PRIMO CONTATTO

Renault Arkana: ok per spazio e grinta

La suv-coupé Renault Arkana offre linee filanti, tanto spazio e un certo sprint. Bene il rapporto fra prezzo e dotazione, ma l’accesso al baule è scomodo e lo sterzo non così preciso.
Listino prezzi Renault Arkana non disponibile
Pubblicato 22 marzo 2021
  • Prezzo (al momento del test)

    € 33.150
  • Consumo medio (dichiarato)

    17,2*
  • Emissioni di CO2 (dichiarate)

    131*
  • Euro

    6d
Renault Arkana
Renault Arkana TCe 140 R.S. Line EDC
Un “macchinone” non troppo caro

Le suv-coupé sono auto alla moda, di solito realizzate dalle case cosiddette “premium” e vendute a prezzi molto elevati. Ma adesso arriva la Renault Arkana: già ordinabile, debutta nelle concessionarie entro il mese di aprile con un listino che parte da 30.350 euro per un’auto già ben equipaggiata. Solo ibrida a benzina (leggera o full) e automatica, è basata sulla stessa piattaforma dell’utilitaria Clio e della crossover Captur (con quest’ultima condivide anche lo stile del frontale e degli interni), ma è molto più grande: lunga 457 cm, riesca a essere una valida auto da famiglia in termini di spazio nonostante la linea affusolata del tetto, con lunotto molto inclinato. Anche se è solo trazione anteriore, da vera suv ha una notevole distanza fra il sottoscocca e il suolo (19,9 cm) e utili protezioni in plastica nera nella parte bassa della carrozzeria. Il frontale riprende lo stile delle Renault più recenti, con mascherina “a U” e luci diurne che si prolungano nel paraurti; quest’ultimo, nella R.S. Line, ha un taglio più aggressivo. Anche la parte posteriore richiama quelle di altre auto del marchio francese, con fanali uniti da una sottile fascia luminosa a led che “taglia” il portellone. Senza essere innovativa, è una vettura moderna e proporzionata, con una certa dose di grinta.  

Gran baule, ma occhio alla testa

L’abitacolo della Renault Arkana è ampio e piuttosto luminoso, nonostante l’interno delle R.S. Line abbia anche il soffitto di colore nero. Le sedute sono molto rialzate rispetto al pavimento (soprattutto quella posteriore); i sedili, di tipo sportivo, vantano di serie le regolazioni elettriche (anche del supporto lombare per quello del guidatore). Largo il divano, facilmente accessibile e adatto anche alle persone alte; fra l’altro, il tunnel nel pavimento non è troppo ingombrante. Il bagagliaio è molto profondo e (posizionando in basso il pianale regolabile) l’altezza sotto il tendalino è di tutto rispetto. Mancano, però, quei piccoli accessori che aiutano a sfruttarlo meglio, come dei ganci portaborse; inoltre, la soglia di carico è a ben 79 cm da terra, e chi supera i 180 cm di altezza rischia di urtare il blocchetto di chiusura, che sporge dal bordo del portellone.     

Ottimo il multimediale

La plancia della Renault Arkana è molto simile a quella della Captur, con il valido cruscotto digitale di 10” (che cambia grafica in base alla modalità di guida prescelta) e il sistema multimediale con display di 9,3” a sviluppo verticale, ben visibile, dalla grafica raffinata, facile da raggiungere e intuitivo nell’uso. Il sistema è connesso alla rete (fra l’altro, gli aggiornamenti non richiedono un passaggio in officina) e ci sono il caricatore wireless per i cellulari e quattro prese Usb (due davanti e due dietro). Le finiture sono buone, con elementi raffinati (i rivestimenti in pelle e Alcantara dei sedili, gli inserti che riproducono  fedelmente la fibra di carbonio, le luci d’ambiente di colore variabile e le cuciture di color rosso) contrapposti a qualche dettaglio di fattura economica (come i tasti nella consolle e il piccolo portaoggetti sotto il bracciolo centrale). Il “clima” automatico ha comandi classici, facili da azionare, ma è solo monozona e le bocchette sono prive di regolazione separata per portata e direzione del flusso; buono lo spazio per i piccoli oggetti, con ampie tasche nelle portiere.    

