PRIMO CONTATTO

Hyundai i20 Coupe: due porte in meno, lo stesso comfort

La versione a tre porte della Hyundai i20 si conferma comoda e ben rifinita: il 1.2 a benzina “gira rotondo” ed è silenzioso e ha i cavalli che servono. Il prezzo è ok, ma meriterebbe uno sterzo migliore.

25 maggio 2015

Listino prezzi Hyundai i20 Coupe non disponibile

  • Prezzo (al momento del test)

    € 14.900
  • Consumo medio

    19,6 km/l
  • Emissioni di CO2

    119 grammi/km
  • Euro

    6
Hyundai i20 Coupe
Hyundai i20 Coupe 1.2 MPI Login
Non cambia poco
 
La Hyundai la chiama Coupe (senza l'accento): è la versione a tre porte della i20. I cambiamenti fra le due vetture sono molti: la grande griglia nel frontale ha la parte larga in basso anziché in alto e la presa d'aria fra le luci è più sottile, i fendinebbia sono specifici, la parte posteriore è completamente diversa e anche il tetto ha un nuovo disegno (scende più deciso verso il portellone). In pratica, solo i fari, il parabrezza, gli specchietti laterali e i passaruota anteriori sono gli stessi. Dalla cinque porte sono però ripresi i motori: 1.2 e 1.4 a benzina (rispettivamente con 84 e 100 CV) e 1.1 e 1.4 a gasolio (75 e 90 cavalli). Due le versioni della Hyundai i20 Coupe: la già ben dotata Login (di serie ha sei airbag, Esp, sistema di mantenimento della corsia, cerchi in lega di 16'', fendinebbia, “clima” manuale, cruise control, radio cd con presa Usb, vivavoce Bluetooth e volante rivestito in pelle) e la Sport. Quest'ultima aggiunge il climatizzatore automatico, i cerchi in lega di 17'', gli specchietti ripiegabili elettricamente, lo schermo multifunzione a colori nel cruscotto, l'attivazione automatica di fari e tergicristallo e un impianto audio con sei altoparlanti e subwoofer.
 
Finiture di qualità
 
La plancia è ereditata dalla sorella a cinque porte ma è in tinta unita nera anziché bicolore. A ravvivare l'ambiente provvedono le cornici colorate attorno alla radio, alle bocchette d'aerazione e alla base della leva del cambio. Ciò che non cambia è la cura nelle finiture: i montaggi sono ben eseguiti, le plastiche hanno una gradevole finitura satinata e i pulsanti presentano una piacevole “corposità” alla pressione. Anche il cruscotto, con la sua illuminazione bianca, risulta completo ed elegante. Molto pratico si rivela il supporto per i cellulari rimovibile sopra la consolle centrale della Hyundai i20 Coupe: si adatta a qualunque misura, integra una presa micro usb per la ricarica e permette di tenere sempre sott'occhio il proprio smartphone e di usarlo come navigatore. Chi siede davanti ha anche a disposizione un braccetto reggi-cintura di sicurezza che permette di prendere la fibbia senza contorsionismi; i sedili di questa Hyundai avanzano molto e l'accesso al divano è agevole. Rispetto alla i20 a cinque porte, il baule cresce di 10 litri (ma ne perde 31 a divano abbassato): è di forma regolare e ben rifinito.
 
Ma la ripresa no
 
Quella che abbiamo guidato è la Hyundai i20 Coupe meno costosa, ma la sensazione è stata di essere a bordo di una vettura tutt'altro che “povera”. Anche il piccolo 1.2, senza essere un “fulmine di guerra”, non è mai in affanno: silenzioso e regolare nell'erogazione, non richiede di “tirare” le marce per muovere l'auto con sufficiente brio. Il cambio manuale, al contrario, ha cinque sole marce piuttosto distanziate: a meno di non scalare uno o due rapporti, le riprese sono piuttosto lente. Rispetto alla i20, inoltre, lo sterzo è un po' più pesante ma non più preciso: nelle curve trasmette poche sensazioni al guidatore, e in manovra non aiuta. Gli spessi montanti posteriori, poi, limitano alquanto la visibilità nelle “retro” ma, in compenso, tutte le i10 Coupe offrono di serie i sensori di parcheggio posteriori.
 
