PRIMO CONTATTO

Lexus ES: più comoda che scattante

Il restyling della grande berlina full hybrid Lexus ES coinvolge più che altro i sistemi di infotainment e di sicurezza. Rivisto l’assetto che contribuisce alla guida gradevole anche se, considerati i 218 CV, l’auto non è un fulmine.
Pubblicato 08 novembre 2021
  • Prezzo (al momento del test)

    € 70.000
  • Consumo medio (dichiarato)

    19,2 km/l
  • Emissioni di CO2 (dichiarate)

    119 grammi/km
  • Euro

    6d
Lexus ES
Lexus ES Hybrid 300h Luxury
Tante migliorie

In vendita da inizio 2022 l’edizione aggiornata dalla grande berlina Lexus ES (lunga 498 cm) è ancora una volta proposta unicamente nella versione full hybrid: il 2.5 a benzina (178 CV) funzionante a ciclo Atkinson è supportato da un motore elettrico (120 CV), alimentato da una batteria al nichel-metallo idruro, posta sotto il sedile posteriore. Entrambi contribuiscono a muovere le ruote anteriori e la loro potenza combinata è di 218 CV. Rispetto a quello del precedente modello il sistema ibrido è affinato per contenere ulteriormente i consumi. Secondo la casa, a ciò contribuisce un maggiore utilizzo del motore elettrico. Ad esempio, nella marcia in città la Lexus ha calcolato che si può percorrere fra il 38% e il 44% del tragitto consumando soltanto corrente. Altre modifiche tecniche riguardano l’aumentata rigidità torsionale della sospensione posteriore e la taratura dei freni con un pedale meglio modulabile. Per il più dinamico allestimento F-Sport (gli altri sono il ricco Luxury del test e il “base” Executive) le sospensioni attive dispongono di attuatori più reattivi che migliorano lo smorzamento, aumentando il comfort.

Ancora più sicura

Altri interventi riguardano i sistemi di aiuto alla guida della Lexus ES. Ad esempio, la frenata automatica d’emergenza può rilevare più efficacemente i ciclisti e i pedoni (anche in condizioni di scarsa luminosità). Il mantenimento in corsia agisce in maniera più fluida nel correggere la traiettoria mentre il cruise control adattativo diminuisce la velocità nelle curve per maggiori comfort e sicurezza. Per quanto riguarda la visibilità, i nuovi abbaglianti automatici promettono di illuminare più efficacemente pedoni e segnali stradali, senza accecare i guidatori delle auto che sopraggiungono in senso opposto. Inoltre, le telecamere che rimpiazzano i retrovisori esterni hanno ampliato la visuale di notte e con la pioggia.

La riconosci da pochi dettagli

Esternamente Lexus ES mantiene le linee filanti e la coda sfuggente che le danno un aspetto sportivo. Rivista la maxi mascherina frontale, sempre a forma di clessidra, ma con un minor numero di listelli verticali. Modificato, poi, il design interno dei fari full led. Nuovi i cerchi di 17 e 18”, mentre i 19” sono dedicati a F-Sport. 

Un nuovo impianto multimediale

L’abitacolo della Lexus ES resta quello di sempre e conferma le sue qualità in fatto di finiture e precisione negli assemblaggi. Balza all’occhio il display di 12,3” del sistema multimediale: ora è tattile, ha un funzionamento più intuitivo ed è inclinato di 5° verso il guidatore. La connettività Apple CarPlay e Android Auto, poi, è via Bluetooth: si può fare a meno del filo. L’interno si conferma accogliente e spazioso anche per i due passeggeri seduti ai lati del divano. Chi sta nel mezzo ha nei piedi l’intralcio del tunnel (che non contiene alcuna trasmissione) nel pavimento. Apprezzabile la capacità di carico (454 litri) e la soglia del baule a 69 cm da terra non è scomoda.

