PRIMO CONTATTO

Mitsubishi Outlander: poca apparenza e molta “sostanza”

Sotto una carrozzeria che non brilla per personalità, la Mitsubishi Outlander nasconde molte qualità: è spaziosa, ben dotata e, su strada, si fa apprezzare per l’agilità e il brio del 2.0 a benzina da 150 cavalli.

26 ottobre 2012
  • Prezzo (al momento del test)

    € 27.750
  • Consumo medio

    14,7 km/l
  • Emissioni di CO2

    157 grammi/km
  • Euro

    5
Mitsubishi Outlander
Mitsubishi Outlander 2.0 Intense 2WD
A due o a quattro ruote motrici

Le forme muscolose e il frontale aggressivo del precedente modello, nella nuova Mitsubishi Outlander hanno lasciato il posto a un aspetto più sobrio, senz’altro gradevole, ma poco personale per un genere di vetture che, essendo di moda, è destinato anche a chi non desidera passare inosservato. Quello che non cambia è la lunghezza, sempre di 466 cm. Già in vendita, questa grande crossover è proposta sia a trazione solo anteriore sia integrale; il cliente può scegliere fra due motori da 150 cavalli: uno a benzina, l’altro a gasolio. Il primo è abbinabile al cambio automatico a sei marce, del tipo a variazione continua di rapporto per il propulsore a benzina, mentre per quello a gasolio c’è un classico “automatico” con convertitore di coppia (entrambi costano 1.750 euro). A dicembre 2012 si aggiungerà la versione a Gpl; quella ibrida arriverà la prossima estate.

È ricca ma attenti al pacchetto

Due anche gli allestimenti della Mitsubishi Outlander: Intense e Instyle. Il primo include nel prezzo una generosa dotazione, con sette airbag, barre sul tetto, cerchi in lega di 16”, climatizzatore bizona, cruise control, fendinebbia; e ancora, radio con Bluetooth e presa Usb, sensori di distanza posteriori, vetri scuri. Il secondo, riservato al diesel, aggiunge sette posti (quelli nell’ultima fila non sono ampi), cerchi in lega di 18”, fari xeno e telecamera di retromarcia. La scelta di comprendere tutti gli accessori in un unico pacchetto (per di più in opzione solo per la Instyle) costringe a spendere ben 4.950 euro se si desidera, per esempio, soltanto il navigatore e non anche i sedili in pelle (a regolazione elettrica e riscaldabili) o altri dispositivi quali il tetto apribile, l’apertura automatica del portellone o i tre sistemi di aiuto nella guida (quello che avvisa il guidatore se esce dalla propria corsia senza attivare le frecce, quello che frena da solo l’auto sotto i 30 km/h e il cruise control attivo). I prezzi della nuova Mitsubishi Outlander sono compresi fra i 27.750 euro della 2.0 Intense 2WD (la vettura di questo nostro test) e i 33.750 della 2.0 DI-D Instyle 4WD a gasolio.

Spazio a volontà

La Mitsubishi Outlander a cinque posti è davvero spaziosa: dietro c’è tutto l’agio per allungare le gambe e il divano ospita comodamente tre adulti. Più attento agli aspetti pratici che a quelli estetici, l’abitacolo è nel complesso rifinito con una certa cura (specie la parte superiore della plancia rivestita di materiale morbido), mentre gli elementi argentati tipo fibra di carbonio non ci sembrano in sintonia con lo spirito “turistico” dell’auto. Nulla da ridire sulla disposizione dei comandi (pratici e intuitivi), sulla strumentazione (il cruscotto è di facile lettura) e sulla disponibilità di portaoggetti. Il baule ha una soglia di accesso non eccessivamente alta per questo genere di automobili (74 cm) ed è dotato di doppio fondo; la sua capienza risulta soddisfacente (477 litri con il divano in uso).

Tutt'altro che goffa

Anche se stiamo parlando di un’auto piuttosto grande, la Mitsubishi Outlander 2.0 Intense 2WD sfodera una maneggevolezza di tutto rispetto, in gran parte dovuta alla taratura piuttosto rigida degli ammortizzatori che, tuttavia, non pregiudica il comfort. Buoni riscontri dallo sterzo, preciso e diretto per essere quello di una crossover, e dal cambio: la leva ha una manovrabilità da sportiva, con inserimenti veloci e leggermente duri. Anche se 150 cavalli non sono pochi, il 2.0 a benzina non stupisce per la sua verve; comunque, il brio non gli manca e si fa apprezzare per la regolarità di funzionamento. I 10,6 secondi promessi per coprire lo “0-100”, come il consumo medio di 14,7 km/l ci sono sembrati ottimistici; più verosimili i 190 km/h di velocità massima.