Grintoso il 1.3

La Renault Arkana TCe 140 mantiene in buona parte le promesse di sportività legate al tipo di carrozzeria. Il 1.3 turbo a iniezione diretta di benzina è abbinato a un piccolo motogeneratore a 12 V azionato da una cinghia, che rende l’auto un’ibrida leggera. Il quattro cilindri risponde senza ritardi e può spingersi senza cali fin verso i 6000 giri: ci è parso realistico il tempo ufficiale di 9,8 secondi dichiarato per lo “0-100” . La grinta con cui sono erogati i cavalli si accompagna in piena accelerazione a un rombo deciso, che accentua l’impressione di un motore vivace, ma anche a una lieve ruvidità. Valido il cambio robotizzato a doppia frizione, rapido (pure tirando le palette al volante per usarlo in modalità manuale) e fluido nei passaggi di rapporto; gli rimproveriamo solo una risposta poco pronta quando si vuole ripartire a un semaforo dopo che lo Stop&Start ha spento il motore. Giudizio sospeso sui consumi, dato che i 12 km/l letti alla fine del test nel computer di bordo sono il risultato di lunghi tratti in autostrada a 130 orari e di strade di montagna affrontate con decisione; su percorsi più favorevoli e adottando una guida più tranquilla, i 17,2 km/litro ufficiali dovrebbero essere meno lontani.      

In curva va bene, in “retro” meno

Piuttosto rapida nel cambiare traiettoria, la Renault Arkana è stabile, rolla poco e ha una buona aderenza; peccato che lo sterzo sia un po’ “ovattato” nella risposta. Non male il comfort: lo sconnesso viene assorbito senza grossi problemi e a 130 orari in settima (quando trotta tranquillo a 2250 giri) il 1.3 praticamente non si fa sentire; caso mai, si notano un po’ il rumore delle gomme sull’asfalto e i fruscii aerodinamici. Qualche critica va rivolta anche alla visibilità: quella anteriore è buona, ma dal lunotto quasi orizzontale si vede poco, soprattutto in caso di pioggia o di auto sporca (non c’è il “tergi”); per il parcheggio ci sono sensori e telecamera, ma quest’ultima dà una visione non molto nitida. E i retrovisori esterni sono piuttosto stretti.     

Ibrida full a 1.500 euro in più

La dotazione della Renault Arkana è ricca in rapporto al prezzo già dalla Intens, che costa 2.800 euro in meno rispetto alla più aggressiva R.S Line: per 30.350 euro ha di serie, fra le altre cose, il navigatore, i cerchi in lega di 18”, l’apertura senza chiave, i fari full led, il mantenimento in corsia, il cruise control adattativo, la frenata automatica, i sensori dell’angolo cieco. A giugno, poi, per la Arkana arriveranno la versione 160, con lo stesso 1.3 turbo mild hybrid della 140 ma con una ventina di cavalli aggiuntivi (ipotizziamo per 1.000 euro in più) e l’ibrida full E-Tech 145, con la meccanica della Clio: un 1.6 a benzina da 91 cavalli è abbinato a due motori elettrici (il principale da 49 cavalli) e a una trasmissione robotizzata appositamente studiata. Le E-Tech, già ordinabili, costano 1.500 euro in più delle 140 e sono un po’ meno scattanti (10,8 secondi nello “0-100”), ma la casa promette un taglio di quasi il 20% nelle emissioni di CO2 e nei consumi (20,4 km/litro in media, nel ciclo WLTP). 

