PRIMO CONTATTO

Kia Rio: Il cambio è rapido, il turbo no

Tutta nuova, l’utilitaria coreana è un bel passo avanti rispetto al passato: unisce una linea sportiva a un abitacolo ben insonorizzato. Vistose, e non di qualità eccelsa, le finiture. Su strada è sicura e soddisfa per il cambio veloce, ma non per lo sterzo poco preciso e per il ritardo con cui la turbina risponde ai bassi regimi.

30 agosto 2011
  • Prezzo (al momento del test)

    14450
  • Consumo medio

    24,4 km/l
  • Emissioni di CO2

    109 grammi/km
  • Euro

    5
Kia Rio
Kia Rio 1.4 CRDI WGT EX 5 porte
Taglio netto con il passato

Con la Kia Rio uscita di produzione poco più di un anno fa, quella nuova ha in comune soltanto il nome. L’aspetto anonimo della precedente versione è soltanto un ricordo: ora l’utilitaria coreana ha un’aria quasi importante; le linee ben scolpite le danno grinta e la fanno sembrare più lunga dei suoi 405 cm. In vendita da metà settembre, la nuova Kia Rio ha prezzi non elevati (da 11.790 euro a 15.950) a fronte di una dotazione di serie completa, che include la garanzia di sette anni o 150.000 chilometri. Già la versione base LX ha tutto il necessario: sei airbag, “clima” manuale, Esp, radio con comandi al volante, retrovisori elettrici, prese Aux e Usb. L’intermedia EX (quella del test) aggiunge il bracciolo con portaoggetti fra i sedili anteriori, oltre ai retrovisori e alle maniglie delle porte in tinta con la carrozzeria. La più lussuosa EX Plus ha anche i cerchi in lega di 16”, i fendinebbia e i vetri posteriori scuri. Per quanto riguarda i motori, l’unico a benzina è il 1.2 da 85 CV; mentre a gasolio sono due: il 1.1 da 75 CV e il 1.4 con 90 CV (montato sull’auto in prova). Nel gennaio 2012 arriverà la Kia Rio a tre porte e, successivamente, potrebbe aggiungersi un 1.4 a benzina con un centinaio di cavalli, abbinato al cambio automatico.

Un bel colpo d’occhio, ma…

Rispetto alla vecchia Kia Rio, l’interno è migliorato parecchio, soprattutto per la plancia ben assemblata che, fra tinta bicolore (crema o marrone abbinati al nero, ma si può averla anche tutta nera) e aspetto ricercato, fa un figurone. Inoltre, come le auto più alla moda (per esempio, l’Alfa Romeo Giulietta e le Mini) ha i tasti a bilanciere nella consolle per il “clima” e il lunotto termico. Peccato che i materiali ruvidi al tatto e dall’aspetto economico lascino un po’ a desiderare (comunque, la più ricca EX Plus ha la fascia centrale della plancia morbida). Altro aspetto poco convincente, l’accessibilità ai posti dietro: il tetto arcuato costringe ad abbassare parecchio la testa. A bordo della Kia Rio non si rimane delusi dallo spazio (quattro adulti di media corporatura viaggiano bene) e le sedute, seppur infossate, non sono scomode. Da segnalare la buona disponibilità di portaoggetti, fra cui quello alla base della consolle: è ampio e ospita le prese Aux e Usb per collegare alla radio un lettore di file musicali. Ok la capacità del baule (288 litri, 923 con il divano giù); peccato che abbia la soglia di accesso non comodissima (è alta dal suolo 75 cm) e che il gradino di 16 cm fra la battuta del portellone e il fondo del vano non faciliti le operazioni di carico.

Il turbo sonnecchia

Nella guida, la Kia Rio 1.4 CRDI EX è un continuo alternarsi di luci e ombre. Bastano pochi metri per apprezzare il cambio morbido e veloce nell’inserire le sei marce, ma già alla prima curva si scopre quanto sia vago lo sterzo nel trasmettere al guidatore cosa stiano facendo le ruote; e i montanti del tetto molto avanzati tolgono una bella fetta della visuale di tre quarti anteriore. Per riprendere rapidamente velocità bisogna stare sopra i 2000 giri: sotto, la turbina non garantisce una spinta sufficiente. Se la strada si fa tortuosa e si prova a guidare in modo brillante, la Kia Rio mette in mostra una buona agilità, favorita dalla taratura non troppo morbida degli ammortizzatori, e un comportamento “sano”, che trasmette sicurezza. In autostrada si apprezza l’insonorizzazione dell’abitacolo, che tiene a bada la rumorosità del motore e quella dovuta al rotolamento dei pneumatici. Parlando “di numeri”, la media di 24,4 km/l che dichiara la casa ci è sembrata ben difficile da ottenere su strada; comunque, l’impressione è che i consumi siano contenuti. Verosimile, invece, il tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h (14,1 secondi) ma, come la velocità massima di 172 km/h, sono tutti dati che verificheremo con una prova su alVolante.

Secondo noi

PREGI
> Cambio. Un “sei marce” molto ben manovrabile: gli inserimenti sono morbidi e rapidi.
> Prezzo. Risulta più basso di quello della maggior parte delle rivali e include la garanzia di sette anni o 150.000 chilometri.
> Silenziosità. L’abitacolo è isolato con cura, sia dai rumori del motore sia da quelli esterni.

DIFETTI
> Finiture. Le plastiche della plancia e dei pannelli porta hanno un aspetto economico.
> Soglia di carico. Scomoda: oltre che alta da terra, ha un salto fra la battuta del portellone e il fondo del baule.
> Sterzo. Non è molto preciso e trasmette poco il “lavoro” che fanno le ruote.

