PRIMO CONTATTO

Toyota C-HR: più curata e piacevole in curva

La seconda generazione della Toyota C-HR abbina a forme moderne, un abitacolo ben rifinito e tecnologico, pur con qualche punto da migliorare. Ok sterzo e sospensioni, mentre l’insonorizzazione non è il massimo. E pure sulla plug-in l’effetto scooter si sente ancora...
Pubblicato 12 settembre 2023
  • Prezzo (al momento del test)

    45.000  circa
  • Consumo medio (dichiarato)

    111,1 km/l
  • Emissioni di CO2 (dichiarate)

    19 grammi/km
  • Euro

    6d
Toyota C-HR
Toyota C-HR 2.0 Plug-In Lounge Premiere
Solo ibrida, anche ricaricabile

Arriverà nelle concessionarie fra novembre e dicembre la nuova generazione della Toyota C-HR, la crossover ibrida che con le sue forme da coupé ha segnato il passo in questa categoria di vetture, e non solo per il marchio giapponese. In occasione della presentazione statica del nuovo modello (leggi qui la news), vi abbiamo già parlato del suo stile moderno e originale, e degli interni più curati e tecnologici, oltre che più spaziosi rispetto alla serie precedente. Tutti aspetti che abbiamo potuto apprezzare anche in questi giorni in occasione del test drive dei primi esemplari di preserie (ecco perché nelle foto sono ancora camuffati). Abbiamo guidato la versione plug-in, la più potente, con i suoi 223 CV combinati, ma anche l’ultima ad arrivare nelle concessionarie, probabilmente a inizio 2024. Si tratta di una soluzione inedita per questo modello, che si affianca alle varianti full hybrid: 1.8 da 140 CV combinati o 2.0 da 198 CV (quest’ultima, per la prima volta, disponibile anche in versione 4x4, grazie al motore elettrico da 41 cavalli dedicato al retrotreno).

“Effetto scooter”? Ridotto, ma non sparito

Il sistema ibrido della Toyota C-HR è quello di quinta generazione, che ha debuttato nella Corolla (berlina, wagon e Cross). Rispetto al sistema precedente, l’intento dei progettisti era eliminare il cosiddetto “effetto scooter”, che abbiamo criticato più volte e che è dovuto alla particolare trasmissione a ingranaggi epicicloidali a variazione continua di rapporto. Obbiettivo centrato solo in parte, visto che anche con la C-HR 2.0 Plug-in, accelerando a fondo oppure in salita, il quattro cilindri sale eccessivamente di giri in rapporto alla velocità a cui si viaggia.

Sulla guida è migliorata

Apprezzabili, per contro, i progressi fatti sullo sterzo, che ora è più diretto e preciso. La tenuta di strada è convincente, grazie anche a sospensioni poco cedevoli in curva, ma che filtrano bene le asperità. La versione plug-in della nuova Toyota C-HR, fra l’altro, monta ammortizzatori con risposta variabile in base alla frequenza delle sollecitazioni: pur senza l’ausilio dell’elettronica, limitano rollio e beccheggio e al contempo “digeriscono” bene buche e pavé. A proposito di comfort, invece, va migliorata la rumorosità, soprattutto quella aerodinamica: già sopra i 110 km/h abbiamo avvertito evidenti fruscii. Marcata pure la rombosità di rotolamento dei pneumatici sull’asfalto ruvido, come quello drenante (va ovviamente meglio sui fondi lisci). 

Sfrutta tanto la batteria, finché può

Nel nostro test drive nei dintorni di Bruxelles abbiamo apprezzato anche l’efficienza del sistema ibrido della nuova Toyota C-HR 2.0 Plug-in. Utilizzando la modalità automatica, l’auto sfrutta i motori termico ed elettrico in modo da ottimizzare i consumi. Con una guida accorta, ci ha fatto viaggiare per il 94% del tempo in elettrico, impiegando il 75% circa di carica della batteria (da 13,8 kWh dichiarati) per percorrere una sessantina di chilometri. Un risultato che rende realistici anche i 66 km di autonomia dichiarati nella modalità elettrica, che si attiva premendo un tasto fra le poltrone. Ovviamente faremo dei test approfonditi in occasione di una prova completa con i nostri strumenti.

