PRIMO CONTATTO

Volkswagen Passat Alltrack: integrale a tutto comfort

La Volkswagen Passat Variant Alltrack è la versione “da fuoristrada” della wagon tedesca. Davvero spaziosa, comoda e veloce, non costa poco.

5 settembre 2015
  • Prezzo (al momento del test)

    € 47.850
  • Consumo medio

    18,2 km/l
  • Emissioni di CO2

    144 grammi/km
  • Euro

    6
Volkswagen Passat Alltrack
Volkswagen Passat Alltrack 2.0 BiTDI SCR 240 CV DSG 4Motion
Sassi e buche fanno meno paura
 
A meno di un anno dall’esordio nelle concessionarie della nuova Volkswagen Passat, ecco la versione Alltrack, più adatta ai fondi difficili e con uno stile più “avventuroso”; le prime arriveranno in Italia a ottobre 2015. La base meccanica è quella della wagon a gasolio a trazione integrale, cioè la Variant 2.0 TDI 4Motion. Con questo sistema 4x4, di norma la potenza del motore arriva solo alle ruote anteriori, ma appena si rischia una perdita di aderenza, una frizione multidisco a comando elettroidraulico (tipo Haldex) si chiude, facendo fluire una parte della spinta del 2.0 anche dietro. Lo slittamento dei singoli pneumatici è controllato dal sistema EDS che, azionando il freno della ruota interessata, trasmette automaticamente la coppia motrice sulla gomma del lato opposto, che offre più grip. Dal punto di vista tecnico, la Alltrack differisce dalle altre Passat, 4Motion incluse, per la maggiore luce a terra (17,4 cm, 2,75 più delle Passat “normali”) così da ridurre il rischio di”grattare” sugli ostacoli più sporgenti; per le protezioni supplementari del sottoscocca; infine, per il programma di guida specifico Offroad, selezionabile con un tasto nella plancia, che include il regolatore automatico di velocità nelle discese più ripide, una risposta addolcita del pedale dell’acceleratore (consente di gestire meglio la marcia sui terreni “difficili”) e una taratura particolare dell’Abs con funzionamento ottimizzato per i fondi a bassa aderenza, quali neve, fango e ghiaia.
 
Tre diesel
 
Non mancano le modifiche estetiche: il profilo inferiore della carrozzeria della Volkswagen Passat Alltrack è ricoperto da una fascia in plastica nera antiurto, i paraurti hanno una forma differente le calotte degli specchietti sono satinate; specifici pure in cerchi in lega (di 17” di serie, ma l’auto del test montava quelle optional di 18”). Tutti questi elementi si adattano bene alle linee tese e semplici della wagon tedesca. Le dimensioni non cambiano, se non in altezza (di circa 3 cm sueperiore, proprio perché l’auto è più distante dal suolo), mentre l’aumento di peso rispetto alle Passat a due sole ruote motrici è di circa 160 kg (e di 30-40 rispetto alle 4Motion normali). Tutti i motori sono a quattro cilindri 2.0 diesel, nelle versioni monoturbo da 150 o 190 CV, e biturbo da 239 “puledri” dell’auto del test; la meno potente ha il cambio manuale (e costa 39.050 euro), le altre due il robotizzato a doppia frizione DSG (e fanno spendere, rispettivamente, 43.650 e 47.850 euro). 
 
Un divano per due
 
L’abitacolo della Volkswagen Passat Variant Alltrack offre lo stesso spazio delle altre versioni, quindi parecchio. Quattro adulti stanno comodissimi, ma l’eventuale quinto passeggero no: il divano è rigido al centro e il tunnel è massiccio. Il bagagliaio è assai ampio, e la capacità cala di soli 11 litri (a causa dell’ingombro della trazione 4x4) rispetto a quella delle Passat Variant “normali”: ci sono 639/1739 litri, mentre la soglia di carico a 65 cm da terra è un discreto valore per una wagon, e buono in assoluto. Utili lo schienale in tre parti reclinabili e il portellone ad apertura e chiusura elettriche (440 euro). La Volkswagen Passat Variant Alltrack si caratterizza per il rivestimento dei sedili in Alcantara e tessuto tecnico e per i pedali in acciaio a vista; l’abitacolo, dalle forme classiche e lineari, è rifinito con estrema attenzione e con materiali di notevole pregio; degno di nota, poi, il cruscotto interamente digitale (625 euro), nel quale il guidatore può scegliere le informazioni da mettere in evidenza: le mappe del navigatore o gli strumenti tradizionali. Considerando che l’auto del test richiede un esborso prossimo ai 50.000 euro, rimproveriamo, però, una presenza eccessiva di elementi identici a quelli della Golf, che costa meno della metà. Parliamo di tutta la zona consolle-tunnel, di molti comandi e del volante (attrezzato con una serie di tasti piccoli e vicini fra loro, di uso non proprio immediato); un’altra piccola pecca riguarda la spia dei fendinebbia sul pulsante di avviamento: risulta poco visibile dal guidatore.
 
