PRIMO CONTATTO

Fiat 500X: svelta, sfiziosa e… sostanziosa

La nuova Fiat 500X ha forme che non passano inosservate ed è ricca di contenuti tecnologici, dai sistemi di sicurezza al cambio automatico a nove marce. Prime consegne a febbraio 2015.

12 novembre 2014
  • Prezzo (al momento del test)

    € 30.650
  • Consumo medio

    18,2 km/l
  • Emissioni di CO2

    144 grammi/km
  • Euro

    6
Fiat 500X
Fiat 500X 2.0 MultiJet II 140 CV Cross Plus AT 4x4
Una nuova crossover. Anzi, due…
 
La prima crossover della famiglia 500 è stata la 500L Trekking. Ma si trattava di una versione solo un poco più “campagnola” della monovolume di casa Fiat. La nuova Fiat 500X (guarda il video in fondo alla pagina), invece, fin dai primi bozzetti è nata per strizzare l’occhio al mondo delle suv. Disegnata dal centro stile Fiat e prodotta nel rinnovato stabilimento di Melfi (in provincia di Potenza), questa vettura sarà disponibile in due carrozzerie, distinguibili soprattutto per la forma dei paraurti: una più votata all’uso stradale (e disponibile nei tre allestimenti Pop, Pop Star e Lounge); l’altra dall’anima più fuoristradistica (Cross e Cross Plus le versioni). Entrambe condividono buona parte della meccanica (sospensioni, motori, cambi, sistemi di trazione) e dei sistemi elettronici di bordo con la neonata Jeep Renegade e saranno vendute in oltre 100 paesi, Stati Uniti inclusi. Le Cross e Cross Plus sono lunghe 427 cm (2 in più delle altre), dimensioni che permettono loro di muoversi con disinvoltura in città e che le pone a confrontarsi con le Nissan Qashqai, Opel Mokka e Suzuki S-Cross, oltre che con le più compatte Mini Countryman, Peugeot 2008 e Renault Capture. Il baule ha una capacità minima di 350 litri: non male. 
 
Sette motori, quattro tipi di cambio e tre di trazione
 
La gamma della nuova Fiat 500X si preannuncia molto ampia, con prezzi da 17.500 a 30.650 euro, con addirittura (in base ai mercati) fino a sette motori. In sintesi, per quelli a benzina si va dal 1.6 aspirato da 110 cavalli al 2.4 da 184 (non disponibile in Italia). I turbodiesel vedono debuttare (ma non da subito) un 1.3 Multijet da 95 CV Euro 6 e, passando per il 1.6 da 120 cavalli, arrivano al 2.0 da 140. Per quanto riguarda i cambi, oltre a quelli manuali a cinque marce (solo per il 1.6 a benzina e il 1.3 turbodiesel) o a sei, sono previsti un’unità a doppia frizione a sei rapporti (abbinata al 1.4 Turbo MultiAir da 140 CV) e un automatico a nove. Quest’ultimo, già disponibile per altri modelli del gruppo FCA (come le Jeep Renegade e Cherokee), è abbinato alla trazione integrale e ai motori a benzina con potenza da 170 CV in su, oppure al 2.0 diesel. Che è disponibile anche con trazione anteriore, una scelta “obbligata” per tutte le altre versioni. Tuttavia, le Cross e Cross Plus a due ruote motrici sono dotate del sistema Traction Plus (già collaudato per gli allestimenti Trekking della Panda e della 500L), che, sfruttando i sensori dell’Esp, frena la ruota motrice che tende a slittare, trasferendo più coppia a quella con maggior aderenza (simulando, in pratica, l’effetto di un differenziale autobloccante). 
 