Si viaggia meglio davanti

Durante il percorso abbiamo avuto modo di viaggiare per alcuni tratti anche come passeggeri posteriori, confermando le prime impressioni che avevamo avuto qualche mese fa in occasione della presentazione statica della nuova Toyota C-HR: l’accesso al divano non è comodo (occorre abbassare parecchio la testa per via della conformazione delle porte), ma una volta a bordo lo spazio non manca, né per le gambe né in altezza. Da questo punto di vista si fa apprezzare l’innovativo tetto in vetro privo di tendina scorrevole oscurante: uno speciale doppio rivestimento limita il passaggio di raggi ultravioletti e la dispersione di calore. Così si recuperano 3 cm in altezza e si risparmiano anche 5 kg di peso, abbassando fra l’altro il baricentro dell’auto. A proposito del comfort dei passeggeri posteriori, va però detto che non sono previste bocchette per il “clima” per chi siede sul divano. Mancano pure il bracciolo centrale, le maniglie al soffitto e le tasche nelle porte (c’è solo un portabottiglia per lato). Una la presa Usb, di tipo C: davanti ce ne sono due.

Finiture e sicurezza ok

La parte anteriore dell’abitacolo mostra anche finiture più curate: mordide le plastiche della plancia e dei pannelli delle porte. E non mancano neppure luci d’ambiente configurabili in 64 colori. Fra l’altro queste sono utilizzate anche per migliorare la sicurezza: aprendo la portiera mentre sopraggiunge un ciclista o un veicolo, si illuminano di rosso per segnalare il pericolo. Inoltre si può attivare una funzione che cambia la tonalità in base alle ore del giorno, trasmettendo più energia al mattino e favorendo il relax alla sera. A proposito di sicurezza, la nuova Toyota C-HR adotta le più recenti funzioni del sistema Toyota Safety Sense, a partire dalla frenata automatica in diverse situazioni di pericolo passando per l’inibizione delle accelerazioni involontarie, magari perché presi dal panico si preme il pedale sbagliato e si rischia di tamponare. E tante funzioni si potranno aggiungere in futuro grazie agli aggiornamenti over-the-air.

Connettività sì e no

I sistemi di sicurezza si possono configurare dai pratici comandi sulle razze del volante. Sono tasti fisici, come quelli dedicati al “clima”. È a sfioramento solo lo schermo dell’infotainment, che può essere di 8” o 12,3”. È di 12,3” pure il nuovo cruscotto, migliorato nella grafica e più personalizzabile rispetto ad altri modelli Toyota. Va però detto, che sfruttando il navigatore del proprio cellulare (sono previsti Apple CarPlay e Android Auto wireless) non può mostrare i pittogrammi di navigazione, per una precisa decisione dei tecnici di non condividere l’accesso ai dati dell’auto. Apprezzabili, invece, le indicazioni dell’head-up display.

Si può già prenotare

Come accennato, i primi esemplari delle Toyota C-HR arriveranno a fine anno, ma si può già prenotarla (online o in concessionaria) a “scatola chiusa”. I prezzi saranno comunicati nelle prossime settimane, ma dovrebbero partire da circa 35.000 euro per arrivare ai 45.000 euro della plug-in del nostro test. Tre gli allestimenti: quello base Trend, il più ricco Lounge e il più sportivo GR Sport (qui ne abbiamo descritto i contenuti confrontandola con le rivali principali. Per i clienti che prenotano ora la nuova Toyota C-HR viene dato un omaggio a scelta fra set di gomme invernali, quattro tagliandi o, per la plug-in, wall box da installare nel proprio garage.

SECONDO NOI

PERCHÉ SÌ
  • Finiture
    La plancia e i pannelli delle porte anteriori hanno un aspetto curato.
  • Guida
    Notevoli i miglioramenti per quanto riguarda sterzo e sospensioni.
  • Sicurezza
    Tanti i sistemi di assistenza alla guida, e altri se ne aggiungeranno con gli aggiornamenti.
PERCHÉ NO
  • Accessibilità al divano
    Per salire e scendere occorre piegare parecchio la testa. A bordo, invece, lo spazio non manca.
  • Dettagli
    Dietro niente bocchette del “clima” e maniglie al soffitto, e neppure un bracciolo centrale e le tasche nelle porte.
  • Rumorosità
    Evidenti i fruscii in velocità e la rombosità delle gomme su asfalto ruvido. E in accelerazione è ancora presente (seppur mitigato) il cosiddetto “effetto scooter”.