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1396
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 66 (90)/4000
Coppia max Nm/giri 216/1750
Emissione di CO2 grammi/km 109
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 405/172/146
Passo cm 257
Peso in ordine di marcia kg 1.164
Capacità bagagliaio litri 288/923.
Pneumatici (di serie) 185/65 R 15
La nuova Kia Rio è disponibile con un motore benzina, un 1.2 da 85 CV, e due turbodiesel: sono un 1.1 da 70 CV e un 1.4 da 90 CV. Tutti i motori, ad eccezzione del 1.2 benzina sono abbinati al cambio manuale a sei marce.
Versione Prezzo Alim cm3 CV/kW km/h 0-100 km/l CO2 kg
1.2 LX 11.790 B 1248 85/63 172 13,1 20 114 n.d.
1.2 EX 12.350 B 1248 85/63 172 13,1 19,6 119 n.d.
1.2 EX PLUS 13.850 B 1248 85/63 172 13,1 19,6 119 n.d.
1.1 CRDi WGT LX 13.390 D 1120 75/55 158 16,1 27,7 94 n.d.
1.1 CRDi WGT EX 13.950 D 1120 75/55 158 16,1 26,3 99 n.d.
1.1 CRDi WGT EX PLUS 15.450 D 1120 75/55 158 16,1 26,3 99 n.d.
1.4 CRDi WGT EX 14.450 D 1396 90/62 172 14,1 24,4 109 n.d.
1.4 CRDi WGT EX PLUS 15.950 D 1396 90/62 172 14,1 23,3 113 n.d.
Aggiungi un commento
Ritratto di Sprint105
30 agosto 2011 - 12:59
niente male il design
Ritratto di Gabryxxx
30 agosto 2011 - 13:09
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di Marco0987
30 agosto 2011 - 14:29
Si, il posteriore è molto simile a una seat di scorsa generazione ma nel complesso mi piace molto Spero di vedere una versione a tre porte sportiva con un bel motore!!!
Ritratto di tonino
31 agosto 2011 - 09:29
1
Il dietro mi sa' tanto di Megane berlina e frontale Opel Astra!Credo ...Pero' e carina.
Ritratto di carlo1967
30 agosto 2011 - 13:29
Come design non c'e' confronto. Come prezzo anche. Come garanzia soprattutto sette anni contro i due. Aveva ragione il gran capo di VW qundo lo scorso diceva di temere i Coreani. Questi le macchine le sanno proprio fare! Fiat In campana. Saluti.
Ritratto di mattias93
30 agosto 2011 - 17:04
Tra punto e questa sceglierei di sicuro questa... Insomma, la kia vuole fare concorrenza alla vw, e se da 7 anni di garanzia c'è un motivo! (beh, uno dei motivi è che hanno speso piu di un miliardo di dollari per una nuova fabrica dove fanno tutte le loro macchine... è bellissima)
Ritratto di wiliams
30 agosto 2011 - 21:14
Trà la PUNTO 2012 e questa KIA RIO cè una bella differenza,a favore della FIAT PUNTO ovviamente.Basta leggere le valutazioni del primo contatto di AL VOLANTE per capire che questa KIA RIO non è ancora a livello degli migliori,le finiture sono molto economiche,plastiche della plancia e pannelli porta sono rigide al tatto,il motore è turbo ma sembra un aspirato tanto che è fiacco,lo sterzo poi è incosistente.Esteticamente è un bel passo avanti rispetto alla versione precedente,ma non è per nulla originale,specie il posteriore.Aggiungo io che molto probabilmente da usata avrà una svalutazione maggiore rispetto ad altre vetture sue concorrenti.E del resto non si può avere tutto nella vita,se rispetto alle sue rivali questa KIA RIO costa meno un motivo ci sarà,nessuno regala per niente.
Ritratto di nello13
30 agosto 2011 - 21:23
7
Scusa se rispondo a un commento che era per qualcun'altro comunque la Rio non credo non sia all'altezza della concorrenza,solo concordo sulla pesante svalutazione che subirà in quanto Kia non ha mai sfondato nel segmento utilitarie... Per quanto riguarda la Punto,anche noi ne abbiamo una,Grande Punto del 2006 e sostanzialmente è sempre lei anche se hanno migliorato gli interni (e peggiorato l'estetica)appare sempre come la solita minestra riscaldata! Ormai sono passati 6 anni dal debutto,non sarebbe ora di farne una completamente nuova???
Ritratto di wiliams
30 agosto 2011 - 22:20
Concordo con te sul fatto che ormai la PUNTO inzia a sentire il peso degli anni,anche se i questi ultimi anni è stata aggiornata specie negli interni,comunque rimane ancora un auto molto valida.So che in FIAT sono già al lavoro per la sua sostituta,ma bisogna aspettare ancora un anno e mezzo.Ritornando alla KIA RIO ribadisco il mio commento,questa nuova RIO anche se molto migliorata rispetto alla precedente non la considero a livello delle "solite note".
Ritratto di nello13
31 agosto 2011 - 20:01
7
ma il punto è che così facendo perdono clienti,io ad esempio volessi cambiare la mia Grande Punto di quasi 6 anni e con 102.000 km,volessi puntare di nuovo in Fiat e in un segmento B,non lo farei perchè mi trovo di fronte alla stessa identica automobile anche se è un pò migliorata negli interni,lo farei solo per un'inedita Punto! Se rimane così sono costretto a rivolgermi alla concorrenza..
Pagine