Sfrutta bene l’elettronica
 
Se per tutte le Fiat 500X sono di serie Esp, sei airbag, luci diurne a led e fendinebbia con funzione di illuminazione in curva, in base agli allestimenti sono presenti o si possono ordinare diversi sistemi elettronici, quali il Lane Assist (dà un allarme in caso di uscita involontaria dalla corsia di marcia), il Blind Spot Assist (contro il problema dell’angolo cieco degli specchietti esterni) e la telecamera posteriore per la retromarcia. Due i sistemi multimediali: l’Uconnect con schermo di 5 pollici oppure quello con monitor di 6,5”. Entrambi prevedono la connessione Bluetooth, le prese Aux e Usb e la porta per le schede SD; il primo ha un navigatore TomTom, mentre il più grande sfrutta un sistema con mappe tridimensionali. Ricca anche la gamma di accessori ufficiali del catalogo Mopar. Per la nuova Fiat 500X il debutto ufficiale nelle concessionarie è previsto per febbraio 2015. Ma fino ad allora questa nuova crossover non resterà nascosta: già previsti, infatti, 80 giorni di eventi, a partire dal 14 novembre, che toccheranno 74 tra le principali piazze in tutta Europa. In quelle occasioni sarà possibile anche effettuare un test drive, oltre a ordinare la vettura. Finora invece l’attività di lancio aveva sfruttato internet e i social network, attraverso cui sono stati sommati sette milioni di contatti e 1,5 milioni di visite sul sito dedicato 500x.fiat500.com. Già 6600 le richieste di preventivo effettuate sul web. 
 
Per chi la vuole prima
 
Ci sarà, invece, da attendere per entrare in possesso di una nuova Fiat 500X: le prime consegne sono previste non prima di fine marzo 2015. A meno di non puntare su una delle Opening Edition, già ordinabile “a scatola chiusa” da qualche giorno: per tutta l’Europa, 2000 “ricchi” esemplari (cinque per ogni concessionaria), di cui 400 già venduti. In questo caso si potrà ritirare la propria Fiat 500X a febbraio. Delle tre versioni Opening Edition, due sono a trazione anteriore e una è integrale. Meno care le prime, previste esclusivamente nel colore grigio pastello: si parte dai 21.900 euro della 1.4 Turbo MultiAir, mentre la 1.6 Mjet ne costa 22.750. Entrambe hanno di serie il “clima” automatico, il sistema di accesso e avviamento senza chiave e il pacchetto Safety (telecamera anti-tamponamento e contro le uscite involontarie di corsia, sensori per rimediare all’angolo cieco degli specchietti retrovisori e telecamera posteriore), oltre ai vetri posteriori scuri. La versione 4x4 ha un 2.0 Multijet da 140 CV e il cambio automatico a nove marce con comandi al volante. Tassativo il colore rosso metallizzato e inclusi nel prezzo, di 30.650 euro (lo stesso della Cross Plus), anche il navigatore con schermo di 6,5 pollici e gli interni in pelle bicolore (rosso e nero).  
 
La versione per i giovani…
 
Consegne leggermente anticipate anche per la Web Edition, pensata apposta per i giovani: monta un 1.6 a benzina da 110 cavalli e costa 17.250 euro (250 in meno della Pop), pur includendo accessori sfiziosi come i cerchi in lega di 17” bicolore, le calotte degli specchietti nere, il cruise control, il freno a mano elettronico e il sistema multimediale Uconnect da 5 pollici con comandi al volante. Anche in questo caso, gli esemplari sono 2000 per tutto il Vecchio Continente. Fra le tre versioni disponibili per il test della Fiat 500X, ci siamo concentrati su quella di punta, la 2.0 Multijet Cross Plus (mentre, sulla rivista alVolante in edicola in questi giorni potete trovare la prova della 1.6 Multijet a trazione anteriore): oltre che per l’estetica più “off-road”, che include paraurti specifici e una maggiore altezza da terra (179 mm, anziché 162), si distingue per le doti in fuoristrada garantite dalla trazione integrale abbinata al cambio automatico a nove rapporti.  Molto ricca la dotazione, che include i cerchi in lega da 18” con finitura bicolore (a richiesta quelli da 18”con design specifico), i fari allo xeno, il sistema multimediale Uconnect 5” Radio Nav, il climatizzatore bizona e il sistema "Keyless Entry & Keyless Go". 
 