SCHEDA TECNICA

Motore termico  
Carburante benzina
Cilindrata cm3 1987
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 112 (152)/6000 giri
Coppia max Nm/giri 190/4400-5200
Motore elettrico  
Potenza massima kW (CV)/giri 120 (163)/n.d.
Coppia max Nm/giri 208/n.d.
   
Potenza massima compessiva kW (CV)/giri 164 (223)
   
Batteria ioni di litio 13,8 kWh
Emissione di CO2 grammi/km 19
No rapporti del cambio automatico E-CVT + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 180
Accelerazione 0-100 km/h (s) 7,4
Consumo medio (km/l, ciclo WLTP) 111,1
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 436/183/156
Passo cm 264
Posti 5
Peso in ordine di marcia kg n.d.
Capacità bagagliaio litri n.d.
Pneumatici (di serie) 225/50 R 19
Serbatoio litri 40

VIDEO

Toyota C-HR
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
39
24
24
22
56
VOTO MEDIO
2,8
2.80606
165
Aggiungi un commento
Ritratto di ziobell0
12 settembre 2023 - 00:17
certo che bisogna avere gusti particolari per gradire questo scarafaggio...
Ritratto di NeuroToni
12 settembre 2023 - 06:03
rispetto al modello precedente è migliorata.
Ritratto di nik66
12 settembre 2023 - 07:01
questo è vero, anche perchè peggiorarla mi sembrava difficile
Ritratto di NITRO75
12 settembre 2023 - 09:40
eppure ci sono riusciti.....
Ritratto di Gordo88
12 settembre 2023 - 10:41
1
A quanto si legge è migliorata sotto l' aspetto dinamico e nella tecnologia, il design resta un fattore molto personale..
Ritratto di Er sentenza
12 settembre 2023 - 12:51
Di fronte ai moderni catorci picassiani ho rivalutato da tempo chi in passato ha acquistato la Multipla....buongustai!
Ritratto di BZ808
12 settembre 2023 - 06:14
Un evergreen di al Volante: l'effetto scooter... :-/
Ritratto di 19andrea81
13 settembre 2023 - 13:56
D'accordissimo! Chi compra questo tipo di auto non va mai forte quindi l'effetto scooter non lo sente mai
Ritratto di nik66
12 settembre 2023 - 07:06
per il momento l'unica cosa che salvo è la camuffatura, la yaris cross (che mi piace tanto) sembra l'opera di una artista a confronto
Ritratto di ilariovs
12 settembre 2023 - 07:33
C'è un particolare che mi piacerebbe conoscere, questa CHR emette 19g/CO2XKm quindi è nella prima fascia di emissioni (incentivi 3000€/5000€ con rottamazione) solo che il limite di costo in prima fascia è 42700€. Quindi sarebbe fuori con 45000€. Mentre se emettere 21g/CO2XKm sarebbe in seconda fascia (incentivi 2000/4000€ con rottamazione) ma fino a 55000€ di costo. In pratica resterà fuori perchè emette troppo poco?
Ritratto di Tistiro
13 settembre 2023 - 18:26
Faranno lo sconto acchiappa stolti
Ritratto di ilariovs
13 settembre 2023 - 19:02
Questa macchina è un gioiello di tecnologia ed un'icona di stile. A me piace molto. Ha TRE GROSSI difetti: 1) Costa un botto (45000€...) 2) Abitabilità non all'altezza delle dimensioni 3) Bagagliao piccolo. Ma per una coppia che vuole il top dell'ibrido con design futuristico e prestazioni eccellenti... (e che vogliano spendere 45K€) direi che possono farci un pensiero.
Ritratto di Tistiro
13 settembre 2023 - 22:56
Top ibrido concordo. Ma se servono 200.000 km per recuperare la spesa dell ibridizzazione anche no..
Ritratto di carletto86
12 settembre 2023 - 08:53
Che roito di macchina... come da tradizione Toyota del resto..
Ritratto di NITRO75
12 settembre 2023 - 09:38
