PRIMO CONTATTO

Fiat 500L: la monovolume “da campagna” se la cava sugli sterrati

La Fiat 500L Trekking si dà arie da suv: ha protezioni lungo i passaruota (che potrebbero essere un po’ più grandi) e l’altezza da terra aumentata di 1,5 cm. Con il controllo elettronico Traction+ si difende bene sulle strade bianche, nonostante abbia solo due ruote motrici.

4 luglio 2013
  • Prezzo (al momento del test)

    € 21.850
  • Consumo medio

    23,8 km/l
  • Emissioni di CO2

    110 grammi/km
  • Euro

    5
Fiat 500L
Fiat 500L 1.3 Multijet Trekking
Fa una certa scena
 
Pochi dettagli distinguono questa versione “campagnola” dalle altre Fiat 500L. Pochi, ma ben caratterizzanti: le protezioni in plastica nera lungo i parafanghi e quelle color alluminio sotto i paraurti conferiscono alla Fiat 500L Trekking un aspetto solido. Nell’ampio e confortevole abitacolo, le differenze rispetto alle altre 500L si limitano al rivestimento dei sedili che abbina un tessuto tecnico traspirante per la fascia centrale alle fasce in simil pelle nei fianchetti di sedute e schienali. E poi c’è il tasto che attiva il Traction+, giusto davanti alla leva del cambio: utilizzabile fino a 30 km/h, questo dispositivo riesce a migliorare il grip quando una delle due ruote motrici (anteriori) tende a slittare. Fa da differenziale autobloccante, ma in pratica non è che una funzione dell’Esp: grazie ai sensori dell’Abs individua la ruota con meno aderenza e la frena, trasferendo così più coppia a quella con maggiore trazione.
 
Cinture di sicurezza da migliorare
 
Proprio il Traction+, insieme all’altezza da terra aumentata di 1,5 centimetri e alle gomme M+S (migliorano il grip su fango e neve), permette alla Fiat 500L Trekking di affrontare con relativa disinvoltura gli sterrati leggeri (a patto di ricordarsi che l’auto non è una 4x4); tuttavia, le fiancate non sono ben protette dal pietrisco che viene proiettato dalle ruote anteriori: i paracolpi a metà portiera hanno un bell’impatto visivo, ma al massimo possono salvare la carrozzeria dalla classica sportellata da parcheggio. A questo proposito, negli spazi angusti (o nei garage con accesso stretto) la Fiat 500L Trekking fa sentire la mancanza degli specchietti esterni richiudibili elettricamente: un difetto comune alle altre 500L (come pure l’assenza della regolazione in altezza delle cinture anteriori). 
 
Assetto riuscito
 
Per evitare eccessive oscillazioni della carrozzeria, l’aumento dell’altezza da terra è stato accompagnato da un leggero irrigidimento delle sospensioni. Pur non penalizzando il comfort, che resta di buon livello, la Fiat 500L Trekking è più spigliata tra le curve rispetto alle altre 500L. E l’Esp è chiamato a lavorare meno. Il motore 1.3 Multijet da 84 cavalli offre un discreto brio, ma con un arco di utilizzo abbastanza limitato (lo si sfrutta a fondo solo tra i 2000 e i 3000 giri). Secondo la casa assicura uno scatto da 0 a 100 km/h in 15,3 secondi e una punta massima di 160 km/h. Valori (non eccezionali) che ci sono parsi alla portata di questa vettura. Per i più esigenti in fatto di prestazioni, comunque, la Fiat 500L Trekking c’è anche con il 1.6 Multijet da 105 cavalli (lo “0-100” scende a 12 secondi) o il TwinAir di pari potenza (12,6 secondi per lo scatto). L’unica versione che può avere il comodo (ma lento) cambio robotizzato Dualogic è la 1.3 Multijet. Costa 1.000 euro e, tutto sommato, se ne può fare a meno: la trasmissione manuale a cinque marce dell’auto provato non affatica affatto; inoltre, la frizione non è troppo pesante e la leva (seppure un po’ troppo in basso) risulta ben manovrabile. Semmai, ci sarebbe bisogno di una sesta marcia di riposo per ridurre la rumorosità alle andature autostradali: in quinta, a 130 km/h, il quattro cilindri lavora a quasi 3000 giri.
 
Secondo noi
 
Pregi
> Guida. Grazie alle modifiche all’assetto, la 500L Trekking è più agile e divertente delle altre versioni.
> Spazio. È ottimo, come nelle altre 500L a cinque posti. Soprattutto considerati gli ingombri esterni.
> Stile. Questa monovolume “campagnola” ha una bella personalità. Gradevole il risultato estetico.
 
Difetti
> Cambio. Si manovra bene (anche se la leva è un po’ troppo in basso), ma meriterebbe una sesta marcia di riposo. 
> Dettagli. Come nelle altre 500L manca (anche pagando) la chiusura elettrica dei retrovisori esterni. Assente anche la regolazione in altezza delle cinture anteriori.
> Paracolpi. I fascioni in plastica nelle fiancate proteggono soltanto dalle sportellate da parcheggio, ma non dai sassi che possono essere sollevati dalle ruote anteriori quando si affronta uno sterrato.

