PRIMO CONTATTO

Volkswagen up!: baby di motore, non di assetto

La Volkswagen up! GTI è la più piccola sportiva della casa tedesca: il suo tre cilindri turbo è vivace, ma non davvero “cattivo”, mentre l’auto convince per il comportamento fra le curve.

24 aprile 2018
  • Prezzo (al momento del test)

    € 17.400
  • Consumo medio

    20,8 km/l
  • Emissioni di CO2

    110 grammi/km
  • Euro

    6
Volkswagen up!
Volkswagen up! 1.0 TSI 115 CV GTI
Piccola ma vera GTI

La famiglia GTI della Volkswagen è sempre stata formata da sportive veloci ma poco impegnative da guidare, usabili tutti i giorni senza grossi sacrifici e curate nelle finiture. La più piccola e recente, la Volkswagen up! GTI, non fa eccezione: conserva l’abitacolo e il baule spaziosi e ben fatti delle altre versioni e aggiunge paraurti e cerchi di 17’’ specifici, una fascia rossa e nera che attraversa la plancia e i rivestimenti “scozzesi” dei sedili, un classico per le sportive della casa tedesca (avevano debuttato con la prima GTI, la Golf del 1976). Il prezzo di 17.400 euro (17.900 per la 5 porte) non è basso, ma la dotazione è generosa: di serie ci sono frenata automatica d’emergenza, cruise control, fendinebbia, fari e tergicristalli automatici, “clima” manuale, supporto per il cellulare in plancia, poltrone riscaldabili (quella di guida anche regolabile in altezza), sensori di parcheggio posteriori, volante multifunzione rivestito in pelle e vetri posteriori scuri. Come optional, in pratica, ci sono giusto il climatizzatore automatico (305 euro), il tetto apribile (€ 900), l’hi-fi Beats (€ 450) e la radio Dab (€ 215). 

Un club ristretto

Poche le rivali della Volkswagen up! GTI: ci sono le “sorelle” a motore e trazione posteriore Renault Twingo GT (€ 15.900) e Smart ForFour Brabus (€ 21.993, solo col cambio automatico), la potente Abarth 595 (da 19.900 euro, con almeno 145 CV) e la Fiat 500 0.9 TwinAir Turbo S da 105 CV, a 17.700 euro. Non sono però molto lontane di prezzo alcune utilitarie mosse da “mille turbo” a tre cilindri, come la Ford Fiesta 1.0 Ecoboost Titanium 3p (125 CV, da 19.250 euro) e la Suzuki Swift 1.0 Boosterjet Cool (16.190 euro). Tutte, però, ad eccezione della Abarth 500, hanno prestazioni dichiarate inferiori.

Cambio? ni…

Sotto il cofano della Volkswagen up! GTI c’è una versione potenziata del 1.0 tre cilindri turbo, già montato nella up! TSI high up! (che costa 2.800 euro in meno): qui eroga 116 CV (26 in più) ed è abbinato a un filtro antiparticolato (serve a ridurre le emissioni dei motori a iniezione diretta) e a un cambio manuale a sei marce. Quest’ultimo ha gli innesti un po’ contrastati e una corsa della leva lunga: va bene considerando il prezzo e il tipo di vettura, ma da una piccola sportiva si potrebbe volere qualcosa in più. Lo stesso discorso si può applicare al motore. Su una citycar che pesa meno di una tonnellata fa un figurone, spingendola senza sforzo anche ai bassi giri, ma non lo si può definire davvero sportivo: l’allungo termina poco dopo i 5000 giri (si può insistere fino a 6000, ma senza reali vantaggi) e il rumore non si può dire “musica” per gli appassionati, sebbene venga amplificato artificialmente usando degli altoparlanti nell’abitacolo. 

Ok persino in pista

A convincere appieno è il comportamento fra le curve della Volkswagen up! GTI: lo sterzo è preciso quanto serve e l’auto passa agilmente da una curva all’altra, mantenendosi stabile senza tendere ad allargare la traiettoria con il muso. E non serve ricorrere al tasto Sport (che non c’è) o disattivare l’Esp (cosa che non si può fare): la up! GTI è così in ogni condizione. Abbiamo avuto modo di guidarla persino in pista, sul tortuoso circuito Ascari in provincia di Malaga, dove la piccola tedesca ci ha stupito positivamente: a dispetto del fatto di averla guidata letteralmente sempre con il pedale destro sul pavimento (i cavalli sono quelli che sono…) motore e freni non sono mai andati in crisi e nelle curve l’auto ha mostrato un gradevole comportamento neutro, che permette di guidare veloci senza impegno. Il rovescio della medaglia? Le sospensioni irrigidite non filtrano efficacemente buche e dossi.

Secondo noi

PREGI
> Finiture. Materiali e montaggi convincono.
> Guida. Si va forti senza impegno: persino in una pista impegnativa.
> Spazio. Abitabilità e baule sono notevoli in rapporto alle dimensioni esterne. 

DIFETTI
> Cambio. Ha gli innesti un po’ troppo duri.
> Comfort. Buche e dossi si “sentono” tutti.
> Motore. Manca di “carattere”: ha poco allungo e il suono non estusiasma.