Rispetto al modello precedente sarà migliorata, ma sicuramente non hanno risolto le pecche più importanti, quali l'accessibilità dl divano posteriore, il senso di claustrofobia sempre dei posti passeggeri e la costante mancanza delle bocchette posteriori. Su una vettura da 45000 euro mi pare siano per lo meno incomprensibili. Apprezzo di più la serie precedente a questo punto, che probabilmente sarà la mia prossima vettura.
Ritratto di marcoveneto
12 settembre 2023 - 17:09
Ma Nitro non ti eri trovato male con la Yaris Ibrida? Fai un altro tentativo?
Ritratto di NITRO75
13 settembre 2023 - 00:34
Si ma la Chr intanto è 1800 e poi non è proprio così basica come la Yaris. L'ho provata è mi ha dato delle buone vibrazioni.
Ritratto di marcoveneto
13 settembre 2023 - 09:13
Ci sta! Buon acquisto!
Ritratto di andrea10
12 settembre 2023 - 09:46
1000 mila chilometri
Ritratto di NeuroToni
12 settembre 2023 - 10:01
66km in elettrico con una batteria di soli 10,2kwh mi sembra troppo ottimistico come dato a meno che in Toyota siano riuscito a compiere un mezzo miracolo.
Ritratto di Alfiere
12 settembre 2023 - 10:12
2
Provai la GR sport 2023 e tutto questo effetto scooter non l'ho sentito, sarò io?
Ritratto di Gordo88
12 settembre 2023 - 12:15
1
Se vai piano non lo senti ma al primo affondo..
Ritratto di Alfiere
12 settembre 2023 - 13:02
2
L'ho spremuta bene entro i limiti , tirando ogni curva entro il concessionario, tanto è che il venditore alla fine me l'ha fatto notare insieme al consumo ridicolo di 15km/l. Francamente era ben lontano dalla Yaris 1.5 HEV prima serie
Ritratto di Valiant
12 settembre 2023 - 18:57
Gordo, se vuoi scattare al semaforo quando scatta il verde, non devi affondare, anzi devi partire con il solo elettrico e vai via come un elastico, data la coppia disponibile immediatamente.
Ritratto di Gordo88
12 settembre 2023 - 20:50
1
Mi riferivo più alla ripresa che ai partenzini..
Ritratto di Alsolotermico
12 settembre 2023 - 10:36
Dietro rimane sempre claustrofobica. Ma tanto alla fine venderà comunque!!!
Ritratto di Gordo88
12 settembre 2023 - 10:44
1
Da prendere 1.8 ibrida che già 35k mi sembrano tanti per il genere di auto e forse anche con meno effetto scooter rispetto al 2.0
Ritratto di Quello la
12 settembre 2023 - 10:48
Tantissimi direi, caro Gordo.
Ritratto di Alfiere
12 settembre 2023 - 13:03
2
veramente il 2.0 consuma meno ed ha meno effetto scooter, che si riduce quando il motore tira fuori la potenza ai bassi giri.
Ritratto di Gordo88
12 settembre 2023 - 13:37
1
Alfiere le prove di alvolante dicono ciò che ho affermato
Ritratto di Valiant
12 settembre 2023 - 18:41
Confermo, ho avuto il 1.8 e la 2.0.
Ritratto di Quello la
12 settembre 2023 - 10:49
Le ultime Toyota mi piacciono molto sul piano estetico. Poi hanno perché inspiegabili per un marchio generalista (bagagliaio della Prius, l’accessibilità di questa, la rumorosità eccetera).
Ritratto di Volandr
12 settembre 2023 - 11:58
Da bruciare.
Ritratto di AZ
12 settembre 2023 - 13:43
Vedremo. L'autonomia in elettrico è sufficiente, ma ormai, per le plugin, lo standard dovrebbero essere i 100km.
Ritratto di No lavatrici
12 settembre 2023 - 15:48
che cesso.....
Ritratto di marcoveneto
12 settembre 2023 - 17:11
Vista dal vivo ieri in piazza a Perugia... Ha perso l'effetto "wow" che lasciava la prima serie. Dietro rimane claustrofobica, l'"ideale" per chi soffre il mal d'auto.
Ritratto di Valiant
12 settembre 2023 - 18:40
