi Aux e Usb per collegare i lettori di file musicali e il sistema Bluetooth. Nel complesso, la resa sonora è più che buona per un’auto così economica. Rimangono, però, i punti deboli della vettura: l’apertura solo a compasso dei finestrini dietro, poco costosa da produrre ma che fa entrare meno aria, e i comandi del “clima” scomodi e un po’ antiquati (il ricircolo dell’aria si attiva muovendo una leva, e non premendo un pulsante).

In città è sempre a suo agio, ma il cambio…

Nel traffico, la Citroën C1 si muove agilissima, e con un certo brio: 68 cavalli non sono pochi per un 1.0 a tre cilindri. I comandi sono morbidi, perfetti per la città: il pedale della frizione è leggero, e il volante ruota con uno sforzo minimo. A deludere un po’, invece, il cambio: i rapporti sono tutt’altro che corti, e penalizzano la ripresa; la leva è lunga e non gradisce un utilizzo sportivo. La piccola francese supera anche la prova “pavé”: le sospensioni filtrano bene le irregolarità della strada. Stando al dato di omologazione, nella media, i consumi sono bassi: 22,2 km/litro. Nella guida “reale” sarà difficile uguagliare questa prestazione, ma la sete di questa citycar dovrebbe essere bassa: la C1 con lo stesso motore (ma Euro 4) provata da noi in occasione del lancio aveva fatto registrare 17,5 km/l in media.

Anche automatica

La versione Deejay, realizzata sulla base della Séduction, si può avere solo con il 1.0 a tre cilindri (condiviso dalle “cugine” Peugeot 107 e Toyota Aygo) ma con due tipi di trasmissione: manuale a 5 marce (oggetto del nostro test) o con il cambio robotizzato (versione CMP, più costosa di 500 euro). Anche se la maggior parte delle C1 viene venduta con carrozzeria a 5 porte, quella a tre porte fa risparmiare 350 euro.

Secondo noi

PREGI
 

> Abitabilità. Lo spazio è buono per una citycar, soprattutto davanti.

> Motore. Ha una buona potenza, ed è ben sfruttabile anche a bassi regimi. Inoltre, è poco assetato di benzina.

> Linea. Piacevole e “simpatica”, è resa più giovanile dalla personalizzazione Deejay. 



DIFETTI

> Baule. È piccolo quando il divano è in posizione d’uso; alcune concorrenti più giovani fanno meglio.
> Cambio. La leva è un po’ troppo lunga e non gradisce un utilizzo sportivo.
> Finiture. Plastiche della plancia rigide, qualità degli assemblaggi solo discreta e dettagli da migliorare (per esempio, i comandi del “clima”).

> I prezzi aggiornati della Citroën C1

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 998
No cilindri e disposizione 3
Potenza massima kW (CV)/giri 50 (68)/6000
Coppia max Nm/giri 93/3600
Emissione di CO2 grammi/km 106
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 (manuale) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori tamburi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 344/163/147
Passo cm 234
Peso in ordine di marcia kg 850
Capacità bagagliaio litri 139/751
Pneumatici (di serie) 155/65 R 14
La C1 è disponibile con un solo motore 1.0 a tre cilindri da 68 CV che può essere abbinato al cambio manuale a cinque marce, o al robotizzato CMP, con comandi anche al volante. Carrozzeria a 3 o 5 porte.
Versione Prezzo Alim cm3 CV/kW km/h 0-100 km/l CO2 kg
1.0 3 porte 9.850 benzina 998 68/50 157 13,7 22,2 103 850
1.0 5 porte 10.200 benzina 998 68/50 157 13,7 22,2 103 850
1.0 Attraction 3 porte 11.050 benzina 998 68/50 157 13,7 22,2 103 850
1.0 Attraction 5 porte 11.400 benzina 998 68/50 157 13,7 22,2 103 850
1.0 Seduction 3 porte 11.650 benzina 998 68/50 157 13,7 22,2 103 850
1.0 Seduction 5 porte 12.000 benzina 998 68/50 157 13,7 22,2 103 850
1.0 Seduction CMP-5 3 porte 12.250 benzina 998 68/50 157 14,0 21,7 105 850
1.0 Seduction CMP-5 5 porte 12.600 benzina 998 68/50 157 14,0 21,7 105 850
Citroën C1
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
2
6
7
7
28
VOTO MEDIO
1,9
1.94
50
Aggiungi un commento
Ritratto di giuseppe26
30 marzo 2012 - 20:36
simpatica!
Ritratto di Motorsport
30 marzo 2012 - 20:45
.
Ritratto di Sandro il sardo
1 aprile 2012 - 00:23
secondo me potevano osare di più sul posteriore,dare un aria un pò più robusta e meno giocosa
Ritratto di maxante
30 marzo 2012 - 20:46
Quando capiranno le case che le auto entry level dovrebbero costare 5-6000 €. Siamo ancora lontani dal costo vero delle auto e spero in un altro meno 35% delle vendite almeno forse i prezzi raggiungeranno le giuste quotazioni, questa classe di auto nei paesi asiatici sono sotto i 4000€! Comunque l'auto non ha carattere mi piaceva molto di più la C2 Deejay veramnete originale ed attraente.
Ritratto di impala
30 marzo 2012 - 20:54
... Quoto, 11.980 euros per questa macchina é un scherzo. A soltanto avuto un restyling di carrozzeria, al interno é sempre la stessa storia con finiture e qualita davvero "basic".
Ritratto di Limousine
30 marzo 2012 - 21:07
La Citroen C1 è un prodotto nato e "invecchiato" molto bene, perchè ancor oggi dimostra una certa "freschezza" ed attualità. Ciò detto, però, è pur vero che una citycar del segmento A (di QUALSIASI Marca e non solo Citroen, ovviamente) dovrebbe partire da un listino di circa 5000,00 €, per approdare - con le versioni stra-full-optional - a non più di 8000,00 €!!! Questa - come tante altre rivali - costa oltre 3000,00 € in più, per cui non vale la cifra richiesta.
Ritratto di Bmw Xdrive
30 marzo 2012 - 22:10
La c1 e' un auto simpatica e adatta per la citta' (mi e' capitato di guidarla) pero devod dire che l' insonorizzazzione era pessima e il motore emetteva un suono che sembrava una microcar. Speriamo che questo rstyling abbia migliorato un po questo problema. Concordo con alvolante sulla leva del cambio che e' un po troppo lunga per una guida sportiva e troppo corta per una guida confortevole in citta'.il prezzo e' un po altimo considerando che non ce nemmeno il portellone posteriore e il comando per azionare l'alzacristallo del passeggero dalla parte del guidatore.
Ritratto di mattias93
30 marzo 2012 - 22:41
Oltre che vecchia, non mi pare affatto potente, oltretutto è francese.
Ritratto di P206xs
31 marzo 2012 - 10:34
Carina e simpatica!! il prezzo è alto......ma sono sicuro che tra poco applicheranno gli sconti......un po come avvenuto con la Twingo che inizialmente costava troppo e poi hanno abbassato .......
Ritratto di FED 88
31 marzo 2012 - 14:37
la macchina in se è carina e ben fatta ( anche se gig dira kele plastiche scricchiolano :D ) e ha dei consumi davvero bassi.... il suo difetto piu grande è il prezzo esagerato.... con la stessa cifra ti porti a casa un'utilitaria
Pagine