Un comodo “missile”
 
La Volkswagen Passat Variant Alltrack 2.0 BiTDI offre un notevole mix di guidabilità e comfort. L’auto è silenziosa anche ad andatura superiore ai 130 km/h consentiti dal codice della strada, e le sospensioni elettroniche fanno un gran lavoro sulle buche; preciso e rapido “il giusto” lo sterzo, mentre per rilevare un maggior rollio in curva rispetto alle Passat normali, con assetto più basso, bisogna proprio impegnarsi; potente e facile da gestire la frenata. Solo lodi anche per il 2.0 biturbo, che è fluido, silenzioso e spinge “come un treno” (basti pensare che, secondo la casa, lo “0-100” viene bruciato in soli 6,4 secondi). E i consumi non paiono per nulla preoccupanti: a fine test, il computer di bordo indicava una percorrenza di circa 15 chilometri con un litro. Resta da verificare il comportamento off-road: il tracciato di questo primo drive test non ci ha concesso deviazioni fuori dall’asfalto, ma ci ripromettiamo di farlo in una futura prova. 
 
Ben dotata? Sì, ma con quel che costa...
 
Chiudiamo con la dotazione, che (tenendo conto del prezzo elevato) è buona ma non eccezionale: la Alltrack BiTDI ha, tra l’altro, i cerchi in lega, il “clima” trizona, sette airbag (incluso quello per le ginocchia del guidatore) e i fari full led, oltre all’avviso nel cruscotto in caso di stanchezza del conducente, alla radio con display a sfioramento, al cruise control adattativo e ai sedili anteriori riscaldabili.
 
Secondo noi
 
Pregi
> Comfort. È di ottimo livello, e senza che la precisione di guida ne risenta.
> Finiture. Tutto è realizzato con una cura e un’attenzione estreme.
> Prestazioni. L’auto ha un bel temperamento: è scattante.
 
Difetti
> Allestimento interno. Troppi elementi sono in comune con la Golf: dopo aver speso 50.000 euro, a qualcuno potrebbe dare fastidio.
> Comandi. Alcuni sono poco intuitivi, non semplici da usare oppure sono collocati in una posizione discutibile.
> Quinto posto. Meglio non occupare la parte centrale del divano: è dura, e il tunnel di trasmissione intralcia le gambe.
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1984
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 176 (239)/4000 giri
Coppia max Nm/giri 500/1750-2500
Emissione di CO2 grammi/km 144
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 7 (robotizz. a doppia friz.) + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 234
Accelerazione 0-100 km/h (s) 6,4
Consumo medio (km/l) 18,2
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 478/183/151
Passo cm 279
Peso in ordine di marcia kg 1701
Capacità bagagliaio litri 639/1769
Pneumatici (di serie) 215/55 R17

 

Volkswagen Passat Alltrack
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
19
13
11
9
28
VOTO MEDIO
2,8
2.825
80
Aggiungi un commento
Ritratto di AMG
5 settembre 2015 - 13:26
Costosa, sì. Ma eccezionalmente valida. Prestazioni ottime, come carrozzeria preferisco quella normale alla Alltrack. In ogni caso comunque si conferma un prodotto più che valido, per saperne meglio aspetto la prova su percorsi più accidentati. Secondo me questa Passat può rubare qualche cliente all'Audi... Resto comunque dell'idea che l'auto è più che riuscita mi piace. Certo in questa versione si fa pagare cara...
Ritratto di Racing75
5 settembre 2015 - 16:04
Per violazione della policy del sito.
Ritratto di Gordo88
5 settembre 2015 - 18:03
Come no talmente aborto che è il quinto modello più venduto in europa. Vatti a letto che è meglio
Ritratto di Willy2000
5 settembre 2015 - 23:35
Ma cosa stai dicendo!?!? Hai scritto un sacco di cavolate!!! Io posso capire che l'auto non piaccia, anche se secondo me è molto bella ma quello che hai scritto tu non ha senso.
Ritratto di SenzaUsername
7 settembre 2015 - 14:59
Per violazione della policy del sito.
Ritratto di Bear Boss
6 settembre 2015 - 19:19
Sono d'accordo: La precedente serie non mi ha mai detto nulla ma l'attuale suona tutt'altra musica: Bassa, larga e acquattata a terra, pecca un po in coda a causa della fanaleria poco incisiva ma nulla di che, mi piace molto la Alltrack che per qualche ragione mi riporta all'affascinante VW Familcar Syncro degli anni 80, un auto che ho sempre amato.
Ritratto di AMG
7 settembre 2015 - 10:51
Anch'io la preferisco di gran lunga alla serie precedente. Bear guarda che ti avevo scritto un messaggio, non penso tu l'abbia visto. Buona settimana
Ritratto di Bear Boss
7 settembre 2015 - 11:51
Incredibile come la Version per supporti mobili non li mostri...li trovo solo quando entro col pc!
Ritratto di rikykadjar
5 settembre 2015 - 13:30
3
Non mi piace molto e preferisco di sicuro la Superb che penso e spero che facciano la versione Scout. Questa generazione di Passat mi piace solo in versione berlina.
Ritratto di rikykadjar
5 settembre 2015 - 13:32
3
Ciò non toglie che è un gran bel prodotto.
Pagine