PRIMO CONTATTO

Volkswagen Golf: una media per tutte le stagioni

La Volkswagen Golf 4Motion è la versione a trazione integrale della media tedesca: grazie al rinnovato sistema 4x4 passa con disinvoltura dall’asfalto asciutto ai fondi innevati. Ma il baule perde un po’ di capacità.

6 febbraio 2013
  • Prezzo (al momento del test)

    € 28.500
  • Consumo medio

    21,3 km/l
  • Emissioni di CO2

    122 grammi/km
  • Euro

    5
Volkswagen Golf
Volkswagen Golf 2.0 TDI Highline 4MOTION 5p
Una storia iniziata nel 1986

Il cielo è scuro, le strade bianche di neve, il termometro segna 2 gradi sotto lo zero. Oggi, davvero, non sembrerebbe la giornata giusta per mettersi in macchina. Ma quella che dobbiamo guidare è la nuova Volkswagen Golf 4Motion, la versione “integrale” della media tedesca (totalmente rinnovata solo alcuni mesi fa: leggi qui il primo contatto della 1.4 TSI), che sarà nelle concessionarie a partire da marzo. Le quattro ruote motrici, si sa, rendono la guida più facile e sicura su fondi scivolosi (ma sempre a patto di avere le gomme giuste): ed è dal 1986 che la Golf viene proposta anche con trazione 4x4, oggi basata sul rinnovato sistema Haldex di quinta generazione.

 
È la frizione a fare la differenza
 
La trasmissione integrale permanente della nuova Volkswagen Golf 4Motion ha il suo “cuore” in una frizione Haldex a controllo elettronico (una centralina analizza senza soluzione di continuità i dati relativi alla velocità delle ruote, all’Esp e all’Abs e all’angolo di sterzata): in condizioni di asfalto asciutto, la coppia è inviata quasi interamente all’avantreno. Quando, invece, viene rilevata una differenza nella velocità di rotazione fra le ruote davanti e quelle dietro, la potenza viene trasmessa anche all’asse posteriore. Per fare questo, il sistema apre una valvola, attraverso la quale viene fatto fluire olio in pressione che agisce sulle lamelle della frizione: a seconda di quanto queste vengono premute, trasmettono una quantità maggiore o minore di potenza all’asse posteriore. I vantaggi che il sistema Haldex offre sono la rapidità di risposta, la semplicità (la trasmissione ripartisce da sola la coppia fra gli assi, in una percentuale variabile che può arrivare fino al 100% sulle sole ruote posteriori) e gli ingombri ridotti. Secondo i tecnici della Volkswagen, il rinnovato sistema di trazione integrale è più leggero di 1,4 kg rispetto al precedente, ancora più veloce nella risposta e più efficiente (con una riduzione dei consumi che può arrivare fino al 15%). Per far posto al gruppo frizione, però, il baule perde un po’ di capacità di carico rispetto a quello della Golf a trazione anteriore, passando da 380/1270 litri a 343/1233. 
 
Tanta agilità, poca visibilità posteriore
 
Nella guida della Golf 4Motion, la presenza del sistema di trazione integrale (che appesantisce la vettura di oltre 150 kg) non si avverte più di tanto. In città la maneggevolezza resta molto elevata e, sui percorsi tortuosi, lo sterzo si mostra preciso e progressivo. Peccato, però, che, come sulle “sorelle” a trazione anteriore, la visibilità posteriore sia penalizzata dalla forma e dalle ridotte dimensioni del lunotto, che rendono indispensabili i sensori di distanza (550 euro quelli davanti e dietro). Notevoli la tenuta di strada e la vivacità del 2.0 turbodiesel da 150 CV (10 più del precedente). E pure in autostrada si viaggia ben isolati dal rumore e dalle asperità della strada, con un livello di comfort elevato. 
 