Secondo noi

PREGI
> Dotazione. Tanti gli accessori inclusi nel prezzo, che non è esagerato per il tipo di auto.
> Sistema multimediale. Ricco di funzioni, è facile e gradevole da usare. 
> Spazio. La linea sportiva con crea problemi: l’abitacolo è ampio, il bagagliaio pure.

DIFETTI
> Accessibilità al bagagliaio. Il portellone è grande, ma è facile urtare con la testa il blocchetto di chiusura. E la soglia di carico è molto alta. 
> Sterzo. Ha una buona prontezza, ma da un’auto che punta anche sul piacere di guida si vorrebbe una risposta più nitida e lineare.
> Visibilità posteriore. Il lunotto, piccolo e alto da terra, è senza “tergi”; i retrovisori esterni sono stretti e la retrocamera fornisce immagini non molto nitide.

SCHEDA TECNICA

Motore a benzina  
Cilindrata cm3 1333
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 103 (140)/4500-6000 giri
Coppia max Nm/giri 260/1750-3500
Motore elettrico  
Potenza massima kW (CV)/giri n.d.
Coppia max Nm/giri 20/n.d.
   
Emissione di CO2 grammi/km 131*
No rapporti del cambio 7 (robotizz. doppia friz.) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 205
Accelerazione 0-100 km/h (s) 9,8
Consumo medio (km/l) 17,2*
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 457/182/157
Passo cm 272
Peso in ordine di marcia kg 1336
Capacità bagagliaio litri 518/1311
Pneumatici (di serie) 215/55 R18

 

*In base al ciclo WLTP.

VIDEO

Renault Arkana
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
26
12
25
23
75
VOTO MEDIO
2,3
2.32298
161


Aggiungi un commento
Ritratto di Matteo1908
22 marzo 2021 - 12:11
Molto bella fuori. Dentro è una Renault, per gli interni mi aspettavo qualcosa in più
Ritratto di Stefano1985
22 marzo 2021 - 17:58
Questa la nomino regina della svalutazione 2021
Ritratto di studio75
22 marzo 2021 - 18:23
5
:))))
Ritratto di Leonal1980
22 marzo 2021 - 12:14
4
la bruttezza
Ritratto di Quello la
22 marzo 2021 - 12:25
Condivido, caro Leonal. Veramente molto male. Vecchia fuori e dentro. Eppure, secondo me, venderà. E parecchio anche.
Ritratto di Ricci1972
22 marzo 2021 - 16:12
È orrenda, secondo me. Il SUV-Coupè é una tipologia di auto che si può vendere solo se accompagnato ad un marchio BMW, Mercedes, Audi....perché in quel caso c'è chi pensa che fa figo aver la macchina "strana". Ma simili aborti di tubero marchiati Renault non hanno speranza, poi magari mi sbaglio. Secondo me de Meo non è riuscito a fermarla in tempo, ma due improperi deve averli lanciati.
Ritratto di Alex1111
23 marzo 2021 - 18:17
1
Meo PA tacca
Ritratto di Pierpaolo C
24 marzo 2021 - 17:56
in realta sono orribili anche le versioni "premium" in particolare la GLE per MB e la X4 per BMW, che sono per me le più sgraziate del genere. Soltanto, siccome costano 2-3 volte questa Renault ( brutta) ce le facciamo piacere. Le belle auto sono di altre tipologie...
Ritratto di Cruiser956
25 marzo 2021 - 18:48
1
È orrenda anche secondo me. E, sempre secondo me, il SUV-Coupè é una tipologia di auto che non si può guardare qualunque sia la marca. Non è che se una tipologia è brutta lo è di meno se sul cofano ha un certo marchio piuttosto che un altro (sempre secondo me ! )
Ritratto di Ricci1972
25 marzo 2021 - 18:55
Certo, il SUV Coupe' è disgustoso, qualsiasi sia la marca. Il mio commento era sarcastico....BMW, Mercedes, Audi...fanno schifo uguale, ma le vendono...
Pagine