Secondo noi

PREGI
> Abitabilità. Per i passeggeri lo spazio abbonda.
> Guida. Sterzo e cambio rispondono bene e l’agilità è di buon livello.

DIFETTI
> Linea. Manca proprio di personalità.
> Optional. Praticamente tutti gli accessori sono in un solo (costoso) maxi-pacchetto, riservato alla versione più ricca.

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1998
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 110 (150)/6000
Coppia max Nm/giri 195/4100-4200
Emissione di CO2 grammi/km 157
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione Anteriore
Freni anteriori Dischi autoventilanti
Freni posteriori Dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 466/180/168
Passo cm 267
Peso in ordine di marcia kg 1380
Capacità bagagliaio litri 477/1022
Pneumatici (di serie) 215/70 R16
VIDEO
Mitsubishi Outlander
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
29
36
48
25
18
VOTO MEDIO
3,2
3.21154
156
Aggiungi un commento
Ritratto di Sprint105
26 ottobre 2012 - 19:29
non fanno disegnare le macchine a qualche bravo designer, magari di casa nostra?
Ritratto di opinionista
29 ottobre 2012 - 16:01
2
Hai ragione, una proposta del genere rasenta il vergognoso...
Ritratto di luca_bolo
30 ottobre 2012 - 22:49
Quali designer di casa nostra? Quelli di qualche hanno fa che hanno inventato la Duna o quelli di oggi che hanno "disegnato" la Freemont? I Giapponesi forse non brillano in gusto e fantasia, ma fanno ancora macchine tra le piu' solide e concrete del mercato.
Ritratto di samunissan
29 novembre 2012 - 16:36
io la trovo particolare sia nel retro che nel muso ricorda un po'la mazda cx-7 all'interno è una semplice auto dallo stile classico in quanto a motori sono brillanti e i consumi non sono esagerati a me piace davvero la outlander sinceramente la comprerei è un ottima alternativa alle suv come la nissan x-trail e la landrover freelender 2
Ritratto di super_mario
26 ottobre 2012 - 19:33
ma quel design esterno non lo posso digerire...
Ritratto di Enrico Q5
26 ottobre 2012 - 19:47
1
Brutta in tutto, interni e sopratutto esterni, ma magari da gudare è bella, come dice alVolante
Ritratto di fabri99
26 ottobre 2012 - 20:44
4
Non mi trovo concorde con tutti gli altri commenti: io la trovo davvero carina, esteticamente, molto giapponese e particolare(quando venne presentata non piaque nemmeno a me), davvero accattivante in arancione... Ho una domanda però per Honda, Mitsubishi e probabilmente anche Toyota: perchè le vostre SUV(CR-V, Outlander e probabilmente pure RAV4) hanno un cùlon enorme?! Avete notato? A me non da troppo fastidio, non è malaccio, ma di sicuro rovina le linee!! La fiancata non mi fa impazzire, ma la digerisco comunque... Non capisco inoltre come possa Mitsubishi cadere il piccoli dettagli del genere: Ok, è un SUV pure a 2WD, ma il fendinebbia, seppur belli, così bassi, sono proprio una presa in giro! Anche la forma del frontale, con la cornice dei fari e della mascherina che scende per tutto il frontale, un po' sporgente, mi spaventa in fuoristrada... Ma il problema sono proprio quei fendinebbia: la protezione in plastica non mi rassicura... Ve beh, comunque carina e pratica dentro, buona la dotazione, la guida e pure il prezzo... Complimenti Mitsu e saluti ;)
Ritratto di clips12
26 ottobre 2012 - 20:56
Gli interni li trovo molto belli, esteriormente senza infamia e senza lode, e sicuramente molto affidabile nei motori.
Ritratto di Limousine
26 ottobre 2012 - 20:56
Esteticamente non è proprio uno "splendore" ma, nel complesso, è passabile. Il muso ricorda - vagamente - il nuovo corso stilistico introdotto da Land Rover per le sue recenti Range. Dentro, invece, la musica cambia in meglio, presentando un abitacolo ampio e - parrebbe - molto ben curato. Niente male le numerose chicche tecnologiche per migliorare comfort e sicurezza di marcia. Lo preferisco di gran lunga a PORCATE IGNOBILI del calibro del Fiat Freemont, volgarissimo ricarrozzamento d'un vecchio bidone a stelle e strisce. Questo, almeno, è un progetto completamente nuovo e frutto delle più recenti tecnologie. Brava Mitsubishi!!!
Ritratto di fabri99
26 ottobre 2012 - 20:59
4
Il Journey è una buona macchina, solo un po' vecchia... E' una vergogna sì che Fiat le metta il suo marchio e la spacci per nuova nel 2012... Ma comunque è una buona auto, ce l'ha un amico, grigia, di due o tre anni... Ciao ;)
Pagine