SCHEDA TECNICA
Carburante benzina
Cilindrata cm3 999
No cilindri e disposizione 3 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 85 (116)/5000-5500 giri
Coppia max Nm/giri 200/2000-3000
Emissione di CO2 grammi/km 110
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori tamburi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 196
Accelerazione 0-100 km/h (s) 8,8
Consumo medio (km/l) 20,8
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 360/164/148
Passo cm 241
Peso in ordine di marcia kg 995
Capacità bagagliaio litri 251/959
Pneumatici (di serie) 195/40 R17
Volkswagen up! 1.0 TSI 115 CV GTI
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
4
4
5
6
28
VOTO MEDIO
1,9
1.93617
47
Aggiungi un commento
Ritratto di emergency
26 aprile 2018 - 15:40
Bhe capisco, infatti mi sono dimenticato di inserirlo che è un auto per pochi ma quello che mi premeva dirle e che strutturalmente è uguale alle 500 Abarth 595 da 145cv. Ho chiesto a questo mio amico per quanto riguarda la precisione dello sterzo lui mi ha detto che basta farlo tarare da un officina autorizzata Abarth.
Ritratto di gjgg
26 aprile 2018 - 14:50
1
E' un classico. Un po' come il fatto che per molti nemmeno le Lambo attuali avrebbero più niente se non il marchio sul cofano di Lambo. Le aziende e i marchi si evolvono, non è che possono rimanere come 50 anni fa.
Ritratto di dottorstrange
26 aprile 2018 - 10:47
Commenti pregevoli ed utenti civili e maturi in questo articolo. Complimenti a tutti! Certo se questa rivista online avesse uno straccio di policy sensata rimuoverebbe del tutto le discussioni da ultra' del calcio, che fanno solo passare la voglia di leggere. Alvolante, sveglia!!!
Ritratto di ardo
26 aprile 2018 - 22:54
molto sfiziosa quest'auto, considerando che con i soliti 2k di sconto vw la si porta via a 15k praticamente full opitionals. leggendo diverse riviste, anche inglesi, ne parlano tutti bene. spicca per l'assetto piatto, lo sterzo abbastanza preciso per la categoria e per la velocitá con cui riesce a percorrere le curve. quattroruote parla di " rimbalzare da una curva a l'altra come una palla da biliardo ", anche al volante ne mette la guida tra i pregi che si rivela affilata anche in pista che non è certo il terreno d'elezione di questa macchina, ma il fatto che si vada forte anche lí, ovviamente nei limiti della cavalleria a disposizione, e che la frenata sia potente, costante e dia fiducia, è un ottimo segnale sull'adeguatezza dell'impianto frenante, sul buon bilanciamento del telaio, e l'ottimo grip dato da questa vetturetta sotto la tonnellata. evo uk, "An entertaining car to drive, even if it isn’t in the conventional hot hatch manner; high quality interior", mentre sul cambio "the six-speed gearbox is a pleasure to swiftly swap gears" e sull'handling " As long as you don’t expect an edgy, infinitely adjustable chassis, you won’t be disappointed; the Up GTI feels more grown up than you expect". anche autoexpress le da 4 stelle su 5 nel verdetto finale "But it is a great little package of accessible performance and enjoyable handling that majors on the three letters crucial in any GTI: F.U.N.". insomma, a conferma dell'ottimo progetto up! , che è giá un ottima citycar nelle versioni normali. e ora oltre alla qualitá costruttiva, praticitá e buoni motori aggiunge quel pizzico di pepe in più con dettagli curati e tipica caratterizzazione gti estetica, più ritocchi di sostanza : assetto ribassato, molle più rigide, ammortizzatori a stelo corto, freni maggiorati davanti, sterzo più preciso, e un bel manuale a sei marce. ottimo. senza dimenticare i costi di gestione ridicoli. la concorrenza è più cara e non altrettanto 'prestazionale' o divertente, mi riferisco a 500s, smart brabus, e twingo gt che almeno costa meno della 'mercedes'. tre porte è veramente graziosa e poi il fatto che non perda il retrotreno nonostante il passo corto la rende sicura e non la classica macchinetta 'bara su ruote'. per concludere, direi che la gti meno riuscita al momento è la polo, e questo è un paradosso, considerando che le segmento b sono teoricamente le migliori per fare una 'sportivetta', e invece il motorone che la fa pesare quasi quanto la golf, la troppa coppia non tenuta a bada da un differenziale, l'assenza delle tre porte, la relegano al terzo posto. ovviamente, il vero spirito di questo storico badge, lo si ritrova nella golf, che rimane la gti per eccellenza, ma questa up! rimane buon accesso a questo mondo. tre metri e mezzo davvero simpatici. meno male che si trovano ancora macchinette cosí nei listini a prezzi accessibili. ciao
Ritratto di ardo
26 aprile 2018 - 22:56
http://www.evo.co.uk/volkswagen/up/gti
Ritratto di Turbodiesel
27 aprile 2018 - 09:10
2
con 115 cv verranno le centrifughe...
Ritratto di NITRO75
27 aprile 2018 - 09:33
Vorrei porre l'accento su questo veicolo. Semplicemente inutile. L'articolo riporta "....abitabilità e baule notevoli in rapporto alle proporzioni...". Ma in che senso??? MI viene il dubbio che abbiate provato un'altra macchina. Di "notevole" questa COSA (definirla vettura mi pare eccessivo) ha solo il prezzo "...in rapporto a ciò che offre...". A mio avviso definire GTI questa porcheria, è un'insulto a tutto quanto sia GTI.....
Ritratto di Carlo 63
30 aprile 2018 - 12:52
Quoto dottorstrange. Commenti demenziali non fanno che passar la voglia di seguirvi. E che la vettura non piaccia alla maggioranza non può farmi che piacere. I vecchietti terribili come me non han mai fatto parte della maggioranza...
Ritratto di sabas
1 maggio 2018 - 09:46
1
Auto così brutte ne ho viste poche.
Ritratto di palazzello
3 maggio 2018 - 08:08
Secondo me ci volevano un altro paio di cavalli. Mi domando e dico se la Abarth parte da 135 cavalli e arriva a 190 cavalli, allora questa Up! doveva minimo avere 130 cavalli.
Pagine