PRIMO CONTATTO

Skoda Yeti: versatile, tranquilla, meno personale

L’aggiornamento ha tolto un po’ di personalità alla Skoda Yeti, che si conferma un’efficace piccola suv “tuttofare”. Il 2.0 turbodiesel da 110 CV è poco rumoroso, ma non molto brioso.

12 novembre 2013

Listino prezzi Skoda Yeti non disponibile

  • Prezzo (al momento del test)

    € 28.020
  • Consumo medio

    17,2 km/l
  • Emissioni di CO2

    152 grammi/km
  • Euro

    5
Skoda Yeti
Skoda Yeti Outdoor 2.0 TDI CR 110 CV Elegance 4X4
Non la distingui (quasi) più
 
A quattro anni dal debutto, la piccola (è lunga 422 cm) e pratica suv Skoda Yeti  si aggiorna: più che altro nel frontale, che (in favore di nuovi proiettori convenzionali, simili a quelli di altre Skoda) perde quel contrasto, creato dai fari circolari “inseriti” in quelli rettangolari, che prima le davano una personalità inconfondibile. 
 
Una gamma ben articolata
 
In vendita da gennaio 2014 con motori sia benzina sia a gasolio (con potenze comprese fra 105 e 170 CV), la Skoda Yeti è proposta in versione “normale”, per un impiego più cittadino, e Outdoor, adatta anche al fuori strada. Quest’ultima si distingue per i paraurti più muscolosi, la fascia non verniciata sotto le porte e per il sistema Off-road che, intervenendo sui sistemi elettronici di aiuto alla guida (Abs, Esp, controllo di trazione) e sui freni, facilita la guida sui fondi “difficili”. Entrambe le versioni sono proposte a trazione anteriore (per la Outdoor, disponibile da febbraio 2014) o integrale. 
 
Quanto costa
 
I prezzi della Skoda Yeti? Dai 19.260 euro della 1.2 TSI Active a benzina e con 105 CV (di serie, climatizzatore manuale, fendinebbia e radio), ai 33.210 euro della Outdoor 2.0 TDI Elegance 4x4 DSG a gasolio, con 170 CV e il cambio robotizzato a doppia frizione (cerchi in lega di 17”, fari bixeno e climatizzatore automatico bizona).
 
Più pratica che raffinata
 
A parte lo sportivo volante a tre razze in luogo del precedente a quattro, lo spazioso abitacolo della Skoda Yeti è rimasto sostanzialmente invariato. La plancia (non delle più moderne) è semplice, la strumentazione chiara, ma i comandi del climatizzatore nella parte bassa della consolle sono distanti dal guidatore. Considerato il prezzo della vettura del test, i materiali (quasi tutti rigidi al tatto, ad eccezione della zona superiore della plancia) sono un po’ sotto tono. In compenso, quanto a praticità, la Skoda Yeti si batte alla grande: non solo per i tanti portaoggetti, ma anche per il divano scorrevole e per l’ampio baule (405-510 litri con cinque posti in uso) dotato di doppio fondo. Inoltre, il sedile del passeggero anteriore può essere ripiegato a libro (135 euro), per trasportare oggetti lunghi anche due metri e mezzo.
 
Si viaggia in relax
 
Lo sterzo e il cambio ben calibrati, oltre al comportamento sincero della Skoda Yeti Outdoor 2.0 TDI Elegance 4x4 che abbiamo testato, difficilmente mettono in difficoltà il guidatore. Con i suoi 110 cavalli, il motore non riesce a imprimere forti accelerazioni alla vettura (verosimili lo “0-100” in 12,2 secondi e la velocità massima di 174 km/h), tuttavia è omogeneo nel funzionamento e poco rumoroso. Complice anche la taratura non molto dura delle sospensioni, questa piccola suv si adatta bene alla guida tranquilla, situazione in cui si fa apprezzare anche per i consumi contenuti: secondo il computer di bordo, la nostra media durante il test è stata di 15,6 km/l. 
 
Inarrestabile (o quasi)
 
Anche se la Skoda Yeti non è una fuoristrada da specialisti, può affrontare con disinvoltura percorsi accidentati. Nel corso del test abbiamo superato senza problemi un guado profondo una quindicina di centimetri (sono 18 quelli che separano il fondo dell’auto dal suolo), fondi fortemente sconnessi e infangati, oltre a ripide salite e discese che hanno evidenziato i vantaggi del sistema Off-road (si attiva con il tasto nella consolle): gestendo da solo la velocità del veicolo, ci ha facilitato nella guida, lasciandoci l’unico compito di indirizzare lo sterzo. 
 
