PRIMO CONTATTO

Nissan Note: ti dà una mano con l’elettronica

La Note, la nuova piccola monovolume della Nissan, è spaziosa, confortevole e ha sofisticati dispositivi che facilitano la guida. Ma il 1.2 sovralimentato da 98 CV è un po’ “seduto”. In vendita da ottobre 2013.

1 luglio 2013

Listino prezzi Nissan Note non disponibile

  • Prezzo (al momento del test)

    € 18.300*
  • Consumo medio

    23,4 km/l
  • Emissioni di CO2

    99 grammi/km
  • Euro

    5
Nissan Note
Nissan Note 1.2 DIG-S Tekna
* prezzo indicativo
 
Tutt’altro che banale
 
Anche se il nome è lo stesso, la Nissan Note cambia da cima a fondo. Le linee semplici e poco personali del precedente modello, nella nuova Nissan Note hanno lasciato il posto a una carrozzeria più ricercata che, grazie al frontale maggiormente prominente e al gioco delle nervature nelle fiancate, ha un dinamismo inconsueto per una monovolume. La nuova Nissan Note sarà proposta con tre motori, tutti con il sistema Stop&Start. Quelli a benzina sono i tre cilindri 1.2 in versione aspirata, con 80 CV, e sovralimentata (denominata DIG-S) mediante compressore volumetrico, che di cavalli ne eroga 98 (anche con cambio a variazione continua di rapporto CVT). Invece, il 1.5 turbodiesel ha quattro cilindri e dispone di 90 cavalli. Le due versioni meno potenti saranno in vendita da ottobre; quella sovralimentata del test, arriverà a fine anno.
 
Allestimento base da integrare
 
In attesa di conoscere i prezzi delle Nissan Note con il 1.2 DIG-S, la casa giapponese ha diramato quelli degli altri modelli. La meno cara è la 1.2 Visia: con sei airbag e l’Esp di serie costa 13.200 euro, ai quali bisognerà aggiungerne 1.300 per il pacchetto Comfort (con il climatizzatore e la radio). Questi accessori, insieme alle ruote in lega e ai fendinebbia, sono inclusi nel prezzo della 1.2 Acenta (15.050 euro). Per la Nissan Note 1.5 dCi a gasolio servono almeno 15.150 euro per la Visia e 17.000 per la Acenta; al lancio, la diesel sarà l’unica con l’allestimento Tekna (19.150 euro) che include il pacchetto Family (col divano scorrevole che per l’Acenta costa 550 euro) e l’interessante sistema di aiuto nella guida integrato al navigatore. 
 
Vigila intorno a noi
 
Questo dispositivo della Nissan Note si chiama Nissan Safety Shield (è disponibile anche per la Acenta, a 1.000 euro). Per tenere sott’occhio quel che accade intorno all’auto, sfrutta una retrocamera ad ampio raggio montata vicino alla targa posteriore, mantenuta in efficienza da un sistema automatico che lava l’obiettivo con un getto d’acqua e lo asciuga con un soffio d’aria compressa. Il Nissan Safety Shield ha varie funzioni: nel cambio di corsia avvisa il guidatore quando sta sopraggiungendo un veicolo e quando si supera la linea di mezzeria inavvertitamente, senza aver azionato le frecce; inoltre, interagendo con le telecamere negli specchietti e nel frontale, mostra nello schermo nella consolle (non dei più grandi, 5,8”) l’immagine dell’auto vista dall’alto, insieme a quelle dalla parte anteriore della vettura o, inserendo la “retro”, da quella posteriore. Si tratta di un bell’aiuto nei parcheggi: senza difficoltà abbiamo effettuato la manovra guardando solo lo schermo anziché fuori dai finestrini. 
 
Avanti c’è posto
 
Facilmente accessibile grazie all’ampia apertura delle porte e al tetto alto, l’abitacolo della Nissan Note è ampio e luminoso. Inoltre, col divano che scorre di 16 cm si può scegliere se dare più agio a chi siede dietro (ha a disposizione fino a 50 cm per allungare le gambe) o caricare più valigie. A proposito di baule, la capienza è buona (da 195 a 2012 litri) e il fondo si può posizionare su due altezze. Tornando all’abitacolo, ha un aspetto moderno e qualche ricercatezza. Per esempio, i comandi del climatizzatore nella consolle formano un cerchio. Meno appaganti i materiali plastici: quelli per la plancia, in particolare, hanno un aspetto un po’ economico. Viceversa, la strumentazione (ben leggibile) della Nissan Note è completa e sembra quella di una vettura di classe superiore. Scomodo, invece, il tasto per sbloccare le porte: è nascosto fra i sedili. Questi ultimi hanno un’imbottitura piuttosto dura, ma sono accoglienti e trattengono a dovere il corpo nelle curve.
 
