PRIMO CONTATTO

Hyundai ix20: ci viaggi largo e tranquillo

Non è un modo di dire: la monovolume coreana è davvero piccola fuori e grande dentro, nell’abitacolo come nel baule. Comoda e facile da guidare, ha un silenzioso motore 1.4 a benzina; così così la ripresa.

13 ottobre 2010
  • Prezzo (al momento del test)

    17500  circa
  • Consumo medio

    16,7 km/l
  • Emissioni di CO2

    140 grammi/km
  • Euro

    5
Hyundai ix20
Hyundai ix20 1.4 CRDi 90 CV Style
Monovolume sì, banale no

La nuova Hyundai ix20 è una monovolume corta (da un paraurti all’altro misura 410 cm) e alta (160 cm), studiata per offrire innanzitutto praticità e spazio. Ma alcune finezze stilistiche riescono a renderla anche originale e piacevole, oltre che moderna: ci riferiamo al corto musetto con mascherina esagonale e fari divisi internamente in tre parti; alla fiancata con quattro finestrini e passaruota sporgenti; alla coda alta, in cui spiccano i grossi fanali spigolosi. Rispetto alla “cugina” Kia Venga, vettura nata dallo stesso progetto e con cui condivide buona parte degli elementi (i due marchi fanno parte di un unico gruppo), le differenze esterne sono limitate al frontale e alla coda, qui più “audaci”. Ma tanto basta per attribuire personalità ben distinte ai due modelli, che si distinguono anche all’interno, dove cambiano cruscotto, consolle, pannelli porta e rivestimenti, oltre che nella guida (è diversa la taratura delle sospensioni, complessivamente più morbida per la Hyundai).

Ci si entra facilmente

L’occhio vuole la sua parte, e per questo finora ci siamo soffermati sulla linea della Hyundai ix20. Tuttavia, in una monovolume è dall’abitacolo che ci si attende molto, e qui le aspettative non vanno certo deluse: la sensazione di spazio e ariosità è immediata, davanti come dietro. In quattro si viaggia comodissimi, e ci può stare anche in cinque. L’accesso è favorito, oltre che dall’ampiezza delle porte, anche dalla posizione molto rialzata dei sedili; al posto guida, però, qualcuno potrebbe voler abbassare il sedile ancora di qualche centimetro, per trovarsi del tutto a proprio agio. Semplice la plancia, in cui gli elementi principali sono il cruscotto (retroilluminato in azzurro, ben leggibile e ricco di informazioni) e la consolle centrale, con la radio completa di prese Usb e Aux e il climatizzatore con l’originale (e abbastanza pratica) doppia manopola concentrica; nella vettura provata era presente il navigatore con schermo a sfioramento di 6,5 pollici (1.000 euro), facile da impostare e ben visibile. Apprezzabili l’ampio cassetto di fronte al passeggero anteriore (completo di bocchetta per refrigerare eventuali bevande) e i ripiani sul tunnel, utili per “svuotare” le tasche quando si entra in macchina.

Per fare il paio con l’abitacolo, anche il baule della Hyundai ix20 è grande. Facendo poi scorrere il divano (13 cm) e sottraendo un po’ di spazio alle gambe di chi siede dietro, se ne può aumentare ulteriormente la capacità, passando da 440 litri fino a 570; reclinandolo, si arriva a 1486 litri. Sono valori molto buoni, date le dimensioni esterne. In generale, le finiture sono apprezzabili; non particolarmente sofisticate (le plastiche sono tutte rigide) ma accurate nei montaggi e gradevoli all’occhio. Qualche limite viene dalla visibilità posteriore, dato il lunotto alto e i montanti spessi, mentre di sera si apprezzano le luci di svolta (che a bassa velocità illuminano il ciglio della strada nelle curve).

Comoda, non brillante

Il nostro test, oltre che piuttosto breve, si è svolto su strade piuttosto trafficate e sotto la pioggia; per una valutazione precisa del comportamento della Hyundai ix20 (con i rilevamenti delle prestazioni e dei consumi) vi rimandiamo allora a una prossima prova sulla rivista alVolante, che pubblicheremo entro breve. Un’idea, comunque, ce la siamo fatta. La monovolume coreana, comoda e maneggevole, è adatta alla guida in relax: danno il loro contributo la docilità della leva del cambio, la silenziosità del motore (per lo meno a velocità entro i limiti), la leggerezza dello sterzo e le sospensioni che assorbono le buche senza irrigidimenti. Se, poi, si inizia a “pestare” senza remore sull’acceleratore, si apprezza il fatto che la macchina resti “sincera”: nelle curve prese un po’ alla garibaldina tende ad allargare sempre con il muso, e comunque l’Esp aiuta a tenere la situazione sotto controllo. Quello che manca un po’, invece, è la brillantezza: il “1400” non si fa problemi ad allungare fino a 6500 giri, ma sotto i 3000, in quarta e in quinta, basta un falsopiano per vedere calare la velocità anche a gas tutto giù. Nei sorpassi o quando si vuole tenere un ritmo vivace, occorre sfruttarlo a fondo; in compenso, ci è parso che i consumi siano molto ragionevoli: abbiamo “visto” circa 14 km/litro sul computer di bordo.

Da novembre, in tre allestimenti

Le vendite della Hyundai ix20 avranno inizio ai primi di novembre. Gli allestimenti saranno quattro: Light (con cerchi di 15 pollici, Esp, sei airbag e retrovisori regolabili elettricamente); Classic (con in più, la radio cd, computer di bordo e le prese Aux e Usb); Comfort ( che comprende anche i fendinebbia, i cerchi in lega di 16 pollici e il Bluetooth); Style (il più ricco), che include anche i cerchi di 17” in lega leggera, il navigatore satellitare, la telecamera per fare manovra e il regolatore di velocità. Infine, c’è da precisare che la garanzia è di cinque anni, e che per lo stesso periodo la Hyundai offre l’assistenza stradale e i controlli stagionali gratuiti.