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1248
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 62 (84)/ 3500 giri
Coppia max Nm/giri 200/1500
Emissione di CO2 grammi/km 110
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 415/178/168
Passo cm 261
Peso in ordine di marcia kg 1305
Capacità bagagliaio litri 412/1480
Pneumatici (di serie) 195/65 R15

 

Fiat 500L 1.3 Multijet Trekking
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
18
9
5
6
12
VOTO MEDIO
3,3
3.3
50
Aggiungi un commento
Ritratto di BBruno85
4 luglio 2013 - 21:35
La mia prossima auto!! Giallo ginestra o verde toscana con tettuccio bianco e 1.6 mjet!! Un pò di colore in questo piattume di mondo ritornato al bianco e nero di una volta..
Ritratto di gio.G
4 luglio 2013 - 22:10
20
Sicuro? Premesso che a me non piace per nulla perchè la 500L è brutta, la versione Trekking inutile, costruita male, pesante, con motori inadatti (1.4 vetusto, 0.9 non ancora pronto, 1.3 inappropriato, l unico è il 1.6 appunto..), pianale altrettanto vetusto e costosa. Oltre che farsi pagare un sacco, alla Fiat non fanno neanche sconto. Lo so bene, perchè mio papa si era fissato a prendere la 500L lounge 1.4 a mia sorella ma dato che in piu posti non ci hanno fatto più del 10% di sconto, ora stiamo vedendo per la Countryman One D che abbiamo trovato nuova in un concessionario MINI che pronti via ci ha fatto il 20%. Vedi tu ma per me le belle macchine solo altre. Ammetto comunque che nella sua categoria è la meno peggio e che come pregi ha che è molto spaziosa e soprattutto sicura (motivo per cui interessava a mio papà per mia sorella).
Ritratto di Peppe75RG
4 luglio 2013 - 23:32
5
.........aggiungerei gli orribili interni stile panda con quelle linee semiquadre, piuttosto riprendevano gli interni della 500....................sempre brutta rimaneva ma coerente in stile.
Ritratto di BBruno85
5 luglio 2013 - 08:13
La pensavo esattamente come te sull' estetica, nel senso che appena la vidi esclamai: Sorbole che cesso! La andai a vedere in un conce FIAT, in vari allestimenti ed una volta entrato dentro non ho potuto fare altro che constatare l enorme disposizione di cm d'aria in tutti gli angoli e in tutte le direzioni, i vari vani portaoggetti, il sedile abbattibile anteriore, le genialate varie, la posizione turistica, l ottima visibilità, un bagaglio versatile, insomma è un auto che potrebbe mettere tutti daccordo come unica auto da famiglia. Nella versione trekking migliora secondo me nell estetica perche rende piu rustica la carrozzeria...e in determinati colori è caruccia e simpatica...mi è iniziata a piacere dopo molto tempo, un pò come successe con la nuova honda civic. I motori è vero sono inadatti, e l unico da tenere in vaglio è il 1.6 mjet,,,però l auto vende molto bene, proprio perche si tratta di un auto rivolta ad un pubblico generale che abbia esigenze varie e le ritrova in una sola autovettura. SPAZIO concepito in un auto di 415cm, un baricentro e una guida da berlina paciosa non arrivando alle piu rollanti e beccheggianti suv , una buona qualità generale, versatilita, spazio per5, comodita e confort nei viaggi, infotainment buono ed evoluto, prezzo tutto sommato un pelino alto ma non inaccessibile. La trekking vanta oltre un estetica migliorata, interni specifici, e infotainment aggiornato, non c'è solo il trekking + ma anche le ruote m+s ed una buona altezza da terra...secondo voi prendendo una mokka integrale con i cerchioni da 18/19 pollici stradali se la cava meglio di questa? La countryman è molto bella, e se lo vuoi sapere sono un amante del brand MINI, purtroppo non riesco a concepire il mini cooper, figurati la versione one. Per me la mini deve essere personalizzata agli estremi, va presa in una serie speciale, o nella variante cooper S. Non so se conosci il modello Jubileum, beh a me garba tantissimo....vediti le immagini in rete...è bianco perlata, con sedili in pelle verde pistacchio e bande rosse...
Ritratto di gio.G
5 luglio 2013 - 15:20
20
Ho capito, ma tanto è la terza auto che sarà di mia sorella che ha preso la patente da un anno e che sarà anche la mia prima auto...un One D va piu che bene...tanto quella macchina farà 10 km all anno..Comunque a me la Mokka piace molto di piu..
Ritratto di asco
5 luglio 2013 - 21:53
La countrymn di listino costa 10.000,00 € di più, per forza che per venderle, ora che c'è la 500L devono aumentare gli sconti. Era già successo con la Mini normale, quando è uscita la 500! In ogni caso è il prezzo netto che conta e la 500L al netto costa almeno 7/8.000,00 € in meno. Già che ci sei cambia logo perchè fra poco le tue carisssssimeeeee NSU PRINZ te le dovranno regalare dal gran che sono ripetitive e monotone. Non ne possiamo più di questi boiler teutonici- VIVA LA CREATIVITA' ITALIANA-VIVA LA FIAT 500-VIVA LAPO ELKANN !!!!!!
Ritratto di gio.G
6 luglio 2013 - 14:25
20
Viva la creatività italiana? Viva Lapo Elkann? Ma da dove uscite? Boh
Ritratto di Moreno1999
22 marzo 2014 - 20:29
4
Quando leggo certe frasi mi sale il nazismo...Oltre che mi viene da ridere!
Ritratto di Jinzo
6 luglio 2013 - 19:54
in casa avranno 3 auto figurati se nn campano o comprano una mini= l'usura fatta prodotto
Ritratto di vinsex
12 luglio 2014 - 15:10
La countryman one d e non è neanche 4x4 e l'hanno fatta pagare 27k euro..... Senza navigatore senza sensori di parcheggio... VOGLIAMO DISCUTERNE? e poi scrivi costruita male... MA DOVE... DOVE!
Pagine