Secondo noi
Pregi
> Guida. Facile e gradevole.
> Sistema di Off-road. È efficace e riduce al minimo l’impegno da parte del guidatore.
> Versatilità. È spaziosa, pratica e può affrontare svariati tipi di fondo.
 
Difetti
> Finiture. Non eccezionali in rapporto al prezzo.
> Originalità. L’aggiornamento ha “normalizzato” troppo la carrozzeria.
> Prestazioni. Dal motore non aspettatevi molto brio.
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1968
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 81 (110)/4200 giri
Coppia max Nm/giri 280/1750-2750
Emissione di CO2 grammi/km 152
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 422/179/169
Passo cm 258
Peso in ordine di marcia kg 1525
Capacità bagagliaio litri 405-1760/XXXX
Pneumatici (di serie) 215/60 R16

 

Skoda Yeti Outdoor 2.0 TDI CR 110 CV Elegance 4X4
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
6
15
9
5
4
VOTO MEDIO
3,4
3.358975
39
Aggiungi un commento
Ritratto di Sprint105
12 novembre 2013 - 17:58
però costicchia
Ritratto di miscone
12 novembre 2013 - 17:59
1
adoro quest'auto. Ma il prezzo per quella che vorrei è troppo alto. La Skoda dovrebbe abbassarli un pochino, almeno del 15/20 % ... credo che se questo modello costasse 20/22mila euro ne venderebbero di piu.
Ritratto di NeedCars
12 novembre 2013 - 18:11
Con i fari sdoppiati era meglio secondo me,gli davano originalità.Adesso purtroppo sta seguendo il family feeling skoda!Piuttosto era meglio come tempo fa,adesso quasi tutte le case automobilistiche seguono un family feeling!!Il prezzo è caruccio.
Ritratto di Mattia Bertero
12 novembre 2013 - 18:25
3
Bella macchina e molto versatile. Il prezzo è un po' alto per essere praticamente una sottomarca della Volkswagen e che la Skoda era stata pensata agli inizi per offrire la meccanica e la qualità della casa tedesca a prezzi più popolari. In ogni caso ottima auto con ottime soluzioni per l'abitacolo. In effetti per essere un 2.0 diesel le prestazioni sono bassine ma credo che lo scopo della macchina non sia di andare veloce per cui va più che bene, basta che sia omogeneo nell'erogazione e che consumi poco.
Ritratto di plantini
18 novembre 2013 - 17:28
Si, le prestazioni sono decisamente bassine...infatti devi prendere in considerazione non la versione da 110 cv, ma quella da 170cv...c'è anche la versione da 140cv, sempre diesel, ma visto che costa solo 1000 euro meno che quella da 170 io sono per il top della gamma, off-road 4x4. Comunque costa decisamente troppo...molto meglio la Subaru XV. Un caro saluto.
Ritratto di Quasar Wave
12 novembre 2013 - 19:32
Ho sempre avuto il sospetto che i tester delle riviste avessero il piede pesante, ed ora ne ho la conferma. Io ho da tre anni lo Yeti 1.2 TSI DSG, e faccio mediamente tra i 15 e i 16 km/l. Capisco che 4x4 consumi più del due ruote motrici, ma come può essere che la versione a gasolio di potenza simile abbia lo stesso consumo???
Ritratto di M93
13 novembre 2013 - 11:41
Suv molto valida, anche se sconta la presenza di un marchio che ne limita (ingiustamente) la diffusione e la invendibilità. Io la trovo interessante, sopratutto nella versione Outdoor (più coerente con la filosofia della vettura), anche se preferivo il frontale precedente, questo a mio parere non è ben integrato con il resto del corpo vettura (oltre ad essere più anonimo).
Ritratto di atanasio
13 novembre 2013 - 12:49
Simpatia innata per questa vettura e potenzialmente congrua alle mie aspettative di gran viaggiatrice. Però i tecnici sono intervenuti male nel restyling del frontale togliendole personalità ma soprattutto del posteriore lasciandola, in pratica, molto simile ad un pulmino. Una coda più accattivante no? Peccato, mannaggia ...
Ritratto di oretaxa
13 novembre 2013 - 13:26
Il prezzo è troppo alto come al solito.
Ritratto di domi2204
13 novembre 2013 - 15:28
e cara.
Pagine