Come va

La Lexus ES presenta modifiche allo sterzo, che fornisce maggior precisione di guida e, come detto, alle sospensioni posteriori. Il comando dei freni è meglio modulabile ma, come spesso per le ibride, presenta comunque lievi punti di risposta non lineare, specie in fase d’arresto o a bassa velocità. Tre le modalità di guida: Eco, Normal e Sport, con le prime si apprezza la souplesse di marcia; l’ultima non è la missione elettiva per Lexus ES nell’allestimento Luxury (per questo c’è l’F-Sport con un set-up orientato alla guida brillante), che non è particolarmente reattiva. Resta l’“effetto scooter” generato dalla trasmissione automatica delle Lexus ibride: in determinate condizioni, come in accelerazione o nella marcia in salita, fa schizzare in alto il regime di rotazione del 2.5 a benzina (che diventa rumoroso), senza che a ciò corrisponda un significativo incremento delle prestazioni.

Anzi, considerando i 218 CV di potenza combinata, lo sprint della Lexus ES non è granché. Il sistema ibrido si fa più apprezzare nelle marcia in souplesse, dove offre una buona fluidità di funzionamento che, unita al valido isolamento dell’abitacolo dai rumori e dalla sconnessioni della strada, rende confortevole la permanenza a bordo di questa berlina. Un ultimo appunto riguarda i retrovisori. Quello interno di tipo digitale offre talvolta una visione poco limpida, ma è disattivabile per passare alla vista tradizionale. I due monitor agli angoli della plancia, che riproducono le immagini delle telecamere esterne ripiegabili (sostituiscono i retrovisori), hanno un aspetto posticcio, mal integrato con col resto dell’abitacolo. Inoltre, angolazione e definizione delle immagini non sono ottimali.

Secondo noi

Pregi
> Aiuti alla guida. Sono stati perfezionati.
> Comfort. L’auto si muove fluida; l’isolamento acustico dai rumori e l’assorbimento delle buche sono efficaci.
> Finiture. I materiali sono di qualità e gli assemblaggi precisi.

Difetti
> “Effetto scooter”. Premendo a fondo il gas il motore sale di giri ma l’accelerazione ritarda. 
> Retrovisori digitali. I monitor non sono ben integrati né funzionali per la definizione delle immagini (al pari dello specchietti digitale interno). 
> Scatto. I cavalli non mancano, ma ci sono sembrati un po’ assonnati.

SCHEDA TECNICA

 

Motore a benzina  
Cilindrata cm3 2487
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 131 (178)/5700
Coppia max Nm/giri 221/3600-5200
Motore elettrico  
Potenza massima kW (CV)/giri 88 (120)/n.d.
Coppia max Nm/giri 202/n.d.
   
Potenza max complessiva kW (CV)/giri 160 (218)/n.d
   
Emissione di CO2 grammi/km 119
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio CVT (automatico) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima km/h 180 (autolimitata)
Accelerazione 0-100 km/h 8,9 s
Consumo medio km/l 19,2
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 498/187/145
Passo cm 287
Peso in ordine di marcia kg 1680
Capacità bagagliaio litri 454
Pneumatici (di serie) 235/45 R 18
Lexus ES
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
57
19
16
15
16
VOTO MEDIO
3,7
3.699185
123


Aggiungi un commento
Ritratto di Flynn
8 novembre 2021 - 18:24
E niente , se il cambio fosse migliore non sarebbe una vera Toyota/Lexus.
Ritratto di Ferrari4ever
8 novembre 2021 - 18:26
Se fosse un cambio, ma visto che non lo è.
Ritratto di Flynn
8 novembre 2021 - 18:29
Ok correggo. Se avesse un buon cambio non sarebbe una vera Toyota/Lexus
Ritratto di - ELAN -
8 novembre 2021 - 18:44
1
https://www.alvolante.it/listino_auto/lexus-lc/500_v8_sport%2B-automatica-caratteristiche
Ritratto di Flynn
8 novembre 2021 - 20:08
Perfetto, ora abbiamo anche l’eccezione che conferma la regola.
Ritratto di - ELAN -
8 novembre 2021 - 20:43
1
La tua regola?
Ritratto di Flynn
8 novembre 2021 - 21:13
La regola del CVT non sbaglia maaai... se compri un Toyota non ti divertirai per nienteee ,.. non vorrai... rovinarti con un DSG ...
Ritratto di Mark R
9 novembre 2021 - 14:50
Non ti smentisci mai...
Ritratto di Flynn
9 novembre 2021 - 16:41
Nemmeno tu
Ritratto di - ELAN -
8 novembre 2021 - 20:44
1
Per violazione della policy del sito.
Pagine