PRIMO CONTATTO

Mazda 6 Wagon: ora il comfort è "integrale"

La linea grintosa e moderna della Mazda 6 Wagon è stata modificata solo nei dettagli, mentre gli interni sono più curati. Il 2.2 è abbinabile al cambio automatico e, per la prima volta, anche alla trazione 4x4.

27 febbraio 2015
  • Prezzo (al momento del test)

    € 40.300
  • Consumo medio

    18,5 km/l
  • Emissioni di CO2

    143 grammi/km
  • Euro

    6
Mazda 6 Wagon
Mazda 6 Wagon 2.2 DS 175 CV Exceed Automatica AWD
Frontale rinnovato
 
La mascherina, ridisegnata con sei listelli orizzontali grigi, e le cornici cromate dei fendinebbia (“convertiti” alla tecnología led) non hanno stravolto la linea, moderna e personale, della Mazda 6 Wagon, ma ne sottolineano l’eleganza. Le nuove ruote in lega da 19” sono offerte in una inedita finitura scura. 
 
Interni più “importanti”
 
L’atmosfera che si respira a bordo della Mazda 6 Wagon, ora, è da auto più “importante”: le plastiche sono più morbide e di migliore qualità. Rimane però il punto debole della vecchia versione: il tunnel di trasmissione ingombrante, che penalizza il comfort di chi siede al centro del divano. Il freno di stazionamento elettrico a pulsante, collocato dietro la leva del cambio, ha tolto di mezzo la vecchia leva: al suo posto, nella consolle centrale ora ci sono un portabicchieri e un vano portaoggetti, utile anche per riporvi il cellulare. Lo schermo di 7” è ora sistemato in alto, al centro della plancia, per una visuale più agevole e sicura da parte del conducente. È la centrale di controllo del sistema multimediale MZD Connect, che, oltre ad avere la funzione di monitor per la telecamera posteriore (utile, dietro si vede poco), consente di ascoltare i post di Facebook, rispondendo con dei “mi piace” e postando messaggi audio, e può contare su applicazioni sviluppate dalla Mazda per monitorare i consumi e la manutenzione del veicolo. Il navigatore, di serie nella Exceed che abbiamo guidato, fornisce indicazioni (oltre che nello schermo centrale) anche tramite l’Active Driving Display, che proietta le indicazioni sul parabrezza (è la prima volta che la casa giapponese fornisce questo dispositivo). 
 
Ha abbassato la voce
 
L’abitacolo della Mazda 6 Wagon è più silenzioso: sono stati aggiunti materiali fonoassorbenti nelle portiere e sigillante tra la scocca e la carenatura inferiore. Completano l’operazione “silenzio” nuovi tappeti e guarnizioni di tenuta più efficienti nelle porte. In questo abitacolo più silenzioso, si può apprezzare meglio il nuovo impianto della Bose con 11 altoparlanti, che compensa automaticamente gli effetti dei rumori indotti dalle superfici stradali al variare della velocità.
 
Divertente e non sprecona
 
Il motore 2.2 a gasolio da 175 CV della Mazda 6 Wagon, con doppio turbocompressore (la turbina più piccola è attiva ai bassi regimi, quella più grande quando si richiede più spinta) non è stato oggetto di cambiamenti. È abbinato al cambio automatico a sei marce (fluido e rapido nella selezione dei rapporti) e alla trazione integrale (si tratta della prima versione 4x4 della Mazda 6), con il sistema di rilevamento dello slittamento delle ruote anteriori. Le prestazioni sono brillanti: la spinta è molto buona già dai 1500 giri, e non c’è motivo di dubitare dei 9,1 secondi nello “0–100” e dei 209 km/h di velocità massima dichiarati dal costruttore. I consumi omologati sono bassi per la categoria (18,5 km/l in media), grazie anche a due dispositivi: lo Start&Stop e l’Intelligent Energy Loop, il sistema di recupero dell’energia dissipata in frenata, che può produrre gran parte dell’elettricità necessaria al veicolo, eliminando sprechi di carburante per azionare l’alternatore. La vettura mantiene le buone doti di maneggevolezza nonostante le sospensioni siano state riviste per migliorare il comfort: hanno una maggiore forza di smorzamento e una risposta più rapida anche alle piccole sollecitazioni dalla strada.  
 
Ci tiene alla sicurezza
 
La dotazione di sicurezza della serie precedente, già ricca (offriva di serie il radar che mantiene constante la distanza dal veicolo che precede), qui viene integrata con l’utile  dispositivo per contrastare i colpi di sonno del guidatore: si tratta del Lane-Keep Assist System, che monitora la posizione del veicolo in base alla segnaletica stradale orizzontale e avvisa il conducente dei cambi involontari di corsia, attraverso una vibrazione del volante, provvedendo pure a riportare in sicurezza la vettura in centro alla propria corsia.
 
Secondo noi
 
PREGI
> Guida. L’auto è sempre agile, e ancora più piacevole da guidare.
> Linea. Elegante e con una certa grinta, è stata ottimizzata e non stravolta.
> Sicurezza. Molto curata: c’è anche il dispositivo che previene i colpi di sonno.
 
