PRIMO CONTATTO

Opel Adam: sempre sfiziosa, più risparmiosa

In questa nuova versione a benzina e Gpl, la piccola tedesca non perde “appeal” e rimane divertente da guidare, ma con meno pensieri per il portafogli. L’impianto a gas, ben integrato, è proposto con 1.000 euro di sovrapprezzo.

19 settembre 2013
  • Prezzo (al momento del test)

    € 15.770
  • Consumo medio

    14,5 km/l
  • Emissioni di CO2

    112 grammi/km
  • Euro

    5
Opel Adam
Opel Adam 1.4 87 CV Jam GPL
Il costo in più “vale” 22.000 km 
 
A sei mesi dal debutto, alla gamma della Opel Adam si aggiunge la versione a doppia alimentazione: si tratta di una delle poche piccole “premium” a essere disponibile anche a Gpl. Come le altre Adam, anche questa ha nello stile e nell’originalità i suoi punti di forza. E, come le “sorelle”, offre possibilità quasi infinite di personalizzazione estetiche: si può perfino scegliere il soffitto con luci a led che simulano un cielo stellato (300 euro). Il sovrapprezzo (1.000 euro) rispetto alla corrispondente versione a benzina è contenuto, e può essere recuperato in fretta: secondo la casa, sulla base dell’attuale costo del Gpl (in media 0,77 euro al litro, quasi la metà della benzina) e dei consumi dichiarati (in media 14,5 km/l, un dato ovviamente superiore ai 18,2 km/l omologati nel funzionamento a benzina), possono bastare 22.000 km.
 
Un impianto ben integrato
 
L’interno della Opel Adam 1.4 Gpl-Tech, ben fatto, è uguale a quello delle altre “sorelle”: l’abitacolo, spazioso nella parte anteriore ma angusto per chi siede dietro, si distingue per le linee moderne e per alcune “chicche”, come la fascia centrale laccata. Le plastiche sono morbide e ben lavorate, il cruscotto è ben leggibile e completo. Questa ricca versione Glam è caratterizzata dalle bordature cromate attorno alle bocchette di aerazione, dal battitacco cromato, dal tetto in cristallo e dal sistema multimediale IntelliLink con schermo di 7”: dialoga con gli smartphone e supporta il controllo vocale interattivo SIRI Eyes Free (solo per iPhone). Difficile accorgersi che si è a bordo della versione Gpl-Tech: a “fare la spia” c’è solo un pulsante (con la scritta “LPG”) collocato alla destra dello schermo nella consolle. Premendolo, si passa dall’alimentazione a benzina a quella a gas (e viceversa). A testimoniare della perfetta integrazione dell’impianto, la presenza di un solo indicatore di carburante: segnala il livello del combustibile che si sta utilizzando in quel momento. Un bel vantaggio per l’estetica (e la funzionalità) rispetto alle “posticce” installazioni aftermarket. Il serbatoio del gas, di 35 litri effettivi, è stato posizionato sotto il pianale, nella zona posteriore, e non riduce la capacità del bagagliaio (che, comunque, non si distingue né per capacità né per sfruttabilità: va da 170 a 663 litri e ha una soglia d’accesso alta 81 centimetri da terra). La presenza della bombola, però, impedisce di poter portare a bordo il ruotino di scorta (optional anche sulle versioni a benzina, di serie c’è il kit “gonfia e ripara”) e di avere il portabici FlexFix che “scompare” sotto il paraurti posteriore.
 
Non ti accorgi quando va a gas
 
Una volta avviato, il motore della Opel Adam 1.4 Gpl-Tech passa automaticamente, dopo alcuni secondi, al funzionamento a gas (la spia LPG si accende): il 1.4 a quattro cilindri da 87 CV, modificato per il nuovo tipo di alimentazione (le valvole e le rispettive sedi sono state rinforzate), non stupisce per la grinta (ma nemmeno la versione a benzina lo fa). Più apprezzabile, invece, la sua sfruttabilità: risponde fluidamente già sotto i 1000 giri e spinge con discreto vigore fino a 6500. In ogni caso, anche passando ripetutamente e rapidamente dall’alimentazione a benzina a quella a Gpl, le differenze sono pressoché impercettibili: la potenza è la stessa anche quando si viaggia a gas; a peggiorare (di poco) sono solo la coppia massima, inferiore di 5 Nm (125 anziché 130), e lo “0–100” (13,2 secondi a Gpl, 12,9 a benzina). Invariata la velocità massima, di 176 km/h. Nella guida, la Adam 1.4 Gpl-Tech è molto simile alle versioni a benzina: facile e sicura, non è per nulla affaticante. Lo sterzo e la frizione leggeri, uniti alla buona visibilità, rendono piacevoli i trasferimenti in città. Ma è nelle strade ricche di curve che la Adam dà il meglio di sé: entra in curva rapida, s’inclina poco verso l’esterno e segue con precisione la traiettoria impostata. Le sospensioni, piuttosto dure, contribuiscono ad aumentare la tenuta di strada, però faticano a filtrare le sconnessioni e, alla lunga, pregiudicano il comfort, anche perché non sono “aiutate” dall’imbottitura dei sedili, parecchio rigida.
 