Il test inizia dal divano
 
Prima di metterci alla guida della nuova Fiat 500X, ci accomodiamo sul divano, con la seduta comoda anche per tre persone e sufficiente spazio sopra la testa. Tuttavia avremmo preferito che potesse scorrere, in modo da poter variare lo spazio a disposizione per passeggeri e bagagli in base alla necessità (questa opzione, prevista per alcune rivali, qui non è contemplata). Non dei più pratici l’accesso ai posti dietro: la cornice superiore delle porte scende parecchio verso la coda e obbliga ad abbassare il capo nel salire e nello scendere. Inoltre, la qualità delle plastiche che rivestono i pannelli delle porte è inferiore rispetto alla parte anteriore dell’abitacolo. Ci mettiamo al volante, dove troviamo una posizione di guida quasi da berlina e dotata di ampie regolazioni. A portata di mano i principali comandi, anche la rotella vicino alla leva del cambio che permette di selezionare tre tipi di risposta per motore e servosterzo: Sport, Auto e Traction (quest’ultima è la più adatta per i fondi scivolosi). Un po’ ingombrante invece il bracciolo centrale scorrevole. 
 
Si parte…
 
Avviato il “duemila” turbodiesel, si avvertono un po’ di ruvidità e rumorosità a freddo (più silenzioso il 1.6). Il cambio automatico a nove rapporti (che beneficia di un’inedita taratura della centralina) è abbastanza rapido in accelerazione, mentre in scalata non è dei più pronti. Tra le curve lo sterzo è preciso e le sospensioni tengono sotto controllo il rollio. Con i cerchi di 18 pollici (di serie per l’auto del nostro test) la guida è precisa tra le curve, ma sulle buche si “saltella” un po’ troppo. Discreta la visibilità anteriore (solo i montanti inclinati creano qualche difficoltà nelle svolte a sinistra), mentre quella posteriore è un po’ scarsa: pongono rimedio i sensori di parcheggio e la telecamera per la retromarcia del pacchetto Safety (uno dei sei disponibili, i cui prezzi saranno ufficializzati nei prossimi giorni). Buono il comfort in autostrada, con il motore che, in nona marcia, a 130 km/h lavora ad appena 2100 giri, riducendo rumore e consumi. A fine test la media letta sul computer di bordo è stata di circa 14 km/litro: non male, considerata la presenza del cambio automatico e della trazione integrale. Nel comprensorio di Balocco non ci siamo fatti mancare un test in off-road, dove (pur non raggiungendo i livelli della “cugina” Renegade) la Fiat 500X se la cava bene. Mancano tuttavia utili sistemi come il controllo di velocità nelle discese.
 
Secondo noi
 
Pregi
> Dotazione. Quest’auto non costa poco, ma offre di serie molti dispositivi.
> Guida. Agile in città, la nuova Fiat 500X si rivela piacevole tra le curve.
> Motore/cambio. Sono una coppia ben assortita per comfort e prestazioni vivaci.
 
Difetti
> Cerchi di 18”. Fanno saltellare un po’ troppo sulle buche.
> Dettagli. La parte posteriore dell’abitacolo ha plastiche meno curate rispetto alla ricercatissima plancia.
> Visibilità. Davanti c’è qualche problema nelle svolte a sinistra, e dal lunotto si vede poco.
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1956
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 103 (140)/4000 giri
Coppia max Nm/giri 350/1750
Emissione di CO2 grammi/km 144
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 9 (autom.) + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 190
Accelerazione 0-100 km/h (s) 9,8
Consumo medio (km/l) 18,2
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 427/180/162
Passo cm 257
Peso in ordine di marcia kg 1495
Capacità bagagliaio litri 350/1000
Pneumatici (di serie) 225/45 R18

 