DIFETTI
> Abitabilità. Chi siede dietro, al centro del divano, è infastidito dal tunnel di trasmissione, molto ingombrante.
> Gamma. In Italia, la versione 4x4 si può avere solo con il cambio automatico: non tutti gradiscono questo abbinamento.
> Visibilità posteriore. Dal lunotto si vede poco: fortunatamente, ci sono i sensori e la telecamera.
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 2191
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 129 (175)/4500 giri
Coppia max Nm/giri 420/2000
Emissione di CO2 grammi/km 143
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (autom.) + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 215
Accelerazione 0-100 km/h (s) 8,6
Consumo medio (km/l) 18,5
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 481/184/148
Passo cm 275
Peso in ordine di marcia kg 1430
Capacità bagagliaio litri 522/1664
Pneumatici (di serie) 225/45 R19

 

Mazda 6 Wagon 2.2 DS 175 CV Exceed Automatica AWD
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
24
15
2
1
0
VOTO MEDIO
4,5
4.47619
42
Aggiungi un commento
Ritratto di PopArt
27 febbraio 2015 - 12:23
Poco da criticare, è un'auto stupenda! Non mi fanno impazzire solo gli interni
Ritratto di GianJonasAlexanderSverige
2 marzo 2015 - 12:31
6
A me piace anche la linearità della plancia... L'unica cosa è quello schermo, un po' troppo BMW come forma... Comunque è veramente bella
Ritratto di PopArt
2 marzo 2015 - 13:37
Diciamo che è più un mio gusto personale. Preferisco degli interni più "sfarzosi" in questo segmento. Questi saranno sicuramente di ottima qualità ma, dal mio punto di vista, un po' anonimi (che non significa semplici)
Ritratto di poyel38
2 marzo 2015 - 20:00
anche a me gli interni non piacciono e poi diciamolo chiaramente un 2.2 con doppio turbocompressore con solo 175cv nel 2015 fa ridere! E non venitemi a dire che nonostante i pochi cavalli è un motore molto elastico veloce ecc ecc .La verità è che questo è un motore datato che non è possibile portare a potenze più elevate perché si metterebbe a rischio l'affidabilità!! Oggi ci sono turbodiesel 2.0 con doppio turbo con potenze che arrivano a 240cv con oltre 500Nm di coppia!!
Ritratto di PopArt
2 marzo 2015 - 20:08
Sono d'accordo. Cilindrata inutilmente esagerata per "pochi" cavalli.
Ritratto di Pablo
3 marzo 2015 - 07:47
Questi turbo diesel moderni che arrivano a tali potenze sono affidabili? Prova a farci 100.000 km e poi vedrai come ne escono. Bmw è una di quelle case che spesso e volentieri cambia completamente i motori ai clienti proprio a causa di un eccessiva tecnologia che esaspera e logora i componenti. Il problema di questo motore Mazda non sta nei cv ma è certamente vecchiotto e la cilindrata over 2.0 è un problema non da poco su molti mercati da un punto di vista fiscale.
Ritratto di poyel38
3 marzo 2015 - 16:49
Ci provo eccome a fare 100.000km!Infatti con la mia passat 2.0TDI da 170cv dsg sono arrivato alla soglia dei 300.000km! problemi al dsg? Nessuno nonostante molti si lamentino! Problemi al motore? nessuno! Gira come un orologio va come un missile e consuma la stessa quantità di olio come da nuovo!Mi hanno sostituito in garanzia gli iniettori perché difettosi e nulla di altro! Quindi vedi tu! Sarò stato fortunato? può darsi! Uso bene l'auto? può darsi!
Ritratto di Pablo
5 marzo 2015 - 12:26
Ma che esempio mi fai? Qui si parla di auto moderne quelle che, come dicevi superano abbondantemente i 200 cv e con coppie sempre più esagerate. Guarda che anche la mia Alfa ha 170 cv e fino adesso nessun problema ma considero quest'auto appartenete alla generazione 2010/2012. Comunque come vedi anche la tua auto ha avuto un problemino, ritieniti fortunato. Quel che è certo ora che con 300.000 km all'attivo non vale più nulla o quantomeno il motore è da sostituire....ma scommetto che non sei d'accordo...vero?
Ritratto di poyel38
6 marzo 2015 - 18:21
Inizia ad arrivare a 300.000km con la tua Alfa poi ne riparliamo! Anche per quanto riguarda la valutazione!
Ritratto di andrearocca
3 marzo 2015 - 13:46
Motore datato cosa che è uno dei diesel più evoluti con rapporto di compressione da motore a benzina che supera i 5000 giri in allungo... poi con la doppia turbina ha un arco di utilizzo molto ampio che è quello che conta...Tanto di cappello alla mazda che sono gli unici che se ne fottono del down sizing che è solo un ripiego inutile... e riescono a mantenere consumi ed emissioni basse garantendo buone prestazioni... Sono gli unici a non utilizzare filtro De NOX per avere euro 6...
Pagine