Secondo noi

PREGI
> Consumi. Quelli dichiarati sono buoni per una monovolume a benzina, e ci è parso che siano vicini alla realtà.
> Spazio. Abitacolo e bagagliaio sono molto grandi e ben sfruttabili.

DIFETTI
> Ripresa. Nelle marce alte, il motore fatica a salire di giri.
> Visibilità posteriore. Lunotto alto e montanti spessi riducono la visuale nelle manovre.

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1396
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 66(90)/6000
Coppia max Nm/giri 137/4000
Emissione di CO2 grammi/km 140
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 410/177/160
Passo cm 262
Peso in ordine di marcia kg 1178
Capacità bagagliaio litri 440/570/1486
Pneumatici (di serie) 195/65 R 15
La Hyundai ix20 è disponibile con due motori a benzina: un 1.4 da 90 CV e un 1.6 da 125 CV, che può essere abbinato al cambio automatico a 4 rapporti. L'alternativa diesel è un 1.4 declinato in due livelli di potenza: 77 e 90 CV.
Versione Prezzo Alim cm3 CV/kW km/h 0-100 km/l CO2 kg
1.4 16V Light 13.500 B 1396 90/66 168 12,8 16,7 140 1178
1.4 16V Classic 14.300 B 1396 90/66 168 12,8 16,7 140 1178
1.4 16V Comfort 15.300 B 1396 90/66 168 12,8 16,7 140 1178
1.6 16V Comfort 16.000 B 1591 125/92 184 10,9 15,6 148 1180
1.6 16V Style 18.500 B 1591 125/92 184 10,9 15,6 148 1180
1.4 CRDi 77 CV Light 15.300 D 1396 77/57 160 15,5 22,2 119 1270
1.4 CRDi 77 CV Classic 16.100 D 1396 77/57 160 15,5 22,2 119 1270
1.4 CRDi 77 CV Comfort 17.100 D 1396 77/57  160 15,5 22,2 119 1270
1.4 CRDi 90 CV Comfort 17.600 D 1396 90/66 167 14,5 22,2 119 1270
1.4 CRDi 90 CV Style 19.600 D 1396 90/66 167 14,5 22,2 119 1270
Hyundai ix20
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
35
60
41
22
22
VOTO MEDIO
3,4
3.355555
180
Aggiungi un commento
Ritratto di Jinzo
13 ottobre 2010 - 13:18
al gruppo hyundai-kia piace lo stile ford... guardando le ultime auto si vede che sono un po copiate... questa un po piu sbarazzina con il frontale da nuova C3 Cmq belle auto che stanno a fa in questi ultimi anni.. mio zio a una SantaFe del 2002 e dal meccanico solo per l' olio
Ritratto di Franchigno
13 ottobre 2010 - 14:35
Sono da anni un felice posessore di auto Hyundai,quest'ultima la trovo veramenate bella unico neo...il prezzo!!Mi sembra un pò caretta va bene che poi fra incentivi sconti ecc ecc penso che con 15.000 te la porti via.
Ritratto di Fabry1959
13 ottobre 2010 - 14:56
Mi sembra di capire che anche su questo modello, nonostante sia stato espressamente progettato per il mercato europeo, mancheranno le luci diurne, che saranno rese obbligatorie nel corso del 2011.
Ritratto di adri76
2 dicembre 2010 - 21:07
A me invece è parso di capire che le luci diurne ci sono (dal sito ufficiale), anche se sono optional e non di serie.
Ritratto di Limousine
13 ottobre 2010 - 19:37
Nonostante l'evidente parentela della ix20 con la Kia Venga (che non è male), il musetto della Hyundai è più accattivante (merito anche del design "accigliato" dei fari). Niente male pure l'accogliente abitacolo, che meriterebbe - però - materiali di maggior qualità. Nel complesso è una buona monovolume per famiglie, discretamente accessoriata e dotata di un'apprezzabile meccanica.
Ritratto di Guido S
13 ottobre 2010 - 19:38
Nonostante lo stile "venga"non mi affascina,non sarebbe male come monovolume da famiglia.Dicono che il prezzo sia concorrenziale,eppure cira 17 mila euro non mi sembrano poi così pochi!
Ritratto di Puglio
13 ottobre 2010 - 22:49
6
la linea anche stavlta è un po' scopiazzata (Il dietro dalla Kia Venga e il muso dalla i10 e i20) COMUNQUE IL RISULTATO E' ECCELLENTE!!!!! sia dentro che fuori..... BRAVA HYUNDAI...ANCHE STAVOLTA HAI FATTO CENTRO!
Ritratto di adri76
2 dicembre 2010 - 21:06
... anche se così fosse (in effetti l'espressione del muso ricorda abbastanza la i20), più che "scopiazzatura" io la definirei una "auto-citazione", visto che le auto in questione sono tutte e tre della stessa casa.
Ritratto di Federal
14 ottobre 2010 - 01:34
veramente aprezzabile l'abitabilità e il bagagliaio di questa piccola grande monovolume, una validissima alternativa alle SW e utilitarie
Ritratto di g.vizzotto
14 ottobre 2010 - 14:53
La mia Honda Civic 1.4 l'ho pagata, a fine marzo 2010, 15.000 euro.
Pagine