Secondo noi
 
PREGI 

Agilità. Piccola e con un assetto quasi sportivo, fa divertire. 

> Finiture. I materiali sono di qualità e i montaggi ben fatti.

> Impianto a gas. Davvero ben integrato con la vettura.
 
DIFETTI 

> Bagagliaio. Sebbene non penalizzato dalla presenza della bombola, è davvero piccolo; inoltre, la soglia di carico è alta. 

> Posti dietro. Vanno considerati quasi d’emergenza: c’è poco spazio per le gambe e il soffitto è basso.
> Sospensioni. Sono durette e trasmettono parecchi scossoni. 
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1398
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 64 (87)/6000 giri
Coppia max Nm/giri 125/4000
Emissione di CO2 grammi/km 112
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5+ retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi
Freni posteriori tamburi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 369/172/148
Passo cm 231
Peso in ordine di marcia kg 1163
Capacità bagagliaio litri 170/663
Pneumatici (di serie) 195/55 R16

 

Opel Adam 1.4 87 CV Jam GPL
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
1
7
5
6
7
VOTO MEDIO
2,6
2.576925
26
Aggiungi un commento
Ritratto di TommyTheWho
19 settembre 2013 - 16:17
7
... diciamocelo, quasi 16.000 euro per una citycar seppur a gpl mi sembrano veramente troppi. Capisco che, con la Adam, la Opel voglia entrare nel segmento "premium" delle citycar ma credo sia velleitario: non penso ne abbia l'immagine e le possibilità per quanto buona possa essere questa vettura. Tantopiù che, pur "vecchio" che sia il modello, a questo punto, è meglio orientarsi sull'affidabilissima e collaudata Corsa, che comprensiva di gpl anch'essa offre più versatilità a minor prezzo.
Ritratto di mstm
21 settembre 2013 - 14:56
16000 euro circa sono tanti, come linea a me non piace proprio!
Ritratto di Tao_37
29 ottobre 2013 - 01:55
non sarà propio economica, ma a parità di allestimento costa meno d iuna 500 ed è sicuramente piú rifinita. inoltre, dopo averla provata, sono rimasto molto convinto delle sue qualità dinamiche.
Ritratto di bravehearth
19 settembre 2013 - 16:32
Per non parlare degli interni viola....
Ritratto di PariTheBest93
19 settembre 2013 - 17:01
3
1000€ è un sovrapprezzo contenuto che si recupera in fretta, ma la l'auto è costosa, specie nell allestimento top di gamma della prova. Detto questo la vettura è carina e sfiziosa, ma se è davvero cosi rigida perchè la opel non propone le sospensioni elettroniche, visto che la vettura vuol essere una premium? Nel frontale poi, spicca sopra il "baffo" cromato un diverso disegno della presa dell'aria (listelli orizzontali) rispetto a quello si sotto (a nido d'ape) che rende poco armonico il complesso, peccato.
Ritratto di MatteFonta92
19 settembre 2013 - 17:28
3
Non c'è da stupirsi, ormai tutti gli impianti a gas installati direttamente dalla casa costruttrice dell'auto sono ottimamente integrati e non si avverte alcuna differenza tra le due alimentazioni. Certo, in questo caso il prezzo di questa Adam è decisamente alto, però si tratta di una delle versioni più costose; a mio parere, già prendendo la versione Jam si ha una dotazione di serie più che sufficiente.
Ritratto di miscone
19 settembre 2013 - 17:33
1
ma su Opel Italia non c'è ancora mi pare ... volevo configurarla per vedere cosa costa e quanto eventualmente ti sconta il concessionario.
Ritratto di Bounty Killer
19 settembre 2013 - 17:47
Questa nuova citycar "sfiziosa" della Opel è abbastanza carina. Simpatia a parte, però, non acquisterei mai e poi mai una di queste scatolette (e mi riferisco pure alle varie Fiat 500, Smart e MINI), tanto per fare il "fighetto" nel traffico. Costano un botto e con gli stessi soldi porti a casa non poche berline (pure ben equipaggiate, volendo) dei segmenti B e C che a questi botoli neppure li vedono.
Ritratto di sokrates
19 settembre 2013 - 18:17
con 16.000 euro si trova MOLTO di meglio
Ritratto di AyrtonTheMagic
20 settembre 2013 - 10:33
2
mamma mia
Pagine