VIDEO
Fiat 500X
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
384
158
74
46
114
VOTO MEDIO
3,8
3.840205
776
Aggiungi un commento
Ritratto di Dott. Sva
12 novembre 2014 - 16:00
A me me piace! (cit.Gigi Proietti)
Ritratto di Motorsport
12 novembre 2014 - 17:13
CHE PREZZO!!!!
Ritratto di SaverioS
13 novembre 2014 - 14:02
Come per la " Renegade" perché sono entrambe costruite in Italia.....lo sappiamo tutti qui in Italia come e il costo del lavoro....quando c'e... sono tutti soldi che anziché andare in tasca hai lavoratori vanno in tasca ai politici e quindi Marchionne che e in fondo un imprenditore cerca di tenersi buoni sia gli uni che gli altri.... Poco importa se entrambi i modelli sfruttano il pianale e gran parte della componentistica della 500L che viene assemblata in Serbia a costi ridicoli. Marchionne salva la faccia.....impegnandosi ( per ora...) a costruire Renegade e 500X in Italia consapevole che la Renegade sia x il modello infelice che il prezzo troppo elevato non riuscirà a venderne che poche migliaia, forse avrà più fortuna x la 500X, ma comunque sarà la scusa x poter andar via definitivamente dall'Italia e venir meno alla promessa da "boy-scout" fatta agli operai Italiani......
Ritratto di francu
14 novembre 2014 - 14:23
sempre a dire che il prezzo e' alto delle fiat ma piantatela di dire stupidaggini,la juke 1.6 turbo benzina 4x4 senza il cambio automatico a 9 rapporti senza l'interno in pelle che costa 1900 euro viene di listino 28500 euro.quindi non e cara anche se la 500x sembra di una categoria superiore,mettetevi in testa che nessuno regala niente paghi quello che vale,se una logan la paghi 8000 euro hai un auto di 8000 euro,certo oramai si pretende una fiat con prezzi della dacia ma i materiali e tecnologia di una bmw o mercedes
Ritratto di SaverioS
14 novembre 2014 - 14:43
Di Juke non se ne vedono molte.....
Ritratto di francu
15 novembre 2014 - 07:46
allora prezzo listino opel moka 19170 cactus con motore 1.6 18250 b-max con 1.6 da 18250 skoda yeti da 19260 i prezzi sono allineati alla concorrenza il prodotto sembra di qualita piu che buona non capisco questi continue lamentele sul prezzo poi ognuno compra cosa gli piace
Ritratto di SINISTRO
12 novembre 2014 - 16:04
3
Superlativa!
Ritratto di Mauo
12 novembre 2014 - 16:13
Gran bella auto!
Ritratto di PongoII
12 novembre 2014 - 16:22
7
Indubbiamente FCA ripone in questa vettura molte speranze, visto che il prezzo la posiziona in una fascia non propriamente popolare, anche se questo modello è il top della gamma, ma anche la 4x2 non scherza come richiesta economica. Non prenderei mai un cambio automatico, vieppiù leggendo di una lentezza in scalata. Viene decantato il fatto che a 130 in 9ª giri a 2100: io con un meccanico a 6 rapporti percorro la stessa velocità a 2300 giri... Ottima abitabilità e dotazioni. La andrò a vedere, chissà...
Ritratto di M93
12 novembre 2014 - 16:40
Sicuramente un prodotto valido questa nuova 500X, fondamentale in un mercato in cui suv e crossover hanno un ruolo centrale, essendo un segmento trainante. Si nota anche uno sforzo nell'offrire qualcosa in più in termini di qualità rispetto al solito, al netto di alcuni dettagli. Non ho mai simpatizzato per Fiat, ma devo ammettere che è stato fatto un lavoro molto apprezzabile, a dimostrazione che quando vuole, (mettendo da parte le immancabili indecisioni e i tempi di gestazione biblici) anche FCA è in grado di "sfornare" buoni prodotti. Aspetto di vederla dal vivo: non vedo l'ora ;)
Pagine