Secondo noi
 
PREGI
> Finiture. Anche la versione d'ingresso convince per la qualità delle plastiche, i montaggi ben eseguiti e la generale sensazione di solidità dell'abitacolo.
> Motore. È piccolo ma non sottodimensionato. Inoltre, è regolare nell'erogazione e silenzioso.
> Praticità. Accedere al divano non presenta difficoltà e due comodi braccetti reggi-cintura di sicurezza aiutano chi siede sulle poltrone. Il baule è ampio e sfruttabile e il comfort elevato.
 
DIFETTI
> Ripresa. I rapporti lunghi del cambio rendono lente le riprese quando non si scala una marcia (o due).
> Sterzo. Non brilla per precisione e non è leggerissimo in manovra.
> Visibilità. In “retro” i montanti spessi e il lunotto piccolo fanno vedere poco; meno male che i sensori di distanza posteriori sono di serie.

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1248
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 61,8 (84)/6000 giri
Coppia max Nm/giri 122/4000
Emissione di CO2 grammi/km 119
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 170
Accelerazione 0-100 km/h (s) 12,8
Consumo medio (km/l) 19,6
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 405/173/145
Passo cm 257
Peso in ordine di marcia kg 980
Capacità bagagliaio litri 336/1011
Pneumatici (di serie) 195/55 R16

 

Hyundai i20 Coupe
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
20
35
11
4
7
VOTO MEDIO
3,7
3.74026
77
Aggiungi un commento
Ritratto di mario opel
25 maggio 2015 - 17:18
Ultimamente le Hyundai mi stanno piacendo... Peccato solo per la qualità. Addirittura la Hyundai ix35 ha le plastiche rigide
Ritratto di Andrea Ford
25 maggio 2015 - 17:53
Alleggerisce molto la linea di cintura rendendola al tempo stesso più movimentata.
Ritratto di Vespa Primavera
25 maggio 2015 - 18:10
Io direi più Opel Adam. Resta il fatto che, almeno in foto, appare un tantino scopiazzata.
Ritratto di Andrea Ford
25 maggio 2015 - 19:44
In giro ne vedo talmente poche che proprio non mi era venuta in mente.
Ritratto di ingemix
26 maggio 2015 - 12:51
Ma a sua volta la Adam non era una scopiazzatura della 500? E onestamente fra questa i20 e la 500 io non ci vedo alcuna somiglianza. Mah...
Ritratto di osmica
26 maggio 2015 - 13:04
Sono uguali! Hanno 2 porte, 4 ruote e pure un voltante di fronte al sedile sinistro!
Ritratto di Vespa Primavera
26 maggio 2015 - 17:08
Che è solo un dettaglio al posteriore quello che ricorda la Adam, mica tutta la vettura.
Ritratto di M93
25 maggio 2015 - 19:09
Concordo in pieno con Paride: il 3/4 posteriore, nella zona del montante C, ricorda molto più da vicino la Adam. Va bene tutto, ci mancherebbe altro, ma non è che bisogna sempre e comunque tirar in ballo Lexus in ogni ambito: è un po' una forzatura. Un saluto.
Ritratto di M93
25 maggio 2015 - 18:18
Molto bella, mi piace e ha una sua personalità, senza essere eccessiva: all'interno, non mi piacciono gli inserti colorati, che reputo discutibili e poco adatti. Come in moltissimi altri casi, c'è un uso "smodato" termine coupè (in tutte le sue grafie e varianti). PS - Da stamattina ogni due per tre, collegandosi al sito, mi compare il messaggio legato alla manutenzione dello stesso, anche quando si leggono articoli o si inseriscono commenti...
Ritratto di TheStig_97
25 maggio 2015 - 18:40
Idem, è alquanto snervante quando scrivi un commento lungo e poi clicchi salva ti compare "sito in manutenzione, grazie per l'attesa" e ti tocca riscrivere tutto da capo... Spero che la Redazione provveda a sistemare questo fastidioso bug. Un saluto.
Pagine