Predilige il comfort
 
Anche se sulla carta il motore sovralimentato e i 98 cavalli dovrebbero garantire buone prestazioni, di fatto la Nissan Note 1.2 DIG-S Tekna è poco brillante, specialmente in ripresa. Lo “0-100” in 11,7 secondi dichiarato dalla casa, ci è sembrato ottimistico; più verosimile la velocità massima di 181 km/h. L’impressione è che la messa a punto privilegi il contenimento dei consumi: stando al computer di bordo, nel test abbiamo realizzato una percorrenza media di oltre 14 km/l. Anche il comfort non delude affatto, anzi. Le sospensioni assorbono efficacemente le irregolarità dell’asfalto, l’insonorizzazione dell’abitacolo fa invidia a quella di vetture più costose mentre lo sterzo è leggero (ma impreciso). Stona un po’ il cambio: quanto a manovrabilità, poteva fare meglio (la corsa della leva è lunga e gli innesti sono poco fluidi). Anche la visibilità sarebbe da migliorare: in curva, i larghi montanti anteriori del tetto danno fastidio e i piccoli finestrini non sono d’aiuto.
 
Secondo noi
 
Pregi
> Abitabilità. Anche se corta, l’auto è pur sempre una monovolume e lo spazio per i passeggeri e i bagagli non manca.
> Comfort. Questa Nissan filtra efficacemente i rumori e le buche.
> Sistemi di assistenza nella guida. Sono un valido aiuto, specie nelle manovre.
 
Difetti
> Cambio. I movimenti della leva sono contrastati e la sua escursione è lunga.
> Prestazioni. Non sono tanto brillanti, specialmente in ripresa.
> Visibilità. Larghi e parecchio inclinati, i montanti anteriori del tetto tolgono visuale.

 

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1198
No cilindri e disposizione 3 in linea sovralimentato con compress. volumetrico
Potenza massima kW (CV)/giri 72 (98)/5600 giri
Coppia max Nm/giri 147/4400
Emissione di CO2 grammi/km 99
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi
Freni posteriori tamburi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 410/169/153
Passo cm 2600
Peso in ordine di marcia kg 1038
Capacità bagagliaio litri 420/858
Pneumatici (di serie) 195/55 R 16 

 

VIDEO
loading.......
Nissan Note
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
34
40
65
31
32
VOTO MEDIO
3,1
3.064355
202
Aggiungi un commento
Ritratto di miscone
1 luglio 2013 - 16:25
1
gli interni delle Nissan mi sembrano sempre indietro di qualche anno ...
Ritratto di MatteFonta92
1 luglio 2013 - 16:47
3
Esteticamente molto più riuscita della Micra, questa nuova Note sembra davvero un'auto valida. Peccato per il cambio (Nissan ha preso lezioni da PSA?) e per i montanti del tetto spessi (li ha anche la mia 307, e so quanto possono essere fastidiosi). Per le prestazioni non esaltanti si potrebbe anche chiudere un occhio: in fondo è una piccola monovolume, non una Formula 1! E 98 CV per un 1.2 mi sembrano già più che sufficienti.
Ritratto di marcoveneto
1 luglio 2013 - 20:31
ma ha ancora i tamburi dietro???io ho i dischi sulla meriva..del 2003..10 anni fa
Ritratto di mboccomino
2 luglio 2013 - 08:46
Ci sono delle incongruenze nella vs prova. Con quasi 15 Kg/m e 1000 Kg di peso sembra una auto diversa da come la descrivete. Non ho simpatia per la linee di quella casa però qualcosa di autorevole me lo sarei aspettato da voi. La curiosità è come fate le prove, era un primo approccio? Un saluto.
Ritratto di NURS
2 luglio 2013 - 23:18
 
Ritratto di mboccomino
3 luglio 2013 - 08:58
Pensavo che non venivano letti i ns commenti. Una piccola provocazione per capire. Resto dell'idea che dare giudizi su una prima impressione sia indicativo solamente. Seguirò la prova e cercherò di capirne di più. Un saluto.
Ritratto di Jinzo
2 luglio 2013 - 09:23
delle auto provate hanno targa straniera chissa why???
Ritratto di carmelo.sc
2 luglio 2013 - 23:51
Questo è un primo contatto, e nei primi contatti mettono sempre le foto ufficiali della casa
Ritratto di francesko
2 luglio 2013 - 14:52
Sarebbe interessante. Dico sarebbe perché non ha sotto al cofano il 1.5 dci 110 cavalli e nemmeno il 4 cilindri 1.2 Tce da 120 cv, abbinati ad un buon manuale a 6 marce e, ovviamente, ai freni a disco all'asse posteriore. Per il resto ha un non so che della penultima classe A Mercedes, ma nel complesso è un'auto intelligente ed equilibrata nella linea, persino elegante in tonalità bianca ed asseto da 16".
Ritratto di FED 88
4 luglio 2013 - 10:16
io possedevo la prima versione con il 1.4 benzina aveva dei consumi buoni e un certo tiro... mi spiace leggere che i difetti del cambio sono rimasti immutati,mentre nelle plastiche interne noto un notevole miglioramento
Pagine