Ho la C-HR 2.0, questa è migliorata ancora come power unit, ambito nel quale Toyota è imbattibile per affidabilità e regolarità di funzionamento, oltre che per i consumi in città (ma non solo), ed anche, per quel che si vede, come interni, ma è incomprensibile la perdurante assenza delle bocchette per chi siede dietro. Comunque a dicembre 2024 scade il ppd e passo ad altro.
Ritratto di Mbutu
12 settembre 2023 - 19:02
Chissà se replicherà il buon successo della precedente. La plug-in temo abbia un bagagliaio indigeribile. Aspetto di vederla dal vivo ma per il momento le preferisco la serie precedente.
Ritratto di giocchan
12 settembre 2023 - 19:03
Su un'auto di questa categoria non mi aspettavo tutti questi problemi di rumorosità (ok l'effetto scooter... meno fruscii e rombosità...)
Ritratto di MrD
12 settembre 2023 - 19:34
Dati relativi alla ricarica ce ne sono?
Ritratto di Ferdix
12 settembre 2023 - 20:11
Sarà interessante conoscere i dati tecnici della 1.8 full hybrid, che sarà probabilmente la più richiesta. Certo l'HSD di Toyota rimane un punto di riferimento, tuttavia la vettura non manca di alcune incertezze progettuali: scarso spazio dietro, assenza delle bocchete di areazione posteriori, effetto scooter. Comunque, va dato atto a Toyota di non rinunciare a 'osare' sul piano del design, anche se con qualche forzatura.
Ritratto di Luca F
12 settembre 2023 - 22:15
"Mancano le maniglie al soffitto". Embè? Mica è un autobus...Comunque continua a piacermi molto e continuo a pensare che non la comprerei mai.
Ritratto di Kappa18
13 settembre 2023 - 08:45
Ci vuole pelo sullo stomaco!
Ritratto di TDI_Power
13 settembre 2023 - 12:13
Lunotto più inclinato del parabrezza, praticamente in retro è più aereodinamica
Ritratto di Nondicobugie
13 settembre 2023 - 20:52
Ma ancora con questo effetto scooter? Onestamente dopo 30000km di full hybrid con powertrain Toyota sulla mia kuga tutto questo fastidio non me l'ha dato... Poi se vogliamo definirlo come la powertrain più eccitante del mondo... Ovviamente c'è di meglio! Ma il suo compito, con consumi uguali se non migliori alla mia vecchia esperienza col 1.6 TDCi da 115 cv, lo fa senza problemi, ed onestamente quando hai bisogno di un po' di verve se pesti sull'acceleratore la trovi.
Ritratto di Sir max
17 settembre 2023 - 09:04
Effetto scooter imbarazzante !!!
Ritratto di drumnik
11 ottobre 2023 - 21:27
Peccato per il perseverare di alcuni (chiamiamoli) difettucci tipici di molte Toyota. Rumorosità da rotolamento, fruscii aerodinamici, l'effetto scooter che ormai è il tratto distintivo di questo marchio...tutte cose che si amplificano (e stufano) con il passare del tempo, e che non passano inosservate se si provano altre auto anche di categoria inferiore. Lo dico con quasi 100 mila km passati su Corolla. Tutte questi piccoli fastidi mi faranno passare ad altro. Ed è un peccato perché consumi, affidabilità e costi di gestione sono veramente al top. Senza contare la super garanzia...
Annunci

Toyota C hr usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Toyota C hr usate 201813.50017.85069 annunci
Toyota C hr usate 201916.04919.36061 annunci
Toyota C hr usate 202018.20020.72095 annunci
Toyota C hr usate 202118.99022.52047 annunci
Toyota C hr usate 202219.54924.19028 annunci
Toyota C hr usate 202324.49028.92018 annunci

Toyota C hr km 0

Prezzo minimoPrezzo medio
Toyota C hr km 0 202126.20028.0502 annunci
Toyota C hr km 0 202227.90029.9002 annunci
Toyota C hr km 0 202326.90031.26066 annunci