Ti porta a sciare senza problemi
 
Poi, appena si abbandona l’asfalto, si apprezza l’efficacia della trazione integrale permanente. La Golf 4Motion affronta sterrati lisci ma infangati senza problemi e, se dotata di gomme termiche, non si ferma davanti a strade interamente ricoperte di neve. Nel corso del test abbiamo affrontato una salita con fondo in parte innevato e in parte ghiacciato, senza la minima difficoltà da parte della macchina: è bastato dosare con attenzione la pressione sul pedale dell’acceleratore e non compiere manovre brusche. Quanto alle prestazioni, la Golf 4Motion non delude: i dati dichiarati per l’accelerazione sullo “0-100” (8,6 secondi, lo stesso tempo della Golf a trazione anteriore) e per la velocità massima (211 km/h contro 216) ci sono parsi verosimili. Anche quanto ai consumi, dal momento che la trazione è, normalmente, solo anteriore, a parità di motore i dati ufficiali non sono molto diversi da quelli della Golf normale: 21,3 km/l contro 24,4. Noi, però, nel breve test su autostrade tedesche e su strade di montagna al confine con l’Austria, ci siamo fermati a una media (indicata dal computer di bordo) di 16,5 km/l.
 
Il volante è una centrale di comando
 
L’abitacolo della Golf 4Motion è identico a quello delle “sorelle” a trazione anteriore: plancia e consolle (orientata verso il guidatore) ben realizzate, plastiche morbide e assemblaggi curati, rivestimenti dei sedili robusti e di fattura gradevole. Restano piccoli difetti, come la posizione un po’ troppo arretrata degli alzavetro elettrici e l’eccessivo numero di tasti nel volante. Sul divano, poi, si sta comodi solo in due: al centro, il tunnel della trasmissione è alto e la seduta più rigida.
 
La vedremo a marzo
 
La nuova Volkswagen Golf 4Motion viene messa in vendita da marzo, oltre che con il 2.0 da 150 CV della prova, solo con il 1.6 turbodiesel (entrambi abbinati al cambio manuale a sei marce). Tre gli allestimenti: Trendline, Comfortline e Highline; prezzi a partire da 24.000 euro (leggi qui). Fanno parte della dotazione di serie della Golf 4Motion il sistema Stop&Start con recupero dell’energia in frenata per la ricarica della batteria, il blocco elettronico dei differenziali Eds e Xds e il sistema di frenata anticollisione multipla (è un dispositivo che aziona i freni dell’auto appena i sensori degli airbag rilevano un urto).
 
Secondo noi
 
PREGI

> Finiture. Gli interni sono ben assemblati e realizzati con materiali di qualità. 
> Guida. È sicura e divertente, grazie all’assetto equilibrato e al motore brillante.
> Sistema di trazione 4x4 “semplice”. L’efficace sistema con frizione Haldex fa tutto da solo e ora è diventato anche più veloce e “dolce”.
 
DIFETTI
 
> Comandi al volante. Sono troppi, piccoli e molto vicini tra loro, a scapito della semplicità di utilizzo.
> Quinto posto. Il divano rigido al centro fa stare scomodo un eventuale quinto passeggero. E il tunnel centrale molto alto peggiora le cose. 
> Visibilità posteriore. I massicci montanti del tetto e la forma del lunotto penalizzano la visibilità nelle manovre in retromarcia.
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1968
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 110 (150)/3500 giri
Coppia max Nm/giri 320/1750-3000
Emissione di CO2 grammi/km 122
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dichi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 425/180/149
Passo cm 269
Peso in ordine di marcia kg 1471
Capacità bagagliaio litri 343/1233
Pneumatici (di serie) 225/45 R 17

 

Volkswagen Golf
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
302
219
168
111
255
VOTO MEDIO
3,2
3.19147
1055
Aggiungi un commento
Ritratto di Flavio Pancione
6 febbraio 2013 - 16:15
7
sarà bella da guidare, efficace ben fatta e quello che volete.. ma mi ha davvero annoiato, sopratutto con l'ultimo aggiornamento VW ha " spento " questa golf dal punto di vista estetico in modo incredibile, speravo fosse meno convenzionale e più sportiveggiante, è quasi più bella la precedente. E inoltre è una vettura che non ha smalto e neanchè una personalità spiccata.. ed è un peccato per le qualità che ha. Fortunatamente la Leon nuova è un po più carina
Ritratto di GL91
6 febbraio 2013 - 17:08
Perchè niente cambio DSG? La disponibilità del solo cambio manuale potrebbe essere un grosso limite per quest' auto.
Ritratto di niko91
6 febbraio 2013 - 17:37
speriamo la importino in italia!
Ritratto di MatteFonta92
6 febbraio 2013 - 17:46
3
Sarebbe bene che offrissero la trazione integrale anche con un motore a benzina, così da dare l'opportunità al cliente di scegliere quella che preferisce. Poi, non so perché nelle auto più recenti spesso e volentieri dietro si vede sempre poco, perché adesso fanno sempre così? Esteticamente comunque è sempre il solito brodino riscaldato, molto più belle l'Astra e la Gliulietta, per come la vedo io.
Ritratto di fabri99
6 febbraio 2013 - 18:20
4
Beh, è una Golf... E' la solita... La versione integrale mi sembra interessante, ottimo... L'auto è come sempre: dentro fatta benissimo, altissima qualità e insonorizzazione, guida divertente e 5 posto sacrificato... Peccato per il baule, ma, a quanto pare, ne vale davvero la pena... Auto lodevole, tutto(o quasi) sembra perfetto, ma poi si arriva al prezzo. 28.500€... Sono tantissimi!!! Non dico che questa tedesca non valga 30.000€, ma si tratta, come al solito, di spendere bene i soldi... Non vorrei dirla grossa, ma molti giovani comprano la Golf: magari si fanno tentare dalla 4motion e sganciano 30.000€, anche se oggi è difficile che un giovane li abbia per una macchina... Comunque, prendendo l'esempio del giovane: chi, tra gli under 25, non preferirebbe, per più o meno la stessa cifra, una Meganè RS(o un'alternativa, ma visto che è la regina delle Hot Hatch per handling prendo lei) o una, ancor più bella, RCZ(pre-restyling possibilmente)?? Ok, sono auto diverse, anche un padre di famiglia potrebbe scegliere e volere una Golf... Beh, si può alzare di categoria con una bella 3 volumi, tipo Passat e Mondeo... Non sarebbe meglio?? Non dico che sia senza mercato, anzi, ma pensandoci su, c'è un modo migliore di spendere i soldi, per ogni esigenza... Non mi piace nemmeno che sia solo a diesel, magari potrebbero farla pure a benzina, ma poco importa, chi la vuole rinuncia alla benza... L'ultima cosa, che putroppo è ormai su tutte le auto è il lunotto piccolissimo o eccessivamente inclinato oppure i montanti grandi: perchè così grandi?? Cosa vi costa?? La prossima volta che la disegnate, limate qualche centimetro dai montanti e fatelo in vetro, sicuramente non penalizzerà la linea... Saluti ;)
Ritratto di Flavio Pancione
6 febbraio 2013 - 18:41
7
io non la comprerei mai, è solo ben fatta, ma di certo non è spaziosa quindi fossi un padre di famiglia opterei altro .. Ho venti anni e sono giovane ma neanche la vorrei poichè la linea non mi dice assolutamente nulla, è piatta e non suscita una minima emozione... non capisco perchè la comprano!
Ritratto di fabri99
6 febbraio 2013 - 18:46
4
Che poi non è un problema, fosse una Ford Focus sarebbe un problema... I giovani di cui parlavo, vogliono comunque apparire e, se la A3 supera il loro budget, ripiegano su una VW, ha comunque un buon nome... Ciao ;) PS. Nemmeno io la comprerei...
Ritratto di FED 88
6 febbraio 2013 - 19:33
ma i soldi per comprare una macchina da 30000€ non li ho mai avuti nemmeno per sbaglio(e lavoro da quando ne avevo 19),al massimo me la potevo permettere usata di di un paio d'annni ma pagandola a rate
Ritratto di fabri99
7 febbraio 2013 - 13:38
4
Cioè, almeno che non si parli di figli di papà, 30.000€ in un'auto non sono proprio sempre disponibili... Ma comunque i figli di papà comprano la Audi, non la VW... Gli acquirenti della Golf ci sono, c'è chi vuole spendere di più per apparire, ma non può spendere troppo e quindi compra una VW... Ciao ;)
Ritratto di fabri99
7 febbraio 2013 - 14:00
4
Quindi non si spiega sto gran successo di questa versione... Che comunque ne ha... Ciao